20°

33°

Provincia-Emilia

Aranciaia, la storia del cinema

Aranciaia, la storia del cinema
Ricevi gratis le news
0

Rino Tamani
Il museo del cinematografo di Colorno, situato nell’Aranciaia, possiede una raccolta di cimeli unica nella provincia di Parma e sicuramente apprezzabile anche in campo nazionale.  Oltre trecento i pezzi censiti, che interessano un lasso di tempo dalla seconda metà dell’Ottocento sino agli anni '70 del XX secolo.
 Fondato da alcuni appassionati nel 2006, il museo si è notevolmente arricchito grazie ad acquisti privati e a collaborazioni stabilite con collezionisti italiani ed esteri.
Nucleo base di partenza è la preziosa collezione lasciata dalla famiglia di Ivo Bondini di Cicognara (Mantova), dopo la sua scomparsa. I materiali sono eccezionali: lanterne magiche e dispositivi del pre-cinema, i primitivi proiettori cinematografici a manovella, le monumentali macchine ad arco voltaico degli anni '50 e '60.  A questa si sono aggiunte altre pregiate raccolte di Gian Franco Montagna, Franco Piccoli e Luigi Simeone, con un originale e rarissimo proiettore Lumière del 1898, diversi proiettori a passo ridotto e cineprese professionali.
Recentemente Simeone si è aggiudicato due singolari apparecchiature: una macchina da presa verticale 35 mm per la realizzazione professionale di cartoni animati e una truka, sempre 35 mm, per confezionare effetti speciali ottici come il rallentatore, titolazioni, dissolvenze incrociate e altre complesse lavorazioni prima dell’avvento del digitale.   
I curatori hanno suddiviso, seguendo un percorso ragionato e schede esplicative, i vari materiali in sezioni ricche di contenuti storici, culturali, didattici e tecnologici: fotografia chimica (con relativa camera oscura per sviluppi e stampe), macchine fotografiche a soffietto, lanterne magiche e lastre, pre-cinema con primitivi dispositivi per l’illusoria riproduzione delle prime immagini in movimento (taumatropio, zootropio, passinoscopio, phenakistoscopio).
E ancora  strumenti stereoscopici per il 3 D di fine '800, nascita del cinema muto, primi dispositivi di accompagnamento musicale dal vivo, nascita del cinema sonoro, grandi apparecchi di proiezione, il cinemascope e le ricostruzioni in scala reale (curate da Franco Piccoli) di una cabina di proiezione e di un frammento di sala per il pubblico con poltroncine di legno e in velluto per i primi posti.
Tra le curiosità presenti al museo una cinepresa a manovella Pathè 9,5 mm del 1923 e un proiettore Pathè Baby appartenuto al federale Farinacci. Altri pezzi significativi una cinepresa in legno a manovella Debrie 35 mm del 1923 per il cinema muto e un’Arriflex 16 mm del 1960 appartenuta alla Rai. Tra gli oggetti che più incuriosiscono uno dei primissimi videoproiettori costruiti dalla Cinemeccanica composto di una parte ricevente formato armadio e un cannone catodico, utilizzato nelle sale cinematografiche per proiettare «Lascia o raddoppia?» di Mike Bongiorno che faceva concorrenza ai tradizionali spettacoli.
Si può citare anche la figura del colornese Carlo Rissone, stimato scenografo a Cinecittà in importanti pellicole dirette da Fellini, Zeffirelli, Kramer e altri.   A seguito della riorganizzazione museale etnografica in Aranciaia, curatori e proprietari delle raccolte private stanno valutando l’ipotesi di trasferire in altra sede il museo del cinematografo, per valorizzarlo meglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

D'Alessio-Tatangelo, "siamo in crisi"

gossip

D'Alessio-Tatangelo ammettono: "Siamo in crisi"

Ecco i tormentoni dell'estate, Despacito al primo posto

musica

Ecco i tormentoni dell'estate raccontati da Simonetta Collini Video

Salvador Dalì, a 28 anni dalla morte i celebri baffi intatti

Spagna

A 28 anni dalla morte i baffi di Salvador Dalì sono intatti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Schiacciato dal muletto: muore un 74enne

gaione

Schiacciato dal muletto: muore un 74enne

1commento

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

3commenti

tg parma

Identificato l'aggressore che ha colpito un 47enne a forbiciate Video

VARANO

Mangiano pollo avariato, studenti intossicati

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

carabinieri

Con la scusa di un selfie rapina studente in via D'azeglio: arrestato

6commenti

Inchiesta bollette

Luce, acqua e gas: storie di ordinaria vessazione

weekend

Feste campestri, cavalli e silent party: l'agenda del sabato

Testimonianze

Notte di paura per i parmigiani a Kos

polizia municipale

Autovelox, speedcheck e autodetector: i controlli della settimana

Soragna

I residenti contrari all'arrivo dei profughi

2commenti

Auguri capitano

Parma, il Parma, la famiglia: i 40 di Lucarelli

1commento

autostrada

Frana tra il casello di Parma e il bivio A1-A15: rallentamenti

Fortuna

Fidentino gratta e vince 100 mila euro

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

8commenti

Noceto

Quella croce che protegge la valle di Cella

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

il caso

E il Comune di Sesto riceve la fattura per la salma di Amri: 2.160 euro

3commenti

Terremoto

Scossa di magnitudo 3.6 fra Veneto e Lombardia

SPORT

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

salsomaggiore

Un mondo di spaventapasseri: Case Giarone in festa Foto

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up