17°

Provincia-Emilia

Berni: "Futuro ancora incerto per lo stabilimento di Bedonia"

Berni: "Futuro ancora incerto per lo stabilimento di Bedonia"
0

di Beatrice Minozzi

BEDONIA - «Sono fiducioso, ma molto, molto vigile». Sono queste le parola del sindaco di Bedonia, Carlo Berni, all’indomani del via libera al concordato sul caso Fincuoghi pronunciato dal Tribunale di Modena.
«E’ senz’altro una buona notizia – ha commentato – ma per quanto riguarda lo stabilimento di Bedonia il futuro è ancora incerto». Berni prosegue spiegando che il polo di Bedonia «è oggetto di un’offerta da parte del gruppo Powergres di Sassuolo, che per la seconda volta ha presentato una proposta davvero allettante per il territorio. L’acquirente, però, pretende una risposta dal tribunale entro e non oltre il 30 settembre, altrimenti l’accordo andrà in fumo».
«Se ci lasciamo sfuggire anche quest’opportunità – continua Berni – sarà difficile trovare qualcuno disposto ad investire in una zona così distante da Parma, salvando il posto di lavoro a tutti i 104 dipendenti e investendo 9 milioni di euro di piano industriale».
«Siamo sul filo del rasoio - aggiunge Berni - e ci auguriamo che tutto l’impegno messo in atto dalle istituzioni, in primis dalla Regione, ed in particolare dall’assessore Gian Carlo Muzzarelli, insieme alla Provincia, ai Comuni e alle organizzazioni sindacali, venga portato avanti anche in questi ultimi giorni cruciali per il destino di Bedonia che, proprio perché ai confini della provincia, ha bisogno di maggiore attenzione».
Non vede l’ora di chiudere definitivamente la partita Fincuoghi anche Germano Giraudo, di Cisl, che commenta: «Da un punto di vista globale siamo ad una svolta, resta solo il passaggio di Bedonia, che speriamo avvenga nel più breve tempo possibile». E di tempistica parla anche Paolo Spagnoli, di Cgil. «Sul fatto che Bedonia riapra non ci sono dubbi – commenta -, l’incognita rimane la tempistica, che deve essere il più stretta possibile sia per l’acquirente che per i lavoratori, che ora sono in cassa integrazione per concordato preventivo».
 Soddisfatto per le buone notizie che arrivano sul fronte di Borgotaro, anche Antonino Regazzi, presidente del Caf Uil, si pronuncia sul futuro di Bedonia. «La parte più alta della Val Taro ha bisogno di una realtà industriale come la Fincuoghi – ha affermato Regazzi – e tutti, a partire dai sindaci fino ad arrivare ai vertici provinciali e regionali, devono scendere in campo perché anche i battenti del polo di Bedonia possano riaprire». Regazzi aggiunge poi che Uil «si è sempre battuta per questo, anche nel recente passato. Continueremo a batterci su questo fronte, e il 26 settembre, alle 17 alla Casa del Volontariato di Bedonia, organizziamo un dibattito al quale parteciperanno il presidente della Provincia di Parma, Vincenzo Bernazzoli, l’assessore regionale Muzzarelli e i sindaci della zona». E proprio Bernazzoli si è dimostrato ottimista riguardo il futuro del polo di Bedonia. «Il tribunale ha omologato il concordato e questo è un passaggio fondamentale. Certo mancano ancora alcuni passi, ma la direzione è quella giusta e tra 30 giorni avremo sicuramente buone notizie».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia