12°

23°

Provincia-Emilia

Maxi-sequestro di latte non idoneo per il Parmigiano Reggiano

Maxi-sequestro di latte non idoneo per il Parmigiano Reggiano
Ricevi gratis le news
7

Circa 320 tonnellate di latte non idoneo alla produzione di Parmigiano Reggiano e una denuncia per contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari al titolare dell’allevamento. È questo il risultato di un'operazione dei Nas di Parma in un’azienda reggiana di allevamento bovini e produzione di latte per il formaggio Dop (il nome non è stato reso noto).

Durante un’ispezione igienico-sanitaria, i Nas hanno accertato che il latte proveniva da animali estranei alla filiera produttiva del Parmigiano e che le bovine non avevano osservato il previsto periodo di quattro mesi di quarantena prima che il prodotto potesse essere utilizzato nei caseifici che producono il marchio.

Il latte era destinato a due caseifici, in provincia di Reggio Emilia e Mantova, dove sono state sequestrate 616 forme, due terzi nel caseificio del mantovano, le rimanenti in quello reggiano, rinvenute nelle vasche di salagione.

Il valore commerciale del formaggio sequestrato è di circa 350mila euro. La violazione riscontrata dai carabinieri riguarda una delle novità introdotte dal nuovo disciplinare di produzione del Parmigiano Reggiano, entrato in vigore lo scorso 29 agosto, che individua nuove specifiche per offrire maggiori garanzie ai consumatori, garantendo il controllo lungo tutta la filiera che contraddistingue l'eccellenza del prodotto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • barbara

    06 Ottobre @ 17.01

    Egr Sigg , se non siete in possesso dell'elaborazione mentale di capire quello che un'altra persona scrive evitate commenti di basso profilo che denigrano solo la Vs intelligenza. Se non sapete cosa vuol dire fare l'Agricoltore oggi, perchè nn appartenete a questa realtà, astenetevi totalmente di addentrarvi in situazioni che non conoscete, magari inserendo sempre sfondi e legami politici anche quando non c'entano. I produttori sono andati a scuola come tutti quelli che si collocano sul mercato e con grande degnità e spessore umano.. MA PURTROPPO NON SOLO LORO CHE FANNO I PREZZI MA I MALEDETTI GROSSISTI E MEDIATORI CHE COME SANGUISUGA DETTANO LE LEGGI DEL MERCATO AGRICOLO... PURTROPPO. Cialtroni è riferito a questo grosso allevamento non di certo al giornalista. Grazie Federico e Mile per l'appoggio.

    Rispondi

  • Piero

    06 Ottobre @ 16.59

    @inviato da barbara m. il 06/10/2011 alle 11:07 - Gent.ma Sig.ra Barbara, non essendo certo compito mio commentare, in pro o contro, qu quanto cosi accaloratamente lei ci ha resi partecipi, terrei solo a dire, seppur da profano qual sono, che se non fossero stati mai fatti controlli approfonditi, ci ritroveremmo probabilmente, a tutt'oggi, ad avere nelle nostre tavole dell' " ottimo " formaggio per l' alimentazione zootecnica, oppure del "Parmesan" di chissa' quale provenienza ( e di sequestri, in tal senso, ne sono stati fatti a tonnellate, se non ricordo male ). Da qui verrebbe, quindi, ovvio il ritenere che i controlli esistono ma, purtroppo, come penso lei ne sia ben cosciente, le risorse per poterli effettuare ( ossia uomini e mezzi ) sono spesso esigue in rapporto alla mole di aziende che lavorano nel settore. Ben vengano in ogni caso quel, poco o tanto, possibile di controlli che si possono fare, ma ovviamente, come giustamente da lei osservato, non a discapito di chi onestamente suda e lavora nel cercare, non solo, di portare a casa la propria quotidiana "pagnotta", ma altresì, anche, nel proposito di far conoscere con orgoglio, al Mondo, le tante e apprezzate specialità gastronomiche della propria terra. Saluti.

    Rispondi

  • Geronimo

    06 Ottobre @ 15.22

    Barbara ma che discorso è? I controlli sono stati fatti come vengono fatti ogni giorno e sono stati scovati produttori a produrre senza seguire le procedure e con latte non idoneo. Chi è che infanga chi? La gazzetta non penso, ha pubblicato la notizia, chi ha fatto i controlli non credo perchè hanno controllato e scovato, o forse vuoi che non siano fatti controlli? Ok ci sta ma allora togliamo anche il valore aggiunto che da il protocollo di produzione visto che chi vende falso parmigiano esiste ed è stato scovato

    Rispondi

  • federico

    06 Ottobre @ 12.29

    Se i produttori fossero andati a scuola a studiare avrebbero margini molto più alti. Se non guadagnate abbastanza con PR/RE andate a vendere le caciotte sulla A15. Non sono mica io che vendo il parmigiano a 12 o 13 euro al kilo?? imparate a stare sul mercato.

    Rispondi

  • MILE ANE

    06 Ottobre @ 12.16

    Barbara ha pienamente ragione, mi stupisco dei casari che hanno lavorato questo latte, con tutto il sacrificio che mettiamo nel nostro lavoro.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

IL RISTORANTE

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

3commenti

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

39commenti

san leonardo

Nel casolare scoperte 5 persone (2 bimbi) e condizioni disumane

8commenti

anteprima gazzetta

Tante truffe, quando i tecnici veri suonano e si trovano una pistola finta

1commento

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

tamponamento

Incidente in Tangenziale Nord (via Venezia): in due al Ps Foto

nella notte

Incidente, schianto contro un traliccio in via Langhirano

elettricità

Il guasto è nel campo coltivato: black-out nella zona di Gaione

incidente

86enne in bici urtato da uno scooter in via Baganza: è grave

1commento

annuncio

Parma si candida a capitale italiana della cultura 2020

8commenti

Economia

Banca di Parma entra in Emil Banca

inchiesta

Milioni nascosti al fisco, Zamparini: "Nessuna attività illecita"

Ritratto

Wally Bonvicini, l'imprenditrice che voleva fare il sindaco

Paladina dei diritti dei cittadini nella lotta contro la banche ed Equitalia, ma anche candidata alla poltrona di primo cittadino

11commenti

viabilità

Grosso ramo caduto in strada: chiusa per un'ora via Gramsci

2commenti

Ponte chiuso

La sindaca di Colorno: «Un ponte di barche per le auto»

5commenti

serie b

Parma-Empoli: dalle 17.30 «isola analcolica» e stop alle lattine

Dalle 20.30 la cronaca in diretta sul sito

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

MESSICO

Terremoto devastante di 7.1. Molti morti. Le prime immagini Video

ONU

Trump: "Se la Corea del Nord attacca la distruggiamo"

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

Inghilterra

In due aggrediscono autista: ma lui è esperto di arti marziali Video

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...