-2°

Provincia-Emilia

Felegara, la scuola elementare nel mirino dei vandali-graffitari

Felegara, la scuola elementare nel mirino dei vandali-graffitari
0

Graffitari e vandali  da qualche tempo stanno lasciando la loro «firma»  nella zona della scuola elementare di Felegara. I segni sono evidenti e ben impressi sulle mura della scuola, sull'edificio che ospita la centrale termica e sulla recinzione. «Di pomeriggio e fino a tarda sera - raccontano persone che abitano nel limitrofo quartiere - ci sono ragazzi e giovani che schiamazzano e fanno i bulli. Frequentano l’area verde tra la scuola e la palestra, la pista polivalente ma soprattutto le zone in penombra o buie. L'edificio scolastico presenta delle rientranze e dei sottoscala dove spesso si infilano delle persone per fare quello che vogliono e fuggire agli sguardi».
Quello che i residenti raccontano è riscontrabile tutti i pomeriggi e alla sera.  Risulta inutile chiudere i cancelli che danno accesso al giardino della scuola perché intanto vengono divelti. I portoni dei cancelli sono stati forzati  anche quando sono stati chiusi a chiave con catena e lucchetto.
Quando non sono riusciti a passare dai cancelli i vandali hanno saputo crearsi dei varchi nella rete di recinzione, oppure l'hanno danneggiata nel tentativo di scavalcarla.
Gli ultimi danni creati da questi vandali-graffitari sono in bella vista sui muri esterni dell’edificio dalla parte che guarda la palestra comunale. La zona è in parte in ombra per un palo dell’illuminazione che non è più funzionante. Sui muri della scuola è comparsa una grande scritta. La porta dell'uscita di sicurezza della mensa è stata imbrattata con frasi e disegni. I vandali si sono accaniti anche contro la struttura che ospita la centrale termica. Scritte sconce ovunque, in particolare sulla porta e sulle mura con pennarelli e spray. Resi inservibili anche i tubi di scarico dell’acqua piovana che dal tetto viene convogliata alla rete interrata. Con i piedi e con altri oggetti hanno schiacciato il tubo riducendo la possibilità dello scolo delle acque.
La recinzione della scuola è stata danneggiata in più punti nonostante sia stata rimessa a nuovo da pochi mesi. Da questa situazione appare chiaro che qualcuno non ha rispetto delle strutture pubbliche e si diverte a fare danni.
«Le forze dell’ordine devono controllare chi frequenta quest’area - è lo sfogo di un’anziana del luogo -. Se ad orari diversi ogni due, tre giorni, carabinieri e polizia municipale circondassero la zona e identificassero chi è presente sarebbe sicuramente un deterrente per evitare  vandalismi e tenere calmi o comunque allontanare certi soggetti». L’area attorno alla scuola è dotata di telecamere installate due anni fa dall’amministrazione comunale: pertanto - aggiunge qualcuno - controllando i filmati sarebbe facile capire chi frequenta la zona. Forse la registrazione potrebbe servire a identificare gli autori dei graffiti e di tutto quanto accade. In zona sono tutti d’accordo: «Prendere provvedimenti seri è il minimo che si deve fare!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

Lega Pro

Parma tra novità e cerotti

Cinema

Caschi made in Parma per «Alien»

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto