13°

30°

Provincia-Emilia

L'uomo che scovava i pozzi di petrolio

L'uomo che scovava i pozzi di petrolio
0

Questa è la storia di Carlo Pelagatti, geologo nocetano per anni inviato
dall’Agip in terra d’Africa per scovare i pozzi di petrolio, ma anche per dirigere e coordinare le attività dei dipendenti Agip in quelle zone del mondo. Nato il 29 dicembre del 1931, Carlo Pelagatti ha passato una vita intera alla ricerca del petrolio in Marocco, Tunisia, Tanzania, Madagascar e Nigeria, in luoghi di sicuro non tranquilli ma di una straordinaria bellezza e, una volta tornato, nel 1979 è stato nominato direttore del settore Organizzazione per l’Italia e per l’estero della sede Agip Mineraria di San Donato Milanese.
Una vita, la sua, vissuta nel segno dell'avventura, ma con il pensiero sempre rivolto a casa, alle sue due figlie e alla moglie, Anna Chierici, con cui è sposato da 53 anni e con cui vive tuttora a Milano. Una vita fatta di pericoli, come quella volta nel 1960 sul Massiccio Rosso dell’Atlante in Marocco, assieme all’amico Renzo Avenali, quando durante una perlustrazione in elicottero, questo precipitò e, una volta finiti al suolo, riuscirono a salvarsi restando coricati per terra evitando che il forte vento li facesse volare giù da un dirupo. Una vita fatta anche di grandi soddisfazioni, umane e lavorative, come l’aver scoperto un giacimento di petrolio a El Borma, in Tunisia, con oltre cento milioni di tonnellate di riserve; o come l'aver costruito una scuola in Tanzania, l’essere nominato amministratore delegato della Nigerian Agip Oil Company nel 1976 e l’aver costruito, tramite la Noac, una scuola italiana per i figli dei lavoratori italiani in Nigeria. Tante piccole cose che gli sono valse un grande riconoscimento e cioè il titolo di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per il lavoro svolto in Agip, per la gestione della sicurezza in Nigeria e per l’impegno profuso nella scuola italiana all’estero.
«Ritengo che questo titolo - spiega Pelagatti - acquisti maggior prestigio se condiviso con tutti i dirigenti, i responsabili ed i lavoratori che hanno contribuito alla nascità della Naoc, soprattutto in termini di aumento di produzione di olio». Nel cuore e nella mente di Carlo Pelagatti non sono però solo rimaste le imprese di lavoro di 40 anni di Agip: luoghi e personaggi sono ancora freschi nella sua memoria. «Per me, il premio più grande è stato il poter contemplare questo nostro straordinario pianeta: le sconfinate savane dell’Africa Orientale, la forza dell’Atlantico sul Golfo di Guinea, la grande scarpata rossa dell’Atlante Marocchino ed infine, il cielo stellato su dune senza fine. Sovrumana bellezza, profondissimo silenzio. Solitudine e dentro il cuore, il desiderio di tornare a casa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Incidente a Werhlein, resta "appeso" nella Sauber

Monaco

Incidente in pista: Werhlein si ribalta, ecco il video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Code in A1

Autostrada

Incidente: 3 chilometri di coda in A1. Problemi anche in Autocisa

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

berceto

Scontro tra moto sulla strada del Cento Croci: cadono in tre

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

3commenti

COLLECCHIO

Auto danneggiate e un computer rubato nel parcheggio dell'EgoVillage

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere: c'è chi parla di scelta azzardata

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

Weekend

Street food, bancarelle e vino: l'agenda della domenica

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

traffico

Autovelox: i controlli fra il 29 maggio e il 1° giugno

1commento

salso

Terme, via libera alla liquidazione

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

Intervista

Bob Sinclar: «Grazie Parma»

PARMA

Gag, solidarietà e... abbracci gratis: i clown di corsia in piazza Garibaldi Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ravenna

Blue Whale: la Polizia "salva" una studentessa di 14 anni

gran bretagna

Computer in tilt, aerei della British Airways ancora a terra

WEEKEND

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover