Provincia-Emilia

Sara, con le nozze un atto d'amore per il fratello

Sara, con le nozze un atto d'amore per il fratello
0

Umberto Spaggiari
Domani sarà una data importante per Sara Pellinghelli, giovane impiegata in una ditta di Collecchio, da un paio d’anni residente in paese. Originaria di Sant'Ilario d’Enza, Sara si unirà infatti in matrimonio nella chiesa di Madregolo, con un giovane del luogo, Luca Pederzani. Per la coppia, che due anni fa è stata rallegrata dalla nascita di Manuel, si prospetta quindi una bella festa partecipata da parenti e amici, ma soprattutto arricchita da un significativo gesto di solidarietà.
Sara ha deciso infatti di non commissionare le tradizionali bomboniere e di donare la cifra corrispondente ai due enti ospedalieri che, come sottolinea «hanno ridato la vita a mio fratello Andrea».
«Sono innamorato della vita e non mi arrendo»
«Il gesto di mia sorella è positivo» aggiunge Andrea appena rientrato nella sua abitazione di Sant'Ilario d’Enza. Per un tragico incidente stradale, è costretto da tre anni a vivere su una sedia a rotelle, ma non si dispera. «Sono innamorato della vita, lo sono sempre stato e non mi arrendo» dice con quella sicurezza che arriva dal profondo del cuore.
Il futuro segnato da un incidente in moto a Gattatico
E' appena rientrato dalla piscina, ha la parvenza di un atleta, eppure la vita di Andrea, 25 anni, è cambiata drammaticamente una notte dell’agosto di tre anni fa quando la moto condotta da un amico è finita fuori strada in seguito a un drammatico incidente accaduto vicino a Olmo di Gattatico.
Per il giovane una diagnosi terribile: fratture multiple alla spina dorsale. Un calvario iniziato con il ricovero in stato di coma nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Reggio Emilia per un primo trattamento sanitario che si è rivelato determinante, quindi il trasferimento al Maggiore di Parma dove l’equipe chirurgica ha effettuato un delicatissimo intervento in una condizione disastrosa che presentava due vertebre scoppiate ed due fratturate.
L’operazione è riuscita, ma purtroppo per Andrea si è presentato un futuro segnato dalla paralisi dalla vita in giù.
Donate le cellule staminali del nipotino Manuel
Giovane e forte, Andrea non si è perso d’animo e dopo un periodo di sei mesi per la riabilitazione nel centro specializzato di Montecatone, si è dedicato con notevole impegno a dare un senso pieno ai suoi giorni con tempi scanditi tra lo studio, lo sport e le amicizie.
«E' una soddisfazione vederlo così preso dai suoi molteplici interessi» sottolinea la sorella Sara la cui solidarietà andrà quindi in parte al nosocomio di Reggio Emilia dove tra l’altro sono state donate e depositate per Andrea le cellule staminali del nipotino Manuel, e in parte ai bimbi del reparto di pediatria del Maggiore di Parma.
«Se oggi mio fratello è pieno di vigore e sicurezza, lo deve alle strutture sanitarie, ed è fondamentale riconoscerlo» aggiunge con serenità la giovane nell’accogliente abitazione a piano terra che si affaccia su un piccolo giardino, dove tutta la vita familiare ruota intorno ad Andrea la cui presenza è veramente coinvolgente.
La mamma Fiorella: «Siamo caduti in un baratro»
«I primi tempi sono stati difficilissimi - spiega la mamma Fiorella -  ma fino quando abbiamo avuto l’appoggio delle strutture ospedaliere siamo riusciti a far fronte alla situazione. Quando Andrea è tornato a casa, siamo caduti in un vero baratro con tante difficoltà ad organizzarci. Abitavamo in un condominio senza ascensore, quindi per consentirgli di uscire e muoversi liberamente, abbiamo affittato questo appartamento».
In questo piccolo «regno», lui, abituato agli spazi aperti dalla precedente attività di idraulico, ha organizzato appieno la sua «nuova» vita. «Quando mi sono reso conto di quanto mi è capitato, ho versato due lacrime, ma poi ho reagito e mi sono fatto coraggio».

Ora Andrea è diventato un campione di scherma
Per essere più autonomo, ha conseguito la patente di guida, si è iscritto ai corsi serali del Melloni di Parma e fra un anno potrà conseguire il diploma di ragioneria, fa parte del gruppo di atleti della società di scherma «La Farnesiana» di Parma allenati da Marco Melli. Due sedute di preparazione ogni settimana, specialità sciabola.
«Mi sono innamorato di questo sport ascoltando una canzone della Vezzali» spiega sorridendo, minimizzando i buoni risultati ottenuti. Lo scorso anno ha partecipato a Foggia alle gare nazionali, quest’anno ha vinto la medaglia di bronzo ai nazionali di Livorno. Inoltre nello scorso mese di giugno ha preso parte al ritiro collegiale a Roma con gli atleti della nazionale paralimpica. Nel segno di un grande amore per la vita.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

Progetto

L'auditorium a Busseto? Per ora non si fa

Lega Pro

Oggi Parma-Bassano

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery