13°

31°

Provincia-Emilia

Il quartiere Venezia "bloccato" dai treni della Parma-Suzzara

Il quartiere Venezia "bloccato" dai treni della Parma-Suzzara
0

Pierpaolo Cavatorti

Un anno dalla riapertura della linea ferroviaria Parma-Suzzara e già in molti ne rimpiangono i sette anni di chiusura. Il treno non manca mai di suscitare le ire quotidiane dei passeggeri, vittime di ritardi e disservizi per cui il raggiungimento del posto di lavoro in orario è diventata un’impresa eroica. Basta fermarsi alla stazione di Sorbolo per verificare l’umore nero degli utenti della Fer: per loro il quarto d’ora di ritardo è diventata una prassi. Sotto accusa sembra essere la mancanza di un dispositivo di sicurezza nei mezzi, chiamato «Scmt» per cui tutti i convogli devono procedere a 30 chilometri all’ora in prossimità della linea Tav di Chiozzola e devono fermarsi o rallentare ad ogni segnale ferroviario, anche se lo stesso indica il «verde». 
La Parma-Suzzara, con le proprie barriere ferroviarie, è l’incubo degli abitanti del quartiere Venezia o chi deve recarsi quotidianamente per lavoro nella zona artigianale di Casaltone. Un quartiere prettamente residenziale che, da sempre, ha avuto il problema principale dell’isolamento dovuto proprio alle sbarre, che dividono via Venezia dal resto del paese. Sette anni di «festa» per i residenti che, con la chiusura della linea ferroviaria, non hanno dovuto sottostare alla «roulette» delle barriere. Alla riapertura della linea, tra lo scetticismo degli abitanti, si era ventilata l’ipotesi dell’installazione di barriere ad alta automazione per ridurre al minimo i disagi degli automobilisti che devono raggiungere l’incrocio di via Mantova, sito a pochi metri dai binari. La mole di traffico che percorre quotidianamente via Mantova, nei sette anni di chiusura della Parma-Suzzara, è notevolmente aumentata, così come l’importanza della zona artigianale di Casaltone. Ad aggravare la situazione la nuova tangenziale di Sorbolo che non arriva. Un'opera, tanto sbandierata quanto evanescente, che almeno parzialmente risolverebbe l’isolamento del quartiere Venezia. Le barriere ferroviarie hanno un tempo di chiusura che raramente, come dicono i residenti, è meno di 10 minuti. Episodi in cui le sbarre si sono abbassate senza motivo per poi rialzarsi sono alquanto frequenti. «Qualche giorno fa - dice Elisa, residente storica del quartiere - si sono abbassate le sbarre alle 17.50 e per rialzarsi quasi alle 19. Senza che nessun treno passasse. Ho assistito a scene d’isterismo degli automobilisti in coda, alcuni dei quali erano fermamente intenzionati a smontare le barriere. La fila - ha concluso - arrivava fino a Casaltone (4 chilometri, ndr) e su via Mantova arrivava fino alla curva del Bettolino. Una situazione assurda». Ancora Giovanni, quarantenne del quartiere Venezia, della stessa sera ha raccontato: «Ero in coda in via Venezia, dopo quaranta minuti ho deciso di arrivare a Sorbolo facendo il “giro dell’oca”. Casaltone, Chiozzola, Ramoscello e via del Bosco per raggiungere il centro. Solo arrivato a casa, mi sono accorto che le sbarre si erano riaperte».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

1commento

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Ruspe al lavoro nel laghetto del Ducale (1995)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«+50 no limits» Idee e proposte per i migliori anni

INIZIATIVE

«+50 no limits»: idee e proposte per i migliori anni

Lealtrenotizie

Secondo caso di tubercolosi al Rondani

PARMA

Secondo caso di tubercolosi al Rondani: studente ricoverato al Maggiore

Il ragazzo, minorenne, è in buone condizioni di salute

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

8commenti

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

7commenti

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

Carabinieri

Spaccio a domicilio: arrestato 30enne a Sorbolo

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

INCIDENTE

Scooter contro auto nel Piacentino: morto 29enne portato al Maggiore

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

3commenti

Criminalità

Salso, anziana rapinata: le rubano catenina e orologio d'oro

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MONZA

Ragazza violentata per anni e sequestrata per punizione: 24enne in manette

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

Gazzareporter

"En passant", crepuscolo parmigiano

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

1commento

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover