-2°

Provincia-Emilia

Nato un comitato per tutelare le vittime dell'alluvione

Nato un comitato per tutelare le vittime dell'alluvione
0

Cristina Pelagatti
«Noi ci siamo»: è stato questo il messaggio che il nascente comitato degli alluvionati salesi ha voluto far passare presentandosi in consiglio comunale con decine di cittadini che hanno subito danni dall’inondazione dell’11 giugno.
Ben sapendo di non avere diritto di parola, gli alluvionati hanno assistito compostamente a tutto il consiglio che prevedeva all’ultimo punto dell’ordine del giorno la risposta del sindaco ad un’interpellanza sul tema dell’alluvione presentata dal consigliere comunale del movimento 5 stelle Giuseppe Distante.
«L'interpellanza è stata per noi il pretesto per far notare che, di fronte ad una situazione di silenzio da parte delle istituzioni, i cittadini si mobilitano, seppur con la presenza passiva - ha spiegato prima dell’inizio del consiglio Nicola Luberto, tra gli ideatori del costituendo comitato - Siamo un gruppo di cittadini al di fuori dalle logiche partitiche. Il comitato sta nascendo per tutelare solo le persone colpite dall’alluvione, negli affetti e nel portafogli e non accetteremo nessun tipo di strumentalizzazione politica. Insieme cerchiamo gli strumenti per rispondere alle affermazioni ingarbugliate e spesso un po' in politichese che riceviamo. Noi desideriamo la tutela legale con le assicurazioni, il dimezzamento delle bollette, capire se ci sono state responsabilità e quali siano le strategie, anche a lunga durata, per poter mettere in sicurezza il territorio. Personalmente chiedo alle persone che nulla c'entrano di parlare a nome degli alluvionati, fomentando inutili e sterili chiacchiere da bar».
E sempre compostamente e rispettosamente i cittadini alluvionati sono rimasti ad ascoltare la risposta del sindaco all’interrogazione del consigliere Distante il quale aveva chiesto all’amministrazione quali misure siano state adottate per la prevenzione, quale sia stato l’esito del sopralluogo degli ispettori ministeriali ed inoltre di contribuire alle spese sostenute e subite dai singoli cittadini.
Il sindaco Cristina Merusi ha dapprima comunicato che a fine ottobre, non appena sarà pronto il progetto del servizio tecnico di bacino, verrà organizzata un’assemblea pubblica aperta. Quindi ha risposto all’interpellanza ribandendo il parere dei tecnici sulla natura eccezionale dell’evento. Ha quindi parlato dei lavori in corso e si è inoltre soffermata sui contributi ai cittadini:  «L'amministrazione si è impegnata a fornire un contributo almeno per l’acqua usata per ripulire dal fango. L’ufficio ragioneria ci sta lavorando, anche se è poca cosa rispetto ai danni subiti,  per i quali solo ricorrendo a fondi speciali sarà possibile offrire una risposta».
 Gli ispettori ministeriali, inviati sul posto su richiesta di Vasco Errani per riconoscere l’alluvione come evento di rilevanza nazionale,  hanno  dato esito negativo:  «Nella risposta si vede il gioco del rimpallo ad un altro ente. Ci siamo rivolti ai parlamentari del territorio affinché facciano pressioni per ottenere gli stanziamenti necessari».
In ultima analisi, se il governo dovesse continuare a rispondere negativamente «personalmente valuterei l’ipotesi di chiedere alla Regione di istituire quella famosa tassa sulla disgrazia che ha chiesto il governo».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

Lega Pro

Parma tra novità e cerotti

Cinema

Caschi made in Parma per «Alien»

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto