20°

34°

Provincia-Emilia

Furto in appartamento a Roccabianca: uno dei tre ladri è già libero

Ricevi gratis le news
21

Tutti e tre condannati - anche se per uno le porte del carcere si sono subito aperte - i tre rom che sabato sera hanno messo a segno un furto in un appartamento a Roccabianca, dopo che gli era andato male un precedente tentativo di furto in un'altra abitazione a San Secondo. Una donna, M.J. di 26 anni, e un uomo, Z.C di 41 anni, sono stati condannati per direttissima dal giudice Giuseppe Coscioni a due anni e due mesi di reclusione (che sconteranno in carcere) e 400 euro di multa ciascuno, mentre il più giovane del terzetto di topi d'appartamento, D.J di 19 anni, è stato condannato a 10 mesi di reclusione e 300 euro di multa, ma nel suo caso la pena è stata sospesa e quindi è libero. Per loro la pubblica accusa aveva chiesto pene molto più severe: rispettivamente 6 anni e 1600 euro di multa per i primi due e 4 anni e 1170 euro di multa per il terzo.

I tre, mentre tentavano un primo furto in una casa di San Secondo, erano stati sorpresi dal proprietario mentre cercavano di forzare la porta di ingresso. Messi in fuga, non si erano però rassegnati a tornarsene a casa a mani vuote, e così avevano subito fatto rotta verso Roccabianca, riuscendo questa volta a penetrare in un appartamento, dove avevano arraffato monili, orologi e denaro: all'uscita, però, erano stati fermati dai carabinieri di Roccabianca, che avevano scoperto la loro auto parcheggiata nel cortile di un'abitazione a Fontanelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Andrea

    24 Agosto @ 18.51

    Queste notizie sono la dimostrazione che stiamo vivendo momenti di grande degrado civile e morale. I giudici sono sempre in favore del reo, se possono applicare un’attenuante lo fanno e della vittima non si preoccupa nessuno. Prima di accusare i giudici, dobbiamo però ricordarci che questi applicano leggi promulgate dal parlamento ed i parlamentari sono stati eletti dagli Italiani. Pertanto dobbiamo togliere di mezzo l’attuale classe politica. La Banda Bassotti (Berlusconi, Bossi, Bersani) ha portato il Paese sull’orlo della rovina e lo squallido spettacolo che ci sta offrendo, l’incapacità a prendere decisioni serie e responsabili, è una chiara dimostrazione di menefreghismo per le sorti del Paese. Governo e parlamentari stanno tenendo comportamenti criminali in quanto possono portare alla rovina l’Italia. DEVONO ANDARSENE A CASA. Il lassismo e il buonismo sono il frutto di scelte politiche irresponsabili che fanno sì che anche i furti dei ROM o dei funzionari pubblici siano allegramente tollerate (da loro, che girano con la scorta), ma sono intollerabili per milioni di Italiani. A volte penso che dovremmo fare come hanno fatto in Siria, Egitto, Libia, ecc. La banda Bassotti, da sola, non se ne andrà mai, per cui …

    Rispondi

  • Gio

    24 Agosto @ 16.50

    Uno SCHIFO ! SCHIFO ! Il Giudice avrà trovato un'attenuante.Come per quelli di Modena .DA SEMPRE I ROM SONO Protetti. Di recente il Papa li ha anche ricevuti. Le leggi ci sono.

    Rispondi

  • Gianluca Pasini

    24 Agosto @ 13.00

    Caro Direttore, questo fatto deve essere lo spunto per un articolo di fondo, sui vantaggi e gli svantaggi del sistema giudiziario americano - rispetto al nostro. Lì si amministra la giustizia sulla base del sentimento che il popolo, non i giudici, hanno di essa. Infatti i giudici, eletti dal popolo, non emetteranno mai sentenze che vadano contro il senso comune, perché rischiano di non vedere più confermata la loro elezione. Ma è anche vero che lo scopo di un'indagine non sarà mai l'accertamento della verità (verosimile) in sé dei fatti: questo è un aspetto compresente, ma non primario ed esclusivo. Ciò vuol dire che il giudice sarà sempre più indotto a condannare imputati di un reato avvertito con preoccupazione dalla comunità. Io, soppesando i pro e i contro, preferisco il sistema americano.

    Rispondi

  • FAUSTO

    24 Agosto @ 12.23

    un grazie alle forze dell'ordine e' doveroso,per il lavoro che fanno (purtroppo inutilmente) ma che schifo di paese abbiamo ci devastane le case e gli liberano con una multa di 300 euro non ci compri nemmeno le serrature. Egr.dott coscioni una domanda se fosse stato suo l'appartamento era uguale il trattamento?

    Rispondi

  • Maurizio

    24 Agosto @ 12.11

    Dura Lex sed Lex dicevano gli antichi.... Poi i nostri Governanti di oggi (ds e sn sono uguali nei fatti) hanno modificato il concetto in nome dell'estremo garantismo (meglio un colpevole libero che un innocente in cella) e questi sono i risultati e non solo... Ci sono più innocenti in cella e colpevoli liberi.........

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

calestano

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

Madonna festeggia il suo compleanno ballando la pizzica in Puglia

social network

Madonna balla la pizzica alla sua festa di compleanno in Puglia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

Lealtrenotizie

Amici e centro d'accoglienza di Cianica sotto shock per la morte di Diawara

BORGOTARO

Annegato dopo un tuffo: amici e operatori sotto shock per Diawara Video

Si cerca di contattare i parenti in Costa D'Avorio

Medesano

Cade dalla finestra e resta sospesa nel vuoto: paura per una donna a Ramiola

Sul posto il 118 e i vigili del fuoco

ANTEPRIMA GAZZETTA

Il suicidio di Samuele Turco: aperto un fascicolo per omicidio colposo Video

La Gazzetta di Parma di domani: le anticipazioni del vicedirettore Claudio Rinaldi

Lutto

Addio al medico Giovanni Mori

PARMENSE

Incendio vicino ai binari: disagi sulla ferrovia tra Parma e Fornovo Foto

Le foto dei nostri lettori

temperature

Torna l'allerta caldo: verso un giovedì e un venerdì a oltre 35°

chiesa

Parroci, si cambia. Dalla città alla montagna: le nomine del vescovo

Il saluto degli "storici" don Mora e don Fontana. Novità anche per Marano, Langhirano, Corniglio

1commento

Tg Parma

Ferragosto a Parma, qualche turista e città chiusa per ferie. San Paolo compreso Video

1commento

STAZIONE

Parcheggi «kiss and go»: dopo 15 minuti a Parma scatta il pedaggio Foto

2commenti

acqua

Guasti alle tubature: Fontevivo e Berceto senz'acqua

Lucchi: "Chi innaffia è un criminale. Farò piombare i contatori ai trasgressori"

2commenti

gazzareporter

Ferragosto: "picco" di materassi abbandonati vicino ai cassonetti Foto

Segnalazioni e foto su via Nello Brambilla (zona Montebello) ma anche viale Duca Alessandro e strada Sant'Eurosia

Carabinieri

Parma malata di sballo, parla chi lotta contro la droga

6commenti

Parlamento

OpenPolis, Pagliari guida la top ten della produttività

Il senatore il più presente, al voto il 97,41% delle volte

incidente

Caduta in moto: paura per marito e moglie a Viazzano

2commenti

storia

Quei benzinai di una volta... Foto

incendio

Sterpaglie a fuoco a Noceto vicino alle case

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

1commento

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

roma

Donna fatta a pezzi: trovati busto e testa in cassonetto. Il fratello confessa

giallo

Modella rapita e messa all'asta: un arresto in Gran Bretagna

SPORT

Tg Parma

Parma, Caputo vuole un club ambizioso. Evacuo e Giorgino ai saluti Video

Gossip Sportivo

Diletta Leotta, anche il compleanno è social

SOCIETA'

ZURIGO

"Ebrei fatevi la doccia": proteste per l'avviso in una piscina svizzera

montanara

«D(io)», la web series dell'ottimismo: un inno alla passione

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti