12°

Provincia-Emilia

Reggio Emilia: è morto l'ex sindaco Ugo Benassi. Guidò l'istituto Cervi per 12 anni

0

È morto all’alba nella sua abitazione di Reggio Emilia l’ex sindaco della città emiliana ed ex senatore Ugo Benassi. Aveva 83 anni ed è stato colpito da un malore improvviso: i sanitari del 118 hanno potuto solo constatare il decesso.

Benassi, nato a Valestra di Carpineti il 24 settembre 1928, ha vissuto sempre a Reggio Emilia. Sposato, una figlia, nel dopoguerra svolse attività politica nel movimento giovanile e poi nell’organizzazione provinciale del Pci. Dal '55 al '64 fece parte della Segreteria della federazione comunista. Assessore provinciale dal 1963, ne diventò presidente nel 1969. Poi, nel maggio '76, fu eletto sindaco di Reggio, carica che mantenne fino al febbraio 1987. Dal luglio dello stesso anno al 22 aprile '92 fu senatore; poi, dal '94 al 2006, è stato presidente dell’ Istituto Cervi.

Ugo Benassi aveva anche un blog su Internet, "Ora e sempre... Resistenza!": l’ultimo post, dal titolo "Non esagerare!", è di ieri pomeriggio ed è piuttosto critico. «C'è un limite a tutto. E tacere non sarebbe cosa educativa - scriveva Benassi -. Il fatto. Ho saputo da una email del Comune di Reggio che proprio in questo momento il sindaco (Graziano Delrio, ndr) sta ricevendo nella Sala del Tricolore una delegazione di Ford Worth per celebrare il 25° anniversario del gemellaggio della città di Reggio con quella città americana. Tutto bene, anzi bello che quel gemellagio venga così ufficialmente ricordato. Mi chiedo però se non sarebbe stata cosa opportuna invitare gli autori di quell'iniziativa, a cominciare dal sindaco Benassi, che quel gemellaggio ha addirittura firmato. È una sciocchezza, qualcuno dirà, il passato è passato e basta. Ma prendere atto che i "rottamattori" esistono anche a Reggio a me dà fastidio. Come mi hanno dato fastidio certe iniziative culturali di Festa Reggio, in alcune della quali potevano essere invitate persone che quei pezzi di storia conoscono meglio di certi improvvisati relatori. Anche per evitare distorsioni politiche e racconti fuori misura».
A quanto si è appreso, Benassi era stato invitato alla cerimonia per il 25° del gemellaggio, cerimonia che peraltro si terrà il 23 settembre. 

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RICORDA BENASSI. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, appresa la notizia della scomparsa di Ugo Benassi, in un messaggio di partecipazione al cordoglio della famiglia e della comunità di Reggio Emilia, ne ricorda «la passione sociale, la capacità di innovazione nell’ amministrazione del territorio, l’attenzione allo sviluppo e alla qualità dei servizi ai cittadini, l’autorevole presidenza dell’Istituto Cervi e l’impegno nel Parlamento della Repubblica».

IL CORDOGLIO DEL MUSEO CERVI DI GATTATICO. Anche l’Istituto Cervi di Gattatico ha pianto la scomparsa di Ugo Benassi che ne fu presidente per oltre un decennio.
«E' con vivo cordoglio che abbiamo appreso la scomparsa di un grande amico e di un grande reggiano, una vita dedicata generosamente alla politica e alla sua città, al bene comune in tutte le forme che la lunga esperienza di uomo e di dirigente gli hanno consentito di esprimere», scrive il "Cervi", in una nota in cui ripercorre la vita di Benassi: «Nel solo elencare le date delle sue numerose cariche, emerge la figura di un uomo al servizio del cambiamento e della evoluzione. Lo è stato per la città, interpretando in modo coraggioso i mutamenti e le trasformazioni del territorio, dell’economia, della società reggiana. Lo è stato per la politica, servendo in una legislatura di drammatica transizione tra la prima e la seconda Repubblica». E lo è stato, prosegue la nota, «per l’Istituto Cervi, di cui ha interpretato la fase più critica a metà degli anni '90, avendo la forza di rilanciare l’ente in una lunga stagione di ristrutturazione e riposizionamento sul piano culturale nazionale».
Per questo il Cervi ha voluto sottolineare «il suo insostituibile apporto nella creazione di quello che è Casa Cervi oggi». Solo grazie a Ugo Benassi e alla sua stretta collaborazione con Maria Cervi, l’istituto «ha potuto maturare e crescere, conoscendo una stagione di espansione, sviluppo, mutamento che prosegue ancora oggi da quella propulsione ultradecennale». Di Benassi ha quindi voluto ricordare «il piglio istituzionale, l’autorevolezza che veniva dalla esperienza ma anche dalla schiettezza tipica di chi nasce sul nostro crinale, che hanno costruito pezzo dopo pezzo quello che siamo oggi. E noi gli siamo tutti grandemente debitori».
Ugo, prosegue il ricordo, «ha lasciato un segno indelebile sulla nostra comunità e ha deciso di vivere gli ultimi anni della sua vita senza cariche, ma senza rinunciare alla franchezza e alla voglia di raccontare la sua storia e le sue idee ai cittadini. Lo ha fatto in due volumi, che per ragioni diverse hanno rappresentato per intero la restituzione della sua parabola pubblica, senza nascondere i momenti difficili o indugiare sui molti successi». Dunque «ci piace ricordarlo così, al servizio della sua gente, e al servizio della memoria e dei valori democratici cui ha dedicato la sua intera, generosa esistenza».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutto quello che c'è da sapere sui nuovi antifurto per auto

consigli

Antifurti: come mettere al sicuro la proprio auto

Lealtrenotizie

Duc

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

2commenti

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

2commenti

Vandalismi

Si sveglia e trova l'auto devastata

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Traversetolo

Cazzola, i ladri tornano per la terza volta

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

8commenti

Associazioni

Arci Golese, la casa comune di Baganzola

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

18commenti

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

1commento

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

roma

Raggi ha un malore, in ospedale per accertamenti

napoli

Furbetti del cartellino: blitz all'ospedale di Napoli, 55 arresti

1commento

SOCIETA'

india

La donna più pesante del mondo ha perso 50 kg in 12 giorni

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

SPORT

motori

Formula 1, svelata la nuova Ferrari SF70H Foto

Calcio

Il Leicester ha esonerato Ranieri

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

A Ginevra 126 novità La guida