23°

Provincia-Emilia

Reggio Emilia: è morto l'ex sindaco Ugo Benassi. Guidò l'istituto Cervi per 12 anni

0

È morto all’alba nella sua abitazione di Reggio Emilia l’ex sindaco della città emiliana ed ex senatore Ugo Benassi. Aveva 83 anni ed è stato colpito da un malore improvviso: i sanitari del 118 hanno potuto solo constatare il decesso.

Benassi, nato a Valestra di Carpineti il 24 settembre 1928, ha vissuto sempre a Reggio Emilia. Sposato, una figlia, nel dopoguerra svolse attività politica nel movimento giovanile e poi nell’organizzazione provinciale del Pci. Dal '55 al '64 fece parte della Segreteria della federazione comunista. Assessore provinciale dal 1963, ne diventò presidente nel 1969. Poi, nel maggio '76, fu eletto sindaco di Reggio, carica che mantenne fino al febbraio 1987. Dal luglio dello stesso anno al 22 aprile '92 fu senatore; poi, dal '94 al 2006, è stato presidente dell’ Istituto Cervi.

Ugo Benassi aveva anche un blog su Internet, "Ora e sempre... Resistenza!": l’ultimo post, dal titolo "Non esagerare!", è di ieri pomeriggio ed è piuttosto critico. «C'è un limite a tutto. E tacere non sarebbe cosa educativa - scriveva Benassi -. Il fatto. Ho saputo da una email del Comune di Reggio che proprio in questo momento il sindaco (Graziano Delrio, ndr) sta ricevendo nella Sala del Tricolore una delegazione di Ford Worth per celebrare il 25° anniversario del gemellaggio della città di Reggio con quella città americana. Tutto bene, anzi bello che quel gemellagio venga così ufficialmente ricordato. Mi chiedo però se non sarebbe stata cosa opportuna invitare gli autori di quell'iniziativa, a cominciare dal sindaco Benassi, che quel gemellaggio ha addirittura firmato. È una sciocchezza, qualcuno dirà, il passato è passato e basta. Ma prendere atto che i "rottamattori" esistono anche a Reggio a me dà fastidio. Come mi hanno dato fastidio certe iniziative culturali di Festa Reggio, in alcune della quali potevano essere invitate persone che quei pezzi di storia conoscono meglio di certi improvvisati relatori. Anche per evitare distorsioni politiche e racconti fuori misura».
A quanto si è appreso, Benassi era stato invitato alla cerimonia per il 25° del gemellaggio, cerimonia che peraltro si terrà il 23 settembre. 

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RICORDA BENASSI. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, appresa la notizia della scomparsa di Ugo Benassi, in un messaggio di partecipazione al cordoglio della famiglia e della comunità di Reggio Emilia, ne ricorda «la passione sociale, la capacità di innovazione nell’ amministrazione del territorio, l’attenzione allo sviluppo e alla qualità dei servizi ai cittadini, l’autorevole presidenza dell’Istituto Cervi e l’impegno nel Parlamento della Repubblica».

IL CORDOGLIO DEL MUSEO CERVI DI GATTATICO. Anche l’Istituto Cervi di Gattatico ha pianto la scomparsa di Ugo Benassi che ne fu presidente per oltre un decennio.
«E' con vivo cordoglio che abbiamo appreso la scomparsa di un grande amico e di un grande reggiano, una vita dedicata generosamente alla politica e alla sua città, al bene comune in tutte le forme che la lunga esperienza di uomo e di dirigente gli hanno consentito di esprimere», scrive il "Cervi", in una nota in cui ripercorre la vita di Benassi: «Nel solo elencare le date delle sue numerose cariche, emerge la figura di un uomo al servizio del cambiamento e della evoluzione. Lo è stato per la città, interpretando in modo coraggioso i mutamenti e le trasformazioni del territorio, dell’economia, della società reggiana. Lo è stato per la politica, servendo in una legislatura di drammatica transizione tra la prima e la seconda Repubblica». E lo è stato, prosegue la nota, «per l’Istituto Cervi, di cui ha interpretato la fase più critica a metà degli anni '90, avendo la forza di rilanciare l’ente in una lunga stagione di ristrutturazione e riposizionamento sul piano culturale nazionale».
Per questo il Cervi ha voluto sottolineare «il suo insostituibile apporto nella creazione di quello che è Casa Cervi oggi». Solo grazie a Ugo Benassi e alla sua stretta collaborazione con Maria Cervi, l’istituto «ha potuto maturare e crescere, conoscendo una stagione di espansione, sviluppo, mutamento che prosegue ancora oggi da quella propulsione ultradecennale». Di Benassi ha quindi voluto ricordare «il piglio istituzionale, l’autorevolezza che veniva dalla esperienza ma anche dalla schiettezza tipica di chi nasce sul nostro crinale, che hanno costruito pezzo dopo pezzo quello che siamo oggi. E noi gli siamo tutti grandemente debitori».
Ugo, prosegue il ricordo, «ha lasciato un segno indelebile sulla nostra comunità e ha deciso di vivere gli ultimi anni della sua vita senza cariche, ma senza rinunciare alla franchezza e alla voglia di raccontare la sua storia e le sue idee ai cittadini. Lo ha fatto in due volumi, che per ragioni diverse hanno rappresentato per intero la restituzione della sua parabola pubblica, senza nascondere i momenti difficili o indugiare sui molti successi». Dunque «ci piace ricordarlo così, al servizio della sua gente, e al servizio della memoria e dei valori democratici cui ha dedicato la sua intera, generosa esistenza».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Samsumg volta pagina, affida il rilancio al Galaxy S8

hi-tech

Samsung, esce il Galaxy S8: lo smartphone del rilancio

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

CANNES

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria degli Argini

Osteria degli Argini

CHICHIBIO

«Osteria degli Argini», tutto fatto in casa con cura

Lealtrenotizie

Uccide la moglie malata e si taglia la gola

A Felegara

Uccide la moglie malata e si taglia la gola

SAN LAZZARO

Medico aggredito e rapinato nel suo studio

TRAVERSETOLO

Il rock «di centrodestra» del Primo Maggio

Ozzano

Vandali al cimitero: auto danneggiate

VIA VERDI

Arrestato studente con 60 grammi di «fumo»

Calcio

Parma, l'abbraccio dei tifosi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

TERENZO

L'Asiletto, i bimbi a scuola dalla natura

TORNOLO

Don Massimo lascia le sue cinque parrocchie

dramma

Felegara, con un coltello uccide la moglie malata e si suicida Foto Video

I corpi di Wilma Paletti e Gianfranco Carpana ritrovati dai figli

Molinetto

Supermercato: mette in vendita salumi inserendo nel prezzo la tara. Denunciato

3commenti

violenza sulle donne

Sviene al lavoro: era stata massacrata di botte dall'ex. Arrestato il 32enne

La donna ora versa in gravissime condizioni e si teme per la sua vita

4commenti

xxx

notizia 4

lutto

E' morta Alice Borbone-Parma, la nipote dell'ultimo duca di Parma Foto

1commento

anteprima gazzetta

Omicidio-suicidio: Felegara sotto choc

intervento

Pellacini: "Comune e Provincia svendono quote delle Fiere di Parma"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Dal cinema italiano segnali di primavera

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Trump assume la figlia come dipendente federale

La testimonianza

Carminati: "Sono un fascista degli anni '70"

SOCIETA'

Chat

Dal velo islamico allo yoga: arrivano 69 nuove emoji

Musica

Stoccolma: finalmente Dylan ritirerà il Nobel

SPORT

Sport

Tuffi: Tania Cagnotto verso l'addio

tg parma

D'Aversa: "Serie B ancora raggiungibile". Calaiò: "Serve miracolo"

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon