21°

35°

Provincia-Emilia

Kale annuncia gli investimenti: 25 milioni in 5 anni

Kale annuncia gli investimenti: 25 milioni in 5 anni
Ricevi gratis le news
0

 Investimenti per 25 milioni di euro nei prossimi cinque anni con la previsione di un fatturato che raggiunga i 70 milioni di euro; trasferimento in Emilia-Romagna del polo logistico attualmente in Olanda; sinergia tra i prodotti e le tecnologie degli stabilimenti turchi con quelli italiani e viceversa: questi, in sintesi, i progetti per gli stabilimenti ex Fincuoghi illustrati ieri nel corso di una conferenza stampa al Cersaie dalla presidente di Kale Group e di Kale Italia Zeynep Bodur Oykay affiancata dal direttore generale di Kale Italia, Burak Guven Orhun, e da Tarik Ozcelik, presidente del Gruppo materiali edili.

 
Per i dipendenti della ex Fincuoghi, per la quale si prospettava il fallimento con la conseguente perdita dei posti di lavoro, si apre un futuro fatto di certezze. Anche perché il gruppo turco, leader in patria e terzo produttore in Europa, guarda lontano, ai prossimi quindici anni e programma investimenti importanti.
«Il 2 ottobre – ha annunciato Zeynep Bodur Oykay – si completerà l’acquisizione degli stabilimenti di Sassuolo, Fiorano e Borgotaro. Nel frattempo abbiamo proceduto a rilevare quali siano i bisogni per rilanciare la produzione e la prossima settimana arriveranno i nuovi macchinari».
 
Nonostante fossero numerose le aziende ceramiche italiane in difficoltà che avrebbero voluto entrare nell’orbita di Kale, il Gruppo ha scelto la ex Fincuoghi: «Lo abbiamo fatto – ha chiarito la presidente – a ragion veduta. Avevamo incaricato due società di fare un’analisi oggettiva del valore dei marchi e hanno rilevato che Edilgres e Edilcuoghi potevano contare su una rete di agenti e di clienti che, nonostante le traversie dell’azienda, erano molto affezionati al marchio e ai prodotti. Inoltre, quando abbiamo visitato Borgotaro, abbiamo visto che lo stabilimento era la sola fonte di reddito per buona parte della popolazione. Cosa avrebbero fatto se fosse stato chiuso? Sarebbero dovuti andare altrove a cercare lavoro. Tra le altre ragioni, c’è il fatto che abbiamo voluto dare il nostro contributo a quella comunità».
 
Per Zeynep Bodur Oykay, inoltre, l’Italia è un mercato decisivo sia per quanto riguarda i prodotti, sia per il contenuto di servizi. «Noi siamo molto forti nelle tecnologie e nella produzione – ha ricordato la presidente del Gruppo –. Vogliamo combinare i nostri punti di eccellenza con quelli italiani, usarli come leva per affermarci ancora di più sui mercati globali. La Turchia – ha osservato – oggi è forte anche grazie al minore costo del lavoro. Ma le cose cambieranno e non possiamo rincorrere sempre i prezzi più bassi, perché arriverà qualcuno che ne avrà di più bassi dei nostri. La sfida si fa aggiungendo valore ai prodotti anche grazie al contenuto di servizi. Siamo in Italia, che ha già affrontato questi problemi, anche per imparare a misurarci con questi aspetti».
 
Kale pensa sia all’Europa, che è l’area destinataria del 50% delle esportazioni del Gruppo, sia alle regioni più vicine alla Turchia: Eurasia, Medio Oriente, Nord-Africa. Regioni nelle quali, oltre ai beni prodotti nella madrepatria, verranno commercializzati anche i marchi e i prodotti italiani. «Una sinergia positiva per tutti – ha insistito la presidente –: io credo da sempre nelle opportunità che possono derivare dalla collaborazione tra Italia e Turchia e sono molto felice di essere qui a dimostrarlo con i fatti».
 
Il Gruppo Kale è una delle più importanti imprese industriali della Turchia con 14.000 addetti che lavorano nel Gruppo, di cui 5.350 impiegati diretti, 9.000 impiegati indiretti, 250 rivenditori esclusivi e oltre 15.000 distributori. Nel 2010 il fatturato totale del Gruppo è stato di 700 milioni di dollari e la previsione per il 2011 e il 2012 è di una crescita annua del 15%. 
 
Oltre che per l'industria della ceramica, è uno dei gruppi industriali più importanti della Turchia avendo diversificato i propri investimenti nei settori dei macchinari e stampi, materiali elettrici, impianti di energia e gas, trasporti e industria del turismo. È leader nel settore dei materiali da costruzione, nella chimica, nei settori della difesa e dell’aviazione.
 
Il Gruppo Kale, infine, è primo in Turchia e quinto in Europa in termini di produzione e capacità di vendita nel settore della chimica per l’edilizia. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

D'Alessio-Tatangelo, "siamo in crisi"

gossip

D'Alessio-Tatangelo ammettono: "Siamo in crisi"

Usa, morto John Heard

STATI UNITI

Trovato morto l'attore John Heard ("Mamma ho perso l'aereo") Video

Enrica Merlo, libero della Savino Del Bene Scandicci

SPORT

Enrica Merlo fra pallavolo e beach volley: "Gioco perché mi diverto" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: premiata lettrice "cronista di strada"

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

Schiacciato dal muletto: muore un 74enne

gaione

Schiacciato dal muletto: muore l'imprenditore Alberto Greci

Aveva 74 anni

1commento

Incidente

Carro attrezzi e furgone si scontrano sull'Asolana

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

5commenti

carabinieri

Con la scusa di un selfie rapina studente in via D'Azeglio: arrestato

8commenti

BASSA

Un uomo scompare nel Po: ricerche in corso

Disperso un uomo originario del Parmense

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

PARMA CALCIO

Lucarelli "interrogato" dai tifosi: "Quando scegli con il cuore non sbagli mai" Video

Il capitano conferma: ultimo anno nel calcio giocato ma "l'importante è esserci, l'ho voluto per mille motivi"

VARANO

Mangiano pollo avariato, studenti intossicati

polizia municipale

Autovelox, speedcheck e autodetector: i controlli della settimana

1commento

autostrada

Frana tra il casello di Parma e il bivio A1-A15

Testimonianze

Notte di paura per i parmigiani a Kos

tg parma

Identificato l'aggressore che ha colpito un 47enne a forbiciate Video

1commento

Siccità

Vietato lavare le auto e innaffiare i giardini attingendo dall'acquedotto nel Bercetese

Ordinanza del Comune per limitare l'uso di acqua

Inchiesta bollette

Luce, acqua e gas: storie di ordinaria vessazione

Fortuna

Fidentino gratta e vince 100 mila euro

traversetolo

«Insieme abbiamo salvato il nostro condominio»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

San Teodoro

Donna uccisa durante una vacanza in Sardegna: il fidanzato confessa

METEO

Ancora caldo africano ma da lunedì temperature in calo

SPORT

Auguri capitano

Parma, il Parma, la famiglia: i 40 di Lucarelli

1commento

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

CINEMA

A Firenze la "temutissima" Coppa Cobram per ricordare Paolo Villaggio

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up