-4°

Provincia-Emilia

"Ciao piccolo Emmanuel, nulla della tua vita andrà perduto"

"Ciao piccolo Emmanuel, nulla della tua vita andrà perduto"
0

Samuele Dallasta

Una giovane stella si è spenta. E ha lasciato un vuoto incolmabile in tutte le persone che sono state illuminate dalla luce di quella stella che ora non brilla più. Emmanuel Gray Afrane, avrebbe dovuto compiere 10 anni tra pochi mesi ed invece ha detto addio a questo mondo troppo presto. L'ultimo saluto al piccolo, tragicamente scomparso dopo essersi sentito male nella piscina «Acquablu» di San Secondo in un pomeriggio di giochi con gli amici e la sorella, è stato dato nella chiesa di Santa Maria Maddalena di Pontetaro. La funzione è stata celebrata da don Valerio Cagna. Al funerale erano presenti il padre del piccolo, Roland, e la sorella Victoria, tanti membri della comunità ghanese di Parma, il sindaco di Fontevivo Massimiliano Grassi, assieme ad alcuni assessori, i compagni e le insegnanti di scuola, i compagni di squadra del Fraore, ma anche tanti abitanti di Pontetaro che si sono voluti stringere intorno alla famiglia del bimbo  in questo grandissimo momento di dolore. Il funerale è stato celebrato nella piccola chiesa di Pontetaro nonostante i genitori di Emmanuel siano di religione pentecostale. Un gesto importante che ha significato molto, quasi a voler dire che davanti a certe disgrazie non ci sono diversità. «Se continuiamo a chiederci il perché di tutto questo, non avremo mai pace - spiega durante l’omelia don Valerio Cagna - . Più ci chiediamo il perché, più il nostro cuore si ribella e non accoglie questo fatto. Celebrare questo funerale è anche un modo per dire che nulla andrà perso della vita di Emmanuel». Durante la messa sono stati letti alcuni bigliettini dei compagni di scuola e di calcio di Emmanuel. Tutti molto belli,  ma ce ne è stato uno particolarmente commovente letto da una compagna di classe. Recitava così: «Sei sempre stato uno spirito libero e sarai sempre nei nostri cuori, ricorderò per sempre il tuo sorriso». Ma il momento più toccante è stato quando tutti i compagni e gli amici di Emmanuel sono passati uno dopo l’altro davanti alla bara bianca a salutare per l’ultima volta il loro amico, benedicendo la bara con l’acqua santa e l’incenso. In prima fila, la disperazione di una famiglia, in particolare del padre, che non ha mai staccato gli occhi dalla bara di fianco a lui quasi a cercare di guardare ancora, attraverso il freddo legno, gli occhi del suo povero bimbo. A fine messa c'è stato spazio anche per le parole del Pastore Adu Sei, della comunità ghanese di Parma, che ha ricordato, attraverso alcuni canti sacri tratti dalla Bibbia, come il nostro sia solo un passaggio su questa terra e come tutti, prima o poi, torneremo alla nostra vera casa, là dove ritroveremo Emmanuel. Poi la piccola bara bianca è stata trasportata nel cimitero di Bianconese dove ora Emmanuel può riposare in pace e continuare a sognare quelle corse infinite con la palla al piede nel campetto da calcio assieme ai suoi amici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

DATI

Collecchio, boom di nascite

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

25commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery