Provincia-Emilia

Fidenza - Rifiuti, novità da gennaio: parte la "tracciabilità"

Fidenza - Rifiuti, novità da gennaio: parte la "tracciabilità"
Ricevi gratis le news
1

Dall'1 gennaio 2012 sarà  operativo il progetto-pilota elaborato dall’azienda del Comune, la San Donnino Multiservizi, sulla tracciabilità dell’indifferenziato: entra in vigore, in altre parole, un sistema che consentirà di stimare la quantità di rifiuti prodotta da ogni utenza. Un’attività tanto più importante nel momento in cui anche la nostra città si dovrà confrontare con le novità previste dal nuovo Regolamento emesso dall’Ato (Autorità d’ambito territoriale ottimale, ente competente in materia) e avente validità in tutto il territorio provinciale.
«Gli obiettivi di questo progetto – spiega Fulvia Bacchi Modena, assessore all’Ambiente del Comune di Fidenza – sono essenzialmente due. Il primo riguarda la riconoscibilità: avremo uno strumento in più per continuare a garantire ai fidentini che i rifiuti che raggiungono gli impianti di smaltimento sono solo e soltanto quelli prodotti dai fidentini stessi. Il secondo ha a che fare con l’equità: la tracciabilità e la riconoscibilità dell’indifferenziato sono  passi necessari lungo la strada virtuosa della tariffazione puntuale. Oggi i cittadini di Fidenza pagano una tassa rifiuti commisurata alle dimensioni della loro abitazione; se questo sistema si dimostrerà efficace potremo introdurre il concetto, in futuro, di: “quanti rifiuti effettivamente produci, tanto paghi”».
Cosa accadrà nel concreto? Entro la fine dell’anno tutte le utenze (privati cittadini, ma anche attività commerciali e imprese) riceveranno gratuitamente, per posta, alcuni fogli di etichette; su ognuna delle etichette verrà riprodotto il codice a barre identificativo di quell’utente. Da gennaio 2012 tutte le utenze dovranno semplicemente applicare al sacchetto dell’indifferenziato, prima di esporlo nel giorno di ritiro, una delle etichette.
Nel momento del ritiro il codice presente sull’etichetta verrà “registrato” dal lettore utilizzato dall’operatore della San Donnino, consentendo all’azienda (e solo a lei: le etichette, infatti, riporteranno esclusivamente il codice a barre) di capire quante volte ogni utente espone il proprio sacchetto di indifferenziato.
«Inoltre – spiega Martino Porta, responsabile dei Servizi ambientali di San Donnino Multiservizi – procederemo a pesature a campione (ne prevediamo da 6 a 10 per ogni utenza)  che ci consentiranno di stimare in modo abbastanza accurato la quantità di rifiuti conferiti da ogni cittadino».
Anche coloro che espongono l’indifferenziato attraverso i bidoni carrellati, e non il sacchetto, parteciperanno al progetto: «I nostri operatori – prosegue Porta – applicheranno ad ogni bidone un “tag”, un dispositivo elettronico che consentirà l’identificazione automatica dell’utenza ad ogni esposizione».
San Donnino Multiservizi srl ha presentato il suo progetto a un bando indetto dalla Regione Emilia Romagna e ottenuto un finanziamento di circa 112 mila euro, cui il Comune ha aggiunto circa 37 mila euro provenienti da risorse proprio destinate al miglioramento del servizio offerto. Totale, 150 mila euro a disposizione per la fase di avviamento del progetto, che è stata individuata nel triennio 2012-2014; in questo periodo l’attività di San Donnino Multiservizi sarà seguita dall’ente di certificazione Bureau Veritas.
Un nuovo passo avanti, dunque. I dati 2011 confermano  il trend positivo della raccolta differenziata - con una percentuale che tocca il 68,5% - e fanno registrare ottimi risultati anche per quel che riguarda la riduzione della quantità di rifiuti prodotta, sia complessiva che pro/capite. «Nel Parmense siamo i primi a intraprendere un percorso così ambizioso, e in tutta l’Emilia Romagna sono solo dieci i progetti premiati dal finanziamento regionale», sottolinea Gianarturo Leoni, presidente della San Donnino Multiservizi. «Si tratta di un risultato importante, che conferma la capacità di Fidenza e di San Donnino, braccio operativo del Comune, di essere all’avanguardia. Questo progetto  ha tutte le carte per diventare un modello applicabile anche in realtà più grandi della nostra».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mirko

    07 Ottobre @ 17.04

    a quando le etichette sulla carta igenica? mamma mia....

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video

emergenza

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video 1-2

La sindaca: "State lontani dagli argini"

emergenza

Lentigione, la piena vista dall'alto Video

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

incidente

Pedone investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

maltempo

Emergenza elettricità: tante frazioni isolate nel parmense

PIENA

Enza, a Casaltone il peggio è passato. "Ma restate lontano dagli argini" Foto

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

2commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

6commenti

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

1commento

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

LUTTO

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

2commenti

IL CASO

Collecchio dichiara guerra al gioco d'azzardo

SEMBRA IERI

Una "pennellata" di teatro con Maurizio Schiaretti (1993)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

UNIVERSITA'

Smart Production Lab 4.0 al servizio del futuro

di Katia Golini

ITALIA/MONDO

sudafrica

Rissa in carcere, ferito Pistorius

VAPRIO D'ADDA

Sparò e uccise il ladro: "Legittima difesa". Caso archiviato

1commento

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

2commenti

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS