-4°

Provincia-Emilia

"Youssef ha lottato per salvarsi"

"Youssef ha lottato per salvarsi"
0

Franco Brugnoli

Ieri mattina a Borgotaro non si parlava d’altro. La triste fine di Youssef Tamzirat, 20 anni, studente di origine marocchina residente a Casalmaggiore, morto annegato nel Taro, inghiottito da un vortice d’acqua creato dalla corrente martedì pomeriggio nel lago di Roccamurata-Castoglio (in pratica al confine fra il Comune di Borgotaro e quello di Valmozzola), ha scosso davvero l’intera popolazione. La salma del giovane, dopo il recupero da parte dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Ravenna, è stata trasportata, con un’ambulanza speciale (attrezzata per questo tipo di servizio), dell’Assistenza Pubblica di Fornovo, all’istituto di Medicina Legale del Maggiore di Parma, ove verrà eseguito l’esame autoptico. E qui sono giunti i genitori del ragazzo, Amìna la mamma e Mimoun il padre, con una delle sorelle, Hajar, di 17 anni. Il ragazzo era arrivato in Valtaro, verso le 16, a bordo di una «Wolksvagen Polo», con un suo amico,  Andrea Zardi, 21 anni, di Casalmaggiore, per fare il bagno. «Venivamo spesso qui - ci ha spiegato l’amico, visibilmente commosso - perché questa è una bella zona, non c'è confusione e si sta bene. Mai più avrei pensato che potesse accadere una cosa del genere». Va ricordato l’impegno svolto (prima che giungessero i sommozzatori) dei Vigili del Fuoco Volontari del Distaccamento di Borgotaro, coadiuvati da alcuni colleghi di Parma, dell’Assistenza Pubblica Volontaria Borgotaro-Albareto e dell’Automedica «Borgotaro 30», oltrechè dei Carabinieri della Compagnia di Borgotaro, guidati dallo stesso comandante, capitano Giuseppe Marletta. A Casalmaggiore, Youssef era considerato un bravo ragazzo, sereno, posato, tranquillo, che mai si sarebbe messo in cerca di pericoli. Era nato a Salé (Marocco), ma, nel 2004 (quando lui aveva circa 12 anni), la sua famiglia si trasferì in Italia, appunto a Casalmaggiore. Frequentava, nella sua città d’adozione, l’«Itis». Era appassionato di musica ed aveva suonato in un gruppo «rap». Molti a  Borgotaro ricordano che a metà degli anni Sessanta, sempre in questo periodo estivo, un altro ragazzo perse la vita proprio in questo lago, con modalità analoghe a quelle che martedì pomeriggio hanno stroncato la vita a Youssef.
Si attende, ovviamente l’esito dell’autopsia, però è opinione generale che il ragazzo non sia stato colto da alcun malore. Lo ha confermato anche l’amico, che ha cercato di afferrarlo ad una gamba, ma i suoi sforzi sono risultati inutili a causa della forza della corrente. L’amico ha infatti riferito che Youssef ha lottato pure lui per potersi salvare. Ma, evidentemente, il destino, su questo fronte, aveva disposto diversamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

DATI

Collecchio, boom di nascite

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

25commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery