Provincia-Emilia

Quel vecchio scarpone ora in mostra a Parigi

Quel vecchio scarpone ora in mostra a Parigi
2

Gian Carlo Zanacca

Lo scarpone vecchio e consunto, pezzo forte della collezione del museo Ettore Guatelli di Ozzano Taro, nella sezione dedicata alle scarpe, è stato trasferito temporaneamente a Parigi. Un pezzo importante, forse il più significativo da un punto di vista simbolico del «bosco delle cose», che sarà inserito nel percorso espositivo «Morceaux exquis», nato dalla volontà congiunta di Fondazione Edf, Musée National des civilisations de l’Europe et de la Méditerranée (Mucem) e del Cnrs.

L'esposizione
L’esposizione si propone di dare voce alle rappresentazioni del corpo umano all’interno delle diverse comunità culturali del bacino euro-mediterraneo. Aperta dal 27 luglio, sarà visitabile fino al 7 agosto nell’Espace Fondation Edf in Rue Récamier nella capitale francese.

La geografia del corpo umano
Il percorso espositivo vuole essere «un viaggio sensibile e giocoso nella geografia del corpo umano attraverso 300 opere d’arte, oggetti della tradizione popolare, parole, usi, frasi e modi di dire di oltre 27 lingue nazionali e vernacolari che proiettano sul corpo un aspetto divertente, emotivo e filosofico», spiega il direttore della Fondazione Museo Ettore Guatelli, Mario Turci.

Il museo francese
Il Musée National des civilisations de l’Europe et de la Méditerranée (Mucem), la cui apertura è prevista a Marsiglia il prossimo anno, intende così offrire un primo approccio alle collezioni attraverso uno sguardo comparativo alle culture del Mediterraneo in Europa. «La Fondazione Museo Ettore Guatelli - ha voluto sottolineare il presidente Giuseppe Romanini - è onorata di fornire un proprio contributo a un evento prestigioso come quello parigino, attraverso il prestito di uno dei pezzi più evocativi del mondo e della civiltà contadina: “La scarpa rattopäda e barbaciäda”, collocato nella stanza degli Scimmiari».

«Ricchezza e originalità»
«Il corpo è espressione di identità culturale. Ogni comunità, ogni Paese ha i suoi simboli e il suo linguaggio per descriverlo - precisa il direttore Mario Turci -. Esso rivela la ricchezza, l’originalità, la diversità e la longevità del sapere popolare. La mostra mette in risalto il rapporto tra l’uomo e la comunità nel quale vive. Il museo Guatelli ha fornito un elemento, lo scarpone rattoppato e ormai consunto, simbolo di una civiltà, quella contadina, povera abituata al riuso degli oggetti, alla loro valorizzazione nel tempo. Un aspetto, questo, che si pone in continuità con altri esempi di civiltà presenti nel bacino del Mediterraneo. Scoprirne le analogie e le differenze è certamente un aspetto che sarà messo in luce dalla mostra che ha come obiettivo quello cogliere la ricchezza di ogni contesto culturale proprio attraverso le diversità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    29 Luglio @ 19.01

    Lo scarpone a Parigi ? ma adesso ci serve a Parma ! Per prendere a calcinculo Vignali e la sua giunta !

    Rispondi

  • Nadia

    29 Luglio @ 17.01

    Bellissima notizia! Visto lo strillo"Parigi" ho pensato male. Questa è la parmigianità che vogliamo leggere sulla Gazzetta. Visto come sul nostro blog ctvparma abbiamo smascherato il vostro amico del lusso? Voi non avreste il coraggio, di smentirlo con tanta inequivocabile chiarezza vero? In alto i cuori e Viva il "vecchio scarpone" Parmigaino del museo Guatelli. Nadia Bambini

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)