-2°

Provincia-Emilia

Crac Parmalat, si discute ancora. A Collecchio un confronto aperto

Crac Parmalat, si discute ancora. A Collecchio un confronto aperto
Ricevi gratis le news
0

 Lucia Carletti

A Collecchio si è tornato a parlare del caso Parmalat. L’occasione è arrivata con il Collecchio Video Film Festival, il concorso internazionale di documentari e cortometraggi organizzato dall’associazione «Bomba di Riso», che si è aperto con una serata dedicata al più grande crac finanziario della storia italiana. 
Un’opportunità, come ha detto il presidente dell’associazione Stefano Chiuri, «per guardarsi allo specchio e vedere come questo crac ha influito e influirà sulla vita di tutti».  Punto di partenza è stata la visione del film di Andrea Molaioli «Il gioiellino», liberamente ispirato proprio al caso Parmalat che, nel dicembre 2003, ha scosso Collecchio e Parma. La pellicola parte dal successo di Leda, una delle maggiori aziende agroalimentari del Paese, per arrivare all’indebitamente e, infine, al crac della stessa. Protagonisti sul grande schermo gli attori Toni Servillo (il suo personaggio è ispirato a Tonna), Remo Girone (che richiama a Tanzi), Sarah Felberbaum e Lino Guanciale. 
Al termine della proiezione c'è stata una tavola rotonda: interessante l’intervento dell’attore Lino Guanciale, che nel film interpreta un personaggio ispirato dalla figura di Alessandro Bassi, dipendente Parmalat che si è tolto la vita nelle settimane successive al crac. Ha spiegato come «il film è stato preceduto da uno studio preparatorio: un percorso di scoperta per capire le radici concrete dei personaggi che hanno ispirato i protagonisti del “Gioiellino” che è stato indispensabile per interpretare la storia».  
Alla tavola rotonda (moderata dal ricercatore e docente Lorenzo Zambernardi) è intervenuto anche Massimo Sideri, giornalista economico del Corriere della Sera che si è occupato anche di Parmalat, che ha sottolineato che «la città ha reagito e il risanamento è stato ottenuto anche grazie ai dipendenti e ai cittadini». Sul film ha aggiunto: «Mi è piaciuto, soprattutto il personaggio di Lino Guanciale, che ho trovato la figura più drammatica, ma la ricostruzione mi è sembrata troppo buona, in particolare riguardo alle responsabilità principali». 
Ha parlato anche Maurizio Chierici, editorialista del Fatto Quotidiano, collecchiese di nascita e compagno d’infanzia di Calisto Tanzi. Nel suo intervento ha portato una testimonianza diretta su Tanzi mentre è stato critico sul film: «Nella prima parte c’è un punto di vista troppo “privatistico” e la figura di Tanzi non credo sia stata disegnata perfettamente». La scelta di non usare i nomi reali e di ispirarsi solamente (seppur con riferimenti molto evidenti) non è però casuale. 
«La volontà - ha spiegato ancora l’attore Guanciale - era cercare di raccontare una storia non legata solo a Collecchio, ma con una dimensione più ampia».  
Ieri, a Villa Soragna, sempre nell’ambito del Collecchio Video Film Festival, è stata inaugurata la mostra «L'uomo fiammifero, o come ci inventammo il cinema»: storyboard, bozzetti, acquarelli, fotografie della più grande avventura low budget del cinema italiano. 
Il festival prosegue oggi, alle 18, con la parata musicale balcanica da piazza Repubblica al parco Nevicati della Caravan Orkestar. Alle 21 la seconda parte della proiezione delle opere in concorso; alle 23 vi sarà «Brian di Nazareth», un film dei Monty Python. Il sindaco Bianchi, presente alle serate con l’assessore alla Cultura Maristella Galli, ha commentato così il festival: «In questo momento di difficoltà, il Comune non ha voluto rinunciare ad un avvenimento come questo, perché è importante far pensare le persone e far esprimere il talento».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

8commenti

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

nuoto

Europei, bis d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

SOCIETA'

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260