13°

23°

Provincia-Emilia

Avis Fontevivo: mezzo secolo di generosità

Avis Fontevivo: mezzo secolo di generosità
Ricevi gratis le news
0

Chiara De Carli
«50 anni è un traguardo suggestivo che lascia il segno ma il lavoro dell’Avis non finisce mai». Così Giuseppe Scaltriti, presidente dell’Avis provinciale di Parma ha spronato domenica  il direttivo e i soci dell’associazione in occasione dei festeggiamenti per il mezzo secolo raggiunto.
La storia
La sezione Avis di Fontevivo è nata il 18 marzo 1961 quando, nel Municipio di Fontevivo, sette cittadini del territorio hanno deciso di impegnarsi in prima persona nell’organizzazione dell’Avis locale contando su un elenco di 24 potenziali donatori e sull'appoggio di Tonino Carra che avrebbe messo a disposizione una stanza nella sua abitazione per svolgere i prelievi. L’allora sindaco Giuseppe Testoni ha presieduto la riunione che ha portato alla stesura del documento che sanciva la costituzione sella «sezione comunale di Fontevivo» e dato il via a questa avventura.
Lo sviluppo
Grazie all’impegno dei volontari, la sezione è cresciuta e si è sempre più radicata nel territorio portando i donatori ad arrivare alla lusinghiera soglia dell’8 per cento dei residenti del territorio.
«Aver lavorato con persone come Giacomo Alinovi, Ugo Cavagna, Primo Marossa è stato un onore – ha commentato Florio Ghinelli, responsabile sanitario dell’Avis regionale ospite della giornata -. Ho visto nascere e crescere questa sezione: 50 anni sono passati in un attimo. A donatori e direttivo auguro un futuro come il passato: roseo e felice».
Il saluto delle autorità
Durante il saluto delle autorità, sono state ricordate le «tappe» di questi cinquant'anni: dalla costituzione alla donazione, da parte del Comune, del terreno su cui costruire la sede. Dall’inaugurazione della casa del donatore il 24 settembre 1966, alle iniziative che hanno permesso all’Avis di essere sempre più inserita nel tessuto sociale di Fontevivo. Tutti ricordi racchiusi dal direttivo in un libro che raccoglie le foto e gli articoli di giornale di quegli anni e consegnato ai donatori presenti alla festa organizzata al ristorante 12 monaci.
A rendere omaggio al grande lavoro dei volontari, sono intervenute anche le autorità del paese.
«L'Avis è una parte fondamentale della storia del nostro paese – ha sottolineato il sindaco Massimiliano Grassi –. Ringrazio tutti i volontari per quello che fanno: non solo per il dono del sangue, attività importantissima, ma anche per il «colore» che portano nel nostro paese. Non è scontato che si arrivi a festeggiare il 50° anniversario con tanta vivacità».
Il futuro
Prima di consegnare i premi ai numerosi donatori che hanno raggiunto traguardi importanti, il presidente Enzo Bandini ha ricordato che i volontari sono «la speranza del nostro comune. Oggi siamo riuniti per festeggiare 50 anni di lavoro e sono particolarmente orgoglioso perchè abbiamo dimostrato di saperci donare agli altri». Un dono che, da oggi, è sicuramente già pronto per essere rinnovato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

OGGi

Gli Stones a Lucca: mandateci le vostre foto

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Borgotaro, quattro feriti in uno scontro camion-auto. Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

1commento

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Calcio

Parma, riscatto a Venezia?

1commento

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

Fontanellato

Addio a Spinazzi, agricoltore all'avanguardia

AL «GULLI»

In passerella le miss «Over 80»

1commento

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

Università

Cambiamento climatico: a Parma + 1,8° dagli anni '60 Video

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

sisma

Terremoto in Messico: il bilancio è di 293 morti, 8 sono stranieri

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, evacuazione di massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Il disco compie 50 anni

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

CHICHIBIO

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery