14°

31°

Provincia-Emilia

Valtaro e valceno, tutta la magia della cucina

Valtaro e valceno, tutta la magia della cucina
Ricevi gratis le news
0

 Stefano Rotta

Le storie si raccontano dopo cena, in montagna, ma dentro il piatto ce ne sono già molte. Le ricette della tradizione non nascono in laboratorio, né a caso, ma sono figlie di secoli di stenti, accorgimenti e trovate geniali.
 Sara Raffi Lusardi, scrittrice, ne ha raccolte svariate: dal suo lavoro è stato pubblicato «Il Desco del villaggio», per Silva editore. Un libro ormai introvabile, che la «Gazzetta di Parma» ripropone oggi, ampliato e completamente rinnovato nella grafica, con il titolo di «La cucina della tradizione in Valtaro e Valceno».
 L’iniziativa, di notevole valore vista la centralità della Raffi Lusardi nella cultura locale parmense, è patrocinata dalla Provincia di Parma, dalla Comunità Montana Valli del Taro e del Ceno, e dall’Accademia italiana della cucina, delegazione di Borgotaro. «Scrittrice poetessa per eccellenza di Bedonia e Valtaro», così la descrive Claudio Mazzadi, altro autore di storie locali a Bedonia, Sara Raffi Lusardi ha fondato un gruppo di valorizzazione delle poesie dialettali negli anni Settanta, la «Val Zirana», con Flaminio Musa e Giannino Agazzi. Venivano organizzati i «firossi», veglie serali, cui partecipava tutta la popolazione del paese, con la lettura, fra le altre, delle prime poesie di Romeo Musa. Come nasce questo amore fra la Raffi Lusardi e la sua terra, dentro e fuori dalla cucina? Bisogna tornare col pensiero a una notte di neve, l’ultimo giorno della merla del 1920, il 31 gennaio. Racconta l’autrice: «Sono nata sul monte Segarino, a mille metri, tra un fiocco e l’altro. Dovevo nascere a Milano, ma mia madre incinta venne a trovare i genitori, ex emigranti. Erano tornati con diversi milioni dell’epoca, ma poi è stato tutto perduto con il fallimento della milanese Banca di Sconto».
 Proprio così: il principale istituto bancario creditore della Ansaldo, a fronte di un eccesso di capacità produttiva dell’azienda di Sanpierdarena, non fu più in grado di onorare i conti correnti. La famiglia materna di Sara, i Molinari,  tornò dunque alla casa degli avi, a Montarsiccio, nel Bedoniese, e lì, rimboccate le maniche, aprì un’osteria. Dove la piccola Sara, all’età di sei anni, respira profumi antichi e incontra mani sapienti. «Quella notte ancora non c'erano strade carrozzabili - narra la signora Sara, oggi 91 enne - solo una mulattiera, a cavallo i signori, a piedi tutti gli altri. Come fioccava! Mia madre, Matilde Molinari, era lassù isolata, quando son venuta al mondo».
 Sara viene allevata dalla nonna maestra Aurora Mainoldi, una delle prime mandate su in montagna, a fine Ottocento, per impartire i rudimenti ai bambini, fino alla terza elementare. «E comunque si sapeva più allora dopo tre anni di italiano, che ora al ginnasio», nota la scrittrice. Da giovane, negli anni Sessanta, corrisponde da lassù per la «Gazzetta», collaborando con la cronaca e la «Terza». «Ricordo il caporedattore Aldo Curti, e la calda amicizia di cui mi onorava Baldassarre Molossi», ricorda. Da questa penna escono 334 pagine fluenti e avvolgenti, utili per cucinare e sognare.
«Capita raramente - scrive Pier Luigi Ferrari, vice presidente della Provincia, nella prefazione dell’opera - in un periodo di straripante produzione legata a produzioni di gastronomia, di poter gustare, per tocco e gioiosità, per coinvolgimento e maestria, per capacità di guardare avanti e forza evocativa, tratto che è tributo di affetto verso la nostra gente, la fatica letteraria di Sara Lusardi, riedizione del “Desco nel villaggio”». 
«L'abbiamo ripensato come un menu, questo libro - precisa Giovanni Spartà, delegato di Borgotaro dell’Accademia della Cucina - per ogni pietanza una storia, dalla polenta ai funghi passando per la pasta asciutta (scritto così, ndr). Carne rossa, invece, allora se ne consumava poca. La patata, invece, molta, surrogato del grano. Ci piacerebbe potesse diventare un testo di lettura per le scuole. Sarà comunque a disposizione dei Comuni».
Sabato 3 settembre il libro verrà presentato al seminario di Bedonia alla presenza del presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli, del vice Pierluigi Ferrari, di rappresentanti della Comunità montana Ovest e dell'Accademia italiana della cucina. Dal giorno successivo sarà in edicola con la Gazzetta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rinoceronte ancora in finale al Talent Show "Eccezionale veramente"

tg parma

Rino Ceronte ancora in finale al talent show "Eccezionale veramente" Video

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Notiziepiùlette

Samuele Turco suicida in carcere
delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

Ultime notizie

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

Samuele Turco suicida in carcere

delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

droga

Arrestata l'insospettabile studentessa-pusher

6commenti

incidente

Cade dalla bici in via Repubblica: grave 74enne

L'omicidio

Fred nella casa, un silenzioso dolore

salsomaggiore

Trovati con arnesi da scasso nell'auto: quattro denunciati

2commenti

gazzareporter

"Ladri di biciclette... alla parmigiana": il racconto di una lettrice

1commento

parma calcio

Di Gaudio in maglia crociata

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

tg parma

Messa in sicurezza del Baganza, l'Unione Pedemontana pressa la Regione

partecipate

Stu Pasubio, chiusa l'indagine preliminare. Pizzarotti: "Resto tranquillo"

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

1commento

Ateneo

Iscrizioni all'Università, alcuni corsi subito "bruciati". Con polemica

Salsomaggiore

Migranti o miss, questo è il dilemma

MONCHIO

«Montagna creativa», una start up per il territorio

1commento

lavoro

L'osteopatia entra in Barilla: trattamenti per i dipendenti

Per migliorare la resistenza allo stress e in generale la vita dei lavoratori

Prevenzione

«Intervenire sul Baganza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

19commenti

ITALIA/MONDO

londra

Il fratello di Diana: "Quattro tentativi di rubare la salma"

Francia

Incendi in Costa Azzurra, evacuate 10.000 persone Foto

SPORT

calcio

Serie A: si riparte il 19 agosto con il match delle 18

CASSANO

Fantantonio e il contrordine del contrordine

5commenti

SOCIETA'

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

francia

Le fiamme devastano il golfo di Saint-Tropez

MOTORI

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video