17°

30°

Provincia-Emilia

Maxi-sequestro di latte non idoneo per il Parmigiano Reggiano

Maxi-sequestro di latte non idoneo per il Parmigiano Reggiano
Ricevi gratis le news
7

Circa 320 tonnellate di latte non idoneo alla produzione di Parmigiano Reggiano e una denuncia per contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari al titolare dell’allevamento. È questo il risultato di un'operazione dei Nas di Parma in un’azienda reggiana di allevamento bovini e produzione di latte per il formaggio Dop (il nome non è stato reso noto).

Durante un’ispezione igienico-sanitaria, i Nas hanno accertato che il latte proveniva da animali estranei alla filiera produttiva del Parmigiano e che le bovine non avevano osservato il previsto periodo di quattro mesi di quarantena prima che il prodotto potesse essere utilizzato nei caseifici che producono il marchio.

Il latte era destinato a due caseifici, in provincia di Reggio Emilia e Mantova, dove sono state sequestrate 616 forme, due terzi nel caseificio del mantovano, le rimanenti in quello reggiano, rinvenute nelle vasche di salagione.

Il valore commerciale del formaggio sequestrato è di circa 350mila euro. La violazione riscontrata dai carabinieri riguarda una delle novità introdotte dal nuovo disciplinare di produzione del Parmigiano Reggiano, entrato in vigore lo scorso 29 agosto, che individua nuove specifiche per offrire maggiori garanzie ai consumatori, garantendo il controllo lungo tutta la filiera che contraddistingue l'eccellenza del prodotto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • barbara

    06 Ottobre @ 17.01

    Egr Sigg , se non siete in possesso dell'elaborazione mentale di capire quello che un'altra persona scrive evitate commenti di basso profilo che denigrano solo la Vs intelligenza. Se non sapete cosa vuol dire fare l'Agricoltore oggi, perchè nn appartenete a questa realtà, astenetevi totalmente di addentrarvi in situazioni che non conoscete, magari inserendo sempre sfondi e legami politici anche quando non c'entano. I produttori sono andati a scuola come tutti quelli che si collocano sul mercato e con grande degnità e spessore umano.. MA PURTROPPO NON SOLO LORO CHE FANNO I PREZZI MA I MALEDETTI GROSSISTI E MEDIATORI CHE COME SANGUISUGA DETTANO LE LEGGI DEL MERCATO AGRICOLO... PURTROPPO. Cialtroni è riferito a questo grosso allevamento non di certo al giornalista. Grazie Federico e Mile per l'appoggio.

    Rispondi

  • Piero

    06 Ottobre @ 16.59

    @inviato da barbara m. il 06/10/2011 alle 11:07 - Gent.ma Sig.ra Barbara, non essendo certo compito mio commentare, in pro o contro, qu quanto cosi accaloratamente lei ci ha resi partecipi, terrei solo a dire, seppur da profano qual sono, che se non fossero stati mai fatti controlli approfonditi, ci ritroveremmo probabilmente, a tutt'oggi, ad avere nelle nostre tavole dell' " ottimo " formaggio per l' alimentazione zootecnica, oppure del "Parmesan" di chissa' quale provenienza ( e di sequestri, in tal senso, ne sono stati fatti a tonnellate, se non ricordo male ). Da qui verrebbe, quindi, ovvio il ritenere che i controlli esistono ma, purtroppo, come penso lei ne sia ben cosciente, le risorse per poterli effettuare ( ossia uomini e mezzi ) sono spesso esigue in rapporto alla mole di aziende che lavorano nel settore. Ben vengano in ogni caso quel, poco o tanto, possibile di controlli che si possono fare, ma ovviamente, come giustamente da lei osservato, non a discapito di chi onestamente suda e lavora nel cercare, non solo, di portare a casa la propria quotidiana "pagnotta", ma altresì, anche, nel proposito di far conoscere con orgoglio, al Mondo, le tante e apprezzate specialità gastronomiche della propria terra. Saluti.

    Rispondi

  • Geronimo

    06 Ottobre @ 15.22

    Barbara ma che discorso è? I controlli sono stati fatti come vengono fatti ogni giorno e sono stati scovati produttori a produrre senza seguire le procedure e con latte non idoneo. Chi è che infanga chi? La gazzetta non penso, ha pubblicato la notizia, chi ha fatto i controlli non credo perchè hanno controllato e scovato, o forse vuoi che non siano fatti controlli? Ok ci sta ma allora togliamo anche il valore aggiunto che da il protocollo di produzione visto che chi vende falso parmigiano esiste ed è stato scovato

    Rispondi

  • federico

    06 Ottobre @ 12.29

    Se i produttori fossero andati a scuola a studiare avrebbero margini molto più alti. Se non guadagnate abbastanza con PR/RE andate a vendere le caciotte sulla A15. Non sono mica io che vendo il parmigiano a 12 o 13 euro al kilo?? imparate a stare sul mercato.

    Rispondi

  • MILE ANE

    06 Ottobre @ 12.16

    Barbara ha pienamente ragione, mi stupisco dei casari che hanno lavorato questo latte, con tutto il sacrificio che mettiamo nel nostro lavoro.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

America si infuria con Phelps, gara squalo 'truffa'

il caso

L'America s'infuria con Phelps: la gara con lo squalo è una "truffa" Video

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

concorso

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William e Harry: "Quell'ultima telefonata con mamma Diana" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

fontanini

incidenti

Scontro tra auto e uno scooter a Fontanini: un ferito grave

TRIBUNALE

La truffa online del robot da piscina, parmigiano condannato

A Corcagnano

Rubati due escavatori in un cantiere

po

Ancora senza esito le ricerche del soragnese scomparso

Asolana

Getta un mozzicone: scoppia l'incendio

2commenti

siccità

Regione: nessun rischio di razionamento dell'acqua in Emilia

Oggi incontro dell'Osservatorio per il Po

Fidenza

Addio alla «Rita» borghigiana doc

BASSA

Falchi cuculi, il loro regno targato Parma

L'INTERVISTA

Noa Zatta: «L'estate perfetta sul set di Salvatores»

ZONA VIA BARACCA

Caso di Dengue a Mariano, disinfestazione per tre notti Cosa fare

Da stasera dalle 23 alle 4. Tutti consigli per i residenti

2commenti

ATLETICA

Folorunso, ai mondiali per stupire

1commento

parma

Lascia la figlia addormentata in auto sotto il sole: denunciato

Il padre accusato di abbandono di minore

1commento

DELITTO DI VIA SIDOLI

«Elisa voleva andare a un concerto, io ho perso la testa»

Nuove rivelazioni dell'ex fidanzato

3commenti

PARMA

Qualità e quantità, le due rime di Barillà

langhirano

Un "dolce" Festival del Prosciutto: arriva Ernst Knam Foto

MERCATO

Dezi e Insigne jr, doppio colpo del Parma

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

AMARCORD/1

Quando c'era "Un disco per l'estate" Video

di Vanni Buttasi

ITALIA/MONDO

LONDRA

I genitori di Charlie si arrendono, "Vai con gli angeli" Video

torino

Assalti ai bancomat, presi i banditi mascherati da Trump Video

1commento

SPORT

Calciomercato

Cassano: "Mia moglie ha sbagliato, mi ritiro"

1commento

MOTOCROSS

Per Kiara Fontanesi weekend da dimenticare

SOCIETA'

FRANCIA

Il leader degli U2 Bono ricevuto da Macron Video

il caso

Bibbia in ebraico, Verde respinge le accuse di Klaus Davi

MOTORI

BMW

Serie 2 Coupé e Cabrio, debutta il restyling

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori