-5°

Provincia-Emilia

Addio a don Franco "papà" della Combi Salso

Addio a don Franco "papà" della Combi Salso
1

Se n'è andato don Lanfranco Premoli, per   mezzo secolo vice parroco nella chiesa di San Vitale. Aveva 80 anni. Di origine piacentina, don Lanfranco, che tutti ricordano come don Franco era nato a Pontenure, il 25 maggio 1931 ed era stato ordinato sacerdote il 30 maggio del 1956.  Dal 1989, era stato direttore della struttura «Villa Regina Mundi» di Pianazze (Pc), seminario estivo.
Tre anni fa, don Premoli  era stato colpito da ictus e da allora si era ritirato in San Vitale, ma sino a due mesi fa, celebrava la messa, in carrozzina, nella chiesina del Sacro Cuore, a Salso.  Per alcune settimane è stato ricoverato   all’ospedale di Vaio, poi riaffidato alla sorella Angela, che abita nel quartiere della comunità di Sant'Antonio. Proprio lunedì pomeriggio don Luigi Guglielmoni e don Benjamin avevano fatto una visita a don Franco. Per don Franco si è pregato con i fedeli nella santa messa vespertina della festività dell’Assunta.
Il parroco di Sant'Antonio, don Luigi, ha avuto parole di riconoscenza per don Franco e di stima per i suoi cari, che l’hanno seguito con una ammirevole dedizione. «All’inizio appena giunto a Salso come nuovo parroco di Sant'Antonio - ha ricordato don Luigi - don Franco mi è stato molto vicino con grande amicizia, aiutandomi anche nelle celebrazioni liturgiche e dandomi preziosi consigli. I suoi familiari ci sono stati di esempio nell’accompagnamento amorevole durante il tempo della malattia».
La  scomparsa ha suscitato profonda tristezza nei tanti salsesi, che aveva seguito da ragazzi all’oratorio «Don Bosco». Don Franco Premoli, era stato nominato responsabile dell’oratorio Don Bosco, quando era parroco in San Vitale  don Ersilio Tonini, adesso cardinale. Monsignor Tonini aveva retto la parrocchia salsese dal 1953 al 1968. E don Franco Premoli   era   il suo braccio destro.
Il sacerdote aveva fondato il gruppo «Brutti ma buoni», nato all’interno dell’oratorio Don Bosco, che raggruppava tanti giovani salsesi, adesso padri di famiglia. Era un sacerdote  dinamico,  molto attento alle problematiche giovanili. E proprio i «suoi» ragazzi di Salso, non lo avevano mai abbandonato, interessandosi a lui e standogli vicino, anche nella malattia.
Don Premoli,  per   anni  insegnante di religione alle   medie,  aveva fondato a Salso, anche la società sportiva Gs Combi, avvicinando i ragazzi al calcio. Il sacerdote aveva seguito il sodalizio  sia come sportivo che come cappellano.
Don Franco   lascia  le sorelle Angela, Maria e i fratelli Dino e Giulio. Il santo rosario verrà recitato questa sera alle 20,30 nell’abitazione in cui il sacerdote viveva con la sorella, in viale Primo Maggio al civico 6. I funerali saranno celebrati domani pomeriggio alle 15,30 nella chiesa di San Vitale, partendo alle 15,15 dall’abitazione di Viale Primo Maggio.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pavesin Luciano

    17 Agosto @ 19.41

    Ciao Don, hai lasciato un buon ricordo in tutti noi.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Bertolucci

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto