17°

Provincia-Emilia

Novità tecnologiche per eliminare i ritardi sulla Parma-Suzzara

Novità tecnologiche per eliminare i ritardi sulla Parma-Suzzara
8

Ritardi cronici sulla linea Parma-Suzzara, Fer prende provvedimenti. Incontrando i Comuni di Brescello, Gualtieri, Guastalla, Luzzara e Viadana, l'azienda ha proposto alcune novità, che potrebbero entrare in vigore nei prossimi giorni, forse già da lunedì 17 ottobre. Tre convogli ferroviari saranno dotati di un moderno sistema che permette un accesso più facile e rapido alla stazione di Parma. Finora infatti i treni sono costretti a procedere a velocità ridotte. In generale, i ritardi sono all'ordine del giorno: ieri, dicono i pendolari, il treno partito da Suzzara alle 6,16 ha accumulato mezz'ora di ritardo; 20 minuti per quello delle 7,16.
In base a quanto si è appreso, nella riunione si è accennato anche alla possibilità di prolungamenti di corse fino a Fornovo. Al momento comunque si tratterebbe soltanto di un'ipotesi.
Le novità proposte ai sindaci riguarderebbero tre coppie di treni, a partire da quelli del mattino, che al momento più fanno penare i pendolari alle prese con i ritardi. Dovrebbe diventare più veloce, grazie ai nuovi sistemi, il treno che parte alle 6,16 da Suzzara in arrivo alle 7,18 a Parma. È quello più utilizzato dai pendolari assieme al treno delle 7,16. Il treno tecnologicamente rinnovato riparte alle 7,50 dalla città verso il Mantovano. Sembra che resteranno invariate le corse finora effettuate con il bus sostitutivo.
Dovrebbero avere il nuovo sistema tecnologico anche i treni delle 12,16 e delle 16,16, che - in base agli orari stabiliti - ripartono verso Suzzara rispettivamente alle 13,50 e alle 17,50.
I sindaci hanno auspicato che le novità prospettate da Fer possano risolvere il problema dei ritardi, ormai cronici.
Dopo le proposte ai Comuni, si attendono le decisioni ufficiali dell'azienda ferroviaria. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    14 Ottobre @ 14.41

    Sandra, non so se ci sia una via per ottenere risarcimenti ma 3 o 4 anni fa ho provato a chiedere un risarcimento danni alle ferrovie per un viaggio fatto su un treno a lunga percorrenza in condizioni pietose, ben sapendo che non lo avrei ottenuto. Forse ci vorrebbe un legale o forse una class action ma con le modifiche apportate dal governo sulle class action non sempre conviene farle perchè in caso di esito negativo chi promuove queste azioni deve risarcire le spese e non è detto che contro le ferrovie o multinazionali si riesca ad avere la meglio se non dopo anni e tanti soldi spesi. Comunque racconto il mio viaggio durante il periodo natalizio nella tratta Bologna - Napoli. Il viaggio era notturno e in pieno inverno è stato effettuato senza riscaldamento con vetri bloccati e aperti, ad un certo punto il treno si blocca nel tratto Bologna – Firenze per qualche ora lasciandosi oltre che senza riscaldamento anche al buio in montagna, ad un certo punto dovevo andare in bagno e le condizioni erano veramente pessime, bagno allagato inagibile con escrementi che galleggiavano in terra. Da notare che il treno era partito da Bologna e non era affatto pulito come doveva essere. Da notare che un controllore ha provato ad uscire per controllare i biglietti ma sommerso dagli insulti è tornato nella sua cabina e non si è fatto più vedere fino all’arrivo alla stazione. Arrivato a destinazione faccio una bella raccomandata con la richiesta di risarcimento di 1000 euro sapendo che non l’avrebbero accettata. Alcuni mesi dopo mi arriva la risposta dove dicevano che non potevano risarcirmi perchè il caso non era previsto dai regolamenti sul rimborso ma soprattutto si auguravano che io continuassi ad usufruire dei servizi (???) di Trenitalia. Dopo questa invio altra raccomandata con varie argomentazioni e con il suggerimento di provare ad eliminare alcune frasi improprie e non veritiere nella lettera tipo inviata, oltre al consiglio di vergognarsi per il pessimo servizio reso. Peccato che non ho ricevuto risposta, spero che almeno si siano vergognati. Se magari la gazzetta è interessata ho ancora i testi della raccomandata inviata e la perla della risposta di Trenitalia

    Rispondi

  • Sandra

    13 Ottobre @ 08.58

    Sono concorde con quanto proposto da Antonio: sicuri che non ci sia una via legale per far valere i nostri diritti? Io sono ignorante in materia, ci sarà tra di noi un avvocato o comunque qualcuno che sappia come muoversi....che si faccia avanti, avrà numerose adesioni!!! :)

    Rispondi

  • ANTONIO

    12 Ottobre @ 12.21

    anche questa mattina il treno Suzzara Parma accumula un ritardo a Boretto di ben 32 min e arriva alle 7.21 anzichè alle 6.49!!! Quindi corse in macchina per non aggiungere altri ritardi all'entrata a scuola.... e sul sito????? Tutto tace! Nessuno che si degni almeno ufficialmente di comunicare motivi e cause per non parlare poi dei provvedimenti che la FER intende adottare per ovviare a tali disagi.... Leggiamo quel poco dai giornali ma l'abbonamento lo paghiamo puntualmente e anticipatamente!!!! Non è ora di proporre qualcosa di serio dal punto di vista legale????

    Rispondi

  • Giuseppe

    12 Ottobre @ 10.54

    I convogli saranno attrezzati, probabilmente, con apparecchiature SCMT ( che è l'acronimo di Sistema Controllo Marcia Treno). Questi dispositivi, voluti dalla comunità europea per omogeneità dei sistemi di sicurezza e suddivisi in SSB ( sottosistemi di bordo) e SST ( sottosistemi di terra) servono a tenere sotto controllo la marcia del treno segnalando eventuali anomalie come, ad esempio, il superamento di un segnale posto a via impedita oppure il superamento della velocità massima ammissibile su quella linea. Nel caso in cui il macchinista non adegui la propria marcia a quanto segnalato dal SSB, il sistema manda in frenatura il convoglio. I treni che ne sono sprovvisti, hanno l'obbligo di viaggiare a velocità non superiori ai 50 Km/h. Il problema è che i SSB che sta utilizzando FER ,in alcune situazioni, vanno in conflitto con il SST di RFI e mandano in frenatura i convogli...................

    Rispondi

  • alessandro

    11 Ottobre @ 12.33

    condivido con sandra.....anche il sottoscritto mesi fa ha fatto notare qst problema sempre commentando un articoo della gazzetta.....ma le cose peggiorano invece di migliorare....!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Autobus

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

Inflazione

A Parma i prezzi corrono più della media nazionale: +2,5% ad aprile, pesano i carburanti

Aumentano alimentari, ristorazione e servizi per la casa, calano i prezzi dei settori Comunicazioni e Istruzione

IL FATTO DEL GIORNO

L'omicidio di Alessia Della Pia: Jella è libero in Tunisia, interrogazione in Parlamento

Brambilla: "E' la spia di un problema generale molto diffuso"

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

9commenti

Calcio

Derby, appello di Pizzarotti: "Sia una giornata di divertimento". Ai crociati: "I parmigiani credono in voi"

Il sindaco è intervenuto sul suo profilo Facebook

1commento

lega pro

Trasferta, crociati a Teramo in treno: ecco i convocati

meteo

Tra pioggia e arcobaleno in città, neve al Lago Santo Video

bologna

Aemilia, 7 imputati parmigiani al processo d'appello. La Procura generale vuole sentire Giglio

Bernini non è in aula 

1commento

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

1commento

elezioni 2017

Pellacini si ritira dalla corsa a sindaco: "Sosterrò Scarpa"

9commenti

sorbolo

Danni alla parete del nuovo edificio: il sindaco sequestra i palloni

8commenti

gazzareporter

Quando il buongiorno è uno spettacolo: l'arcobaleno "in posa" Foto

Inviate anche le vostre foto

gazzareporter

Rottura a un tombino: cortile della Pilotta allagato Video

3commenti

ordinanza

Niente alcol in lattine o bottiglie durante lo Street Food Festival

PARMA

Bocconi avvelenati: caccia ai killer dei cani

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

FERRARA

I carabinieri cercano il killer Igor e trovano gli spacciatori

latina

Si finge incinta per comprare neonata. Poi la rifiuta perché mulatta: 3 arresti

SOCIETA'

Fisco

"Amazon ha evaso 130 milioni"

il caso

Così Venezia pensa a conta-turisti e ticket Video

SPORT

calcio

Ecco la nuova maglia della Juve: ce la svela (con gaffe) Cuadrado

Formula 1

Sochi, prove libere: le Ferrari davanti a tutti

MOTORI

MOTO

500 Miles: da Parma la 24 ore delle Harley

NOVITA'

Bmw 530e iPerformance, Serie 5 in salsa plug-in hybrid