-4°

Provincia-Emilia

Ladri in azione nelle frazioni: furti a Riccò e Neviano Rossi

1

 Donatella Canali

Giorni di ferie ma non per i ladri. Sia nei giorni immediatamente precedenti il Ferragosto che quest’ultima settimana sono stati caratterizzati, nel Fornovese, da numerosi furti o tentativi di intrusione, fortunatamente non riusciti, in appartamenti e case. Prese di mira soprattutto le frazioni, in particolare Riccò, nella zona adiacente la statale della Cisa, la località Magnana e Neviano Rossi. Caratteristica comune di quasi tutti gli episodi, la presenza dei proprietari in casa al momento dei furti, effettuati di notte: una modalità che allarma molto i cittadini che sentono venir meno la sicurezza in casa propria. 
«Io e mio marito eravamo a letto - racconta una donna residente in una delle villette sulla statale della Cisa, a Riccò - e solo al nostro risveglio abbiamo trovato la casa devastata, tutte le nostre cose a terra: i ladri sono entrati dal retro, hanno scassinato le tapparelle e sono entrati. E’ una sensazione di impotenza, ci si sente indifesi». 
Un altro episodio, a distanza di alcuni giorni, anche in via Aldo Moro, in una casa confinante con quella della signora, che ha raccontato la sua testimonianza: in questo caso il proprietario, avvertito dei rumori, ha acceso la luce mettendo  in fuga i ladri che aveva già tagliato la recinzione e forzato la finestra. Anche in due villette di Neviano Rossi i residenti si trovavano a letto all’arrivo dei malviventi: il sospetto, almeno in uno di in questi episodi, è che i ladri abbiano addormentato i proprietari, mettendo fuori «combattimento» prima il cane da guardia, un pastore tedesco, che generalmente avverte i padroni abbaiando in presenza di sconosciuti. 
Nella maggior parte dei casi la refurtiva preferita è stata il denaro contante o gli oggetti d’oro da raccogliere in fretta. 
«Non si tratta di grandi cifre - racconta un’altra vittima - anche perché nessuno tiene ormai più in casa tanti soldi. I danni subiti sono invece molto più ingenti: noi abbiamo dovuto sostituire le serrature e una tapparella». 
Sicuramente più esperti gli autori che l’altro ieri hanno posizionato sullo sportello bancomat della Cariparma, in piano centro a Fornovo, un dispositivo in grado di leggere i codici di tessere bancomat e carte di credito. La barra, dotata di microchip con telecamera e applicata dei ladri sopra l’erogatore di denaro, avrebbe consentito di scaricare su un computer le registrazioni effettuate. 
Ad accorgersi del «pezzo» inusuale per un bancomat, un cliente che stava per prelevare: sospettandone la funzione, ha tentato di strappare la barra e ha chiamato i carabinieri che hanno provveduto a far ripristinare lo sportello. 
Non è escluso che gli autori, forse tre romeni, siano gli stessi che hanno applicato un simile dispositivo nei bancomat di Bardi e Salsomaggiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Fernando

    24 Agosto @ 13.46

    mi piacerebbe proprio conoscere la provenienza e/o la nazionalità....... di quei "signori" ladri. A Riccò i carabinieri al mattino alle 9 o alle 10 si mettono a fare i controlli alle autovetture che transitano sulla statale della cisa e alle 17 la caserma chiude e d entra in funzione quella di Salsomaggiore.....se tutto va bene siamo rovinati (per la gioia dei ladri)

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

DATI

Collecchio, boom di nascite

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

25commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery