Provincia-Emilia

Noceto - Troppi rifiuti abbandonati in piazza Risorgimento

Noceto - Troppi rifiuti abbandonati in piazza Risorgimento
1

 Samuele Dallasta

Sono parecchie le lamentele dei cittadini e dei commercianti che popolano piazza Risorgimento a Noceto per un mucchio di cartoni, che si trova da lunedì nell’aiuola a lato di uno dei vialetti di accesso alla piazza. La situazione ha creato un po' di malcontento nei nocetani che vivono e lavorano in piazza Risorgimento e che hanno sottolineato come questa piazza sia «abbastanza sporca e lasciata al degrado, con foglie secche ovunque ma anche con bottigliette, plastica, lattine e contenitori di vario genere abbandonati, da cittadini incivili, lungo tutta la superficie della piazza». Inoltre, secondo i cittadini intervistati, i cestini sono sempre pieni e le panchine sporche. 
R.C. è una nocetana che abita in piazza Risorgimento ed è preoccupata per la sporcizia della piazza. «È un cosa vergognoso, non passa mai nessuno a pulire e quando passano danno solo una pulitina veloce. I cumuli di cartone sono li da lunedì, magari gli addetti sono in ferie, ma sarebbe bello che comunque passasse qualcuno a pulire. Addirittura pare che la gente che ha i bidoni pieni dell’organico, butti questa tipologia di rifiuti, una volta che i loro bidoni sono pieni, direttamente nei cestini della piazza. Ho anche dei nipotini che porterei volentieri in questa piazza a giocare ma, purtroppo, dato lo sporco vado da un’altra parte». Una soluzione che molti frequentatori della piazza vorrebbero, sarebbe quella di riportare sul posto alcuni vecchi bidoni della carta, della plastica, del verde in modo da non riempire i cestini normali e mantenere più pulita la piazza. 
Una commerciante di piazza Risorgimento, R.B., ha spiegato che «una tale sporcizia non c'era mai stata in questa piazza. Addetti del comune passavano spesso a raccogliere i resti del mercato, ma questa settimana non si è ancora visto nessuno. Inoltre noi commercianti, appena mettiamo fuori i bidoni per la differenziata nei giorni di raccolta, dobbiamo stare attenti a rimetterli subito dentro perché sono di ingombro ai pedoni che camminano sul marciapiede e non possiamo farli stare in strada perché quando passa la corriera, di solito a tutta velocità, rischiano di essere investiti e poi perché nel giro di poche ore la gente li riempirebbe con qualsiasi tipo di rifiuto. Un altro problema è quello delle foglie, infatti, gli addetti ai lavori passano con dei macchinari che spostano soltanto il fogliame e non raccolgono niente, ed in poco tempo le foglie ricoprono la piazza». «Senza i vecchi cassonetti non si sa più dove mettere i rifiuti quando si è per strada - ha aggiunto un anziano signore - andrebbero reinseriti alcuni bidoni per certe tipologie di rifiuti che magari renderebbero la piazza meno bella ma sicuramente anche meno inquinata». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Miracleblade

    26 Agosto @ 15.22

    ... come se non bastasse hanno anche ridotto il numero dei cassonetti per il verde e mentre prima ce l'avevo a pochi metri in un quartiere dove di case col giardino ce ne sono parecchie (quartiere vecchia fornace) adesso ce n'è uno solo all'ingresso del parcheggio, a circa 200m dalla zona residenziale!!! La prox volta che taglio l'erba faccio 40 sacchetti di organico!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'eredità

televisione

Gabriele arriva in finale a L'eredità

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

1commento

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

15commenti

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

1commento

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)