22°

34°

Provincia-Emilia

San Polo, è "guerra" sul nome della nuova scuola elementare

San Polo, è "guerra" sul nome della nuova scuola elementare
1

 Sembra non trovare pace la scuola nuova di San Polo. Dopo le polemiche e gli scontri tra amministratori e comitati relativi alla collocazione scelta, è ora la volta dell’intitolazione della scuola elementare. 

La delibera
Attraverso una delibera di Giunta, il sindaco Andrea Rizzoli e gli assessori Ennio Stringhini, Maura Zilioli, Barbara Barattieri e Luigi Simonazzi, hanno ufficialmente espresso parere negativo sull'intitolazione a Giuseppe Verdi decisa dal consiglio d’istituto nello scorso mese di giugno. 

La scelta dei genitori
Il nome della nuova scuola, come si legge nella delibera dell’organo scolastico, era stato scelto al termine di una consultazione tra i genitori degli alunni della scuola primaria, in un progetto che aveva visto coinvolti anche i ragazzi. «Considerato che la proposta emersa, largamente maggioritaria, di intitolare la scuola a Giuseppe Verdi, è autorevole dal punto di vista storico, culturale e civile, il consiglio delibera all’unanimità l’intitolazione a Giuseppe Verdi della scuola primaria di San Polo», è la motivazione ufficiale della decisione, presa secondo le disposizioni della circolare ministeriale che ne regolamenta la procedura. «L'intitolazione della scuola viene deliberata dal consiglio di circolo o di istituto, sentito il collegio dei docenti - si legge in questo documento -. La deliberazione è successivamente inviata al provveditore agli studi, che acquisisce le valutazioni del prefetto e della giunta comunale. Se le valutazioni non fossero favorevoli, la deliberazione è rinviata al direttore didattico o preside per un riesame da parte del consiglio di istituto. Se quest’ultimo conferma la propria deliberazione, il provveditore agli studi emana il decreto di intitolazione».

Il parere della giunta
Un percorso inficiato da procedure non regolari, però, secondo la Giunta comunale che ha infatti espresso parere negativo sulla decisione evidenziando che «sembra prevalere un atteggiamento di scarsa collaborazione e di chiusura rispetto ad un percorso trasparente e pluralistico, con motivazioni non rispondenti all’effettività della situazione e che si è ritenuto di attivare la nuova denominazione a Giuseppe Verdi, senza attendere neppure il completamento dell’iter procedurale ed anzi si è caricato sulle famiglie la spesa per l’acquisto di diari riportanti la denominazione non approvata, determinando una situazione paradossale di confusione, arbitraria e non tollerabile all’interno delle istituzioni pubbliche, pregiudicando il giusto rapporto fra cittadini e autorità».

La proposta
La proposta di sindaco e assessori è pertanto di «di mantenere la denominazione in vigore ai “Martiri della Libertà” e di favorire la ripresa sin dall’inizio dell’iter per l’eventuale nuova denominazione del plesso scolastico, mediante un clima di serena collaborazione e concertazione con il nuovo consiglio di istituto di prossima elezione». A questo punto la palla passa al provveditore agli studi anche se è ormai palese il clima di tensione tra la giunta e la dirigenza dell’istituto scolastico. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Zasa Antonio

    21 Ottobre @ 23.08

    A ciascuno il suo....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

La Rai propone a Fazio un contratto da 2,2 milioni l'anno

Fabio Fazio, in una foto d'archivio

Tv

La Rai propone a Fazio un contratto da 2,2 milioni l'anno

2commenti

Esplode bomboletta di panna: colpita al petto muore modella blogger

francia

Esplode bomboletta di panna: colpita al petto muore modella blogger

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Siccità mai così grave dal 1878

EMERGENZA

Crisi idrica mai così grave dal 1878 (La mappa della siccità)

Il ministro: "Dobbiamo aumentare i bacini" - Leggi

vacanze

A1, traffico intenso tra Piacenza-Fidenza. Ad Aulla sull'Autocisa la coda ora è di 7 km

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

1commento

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

L'AGENDA

Il primo sabato d'estate da vivere nel Parmense

L'INTERVISTA

Cassano: «Parma vorrei riportati in A»

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Tg Parma

Samboseto, 75enne esce di strada e muore Video

polizia

Minacciato con coltello, sequestrato e rapinato in stazione: in carcere due dei tre aggressori Video

8commenti

mercato

Cassano: "Vorrei riportare il Parma in A" Audio Faggiano: "Fantantonio qui? Non lo escludo" Video

5commenti

Protezione civile

Ondata di caldo: allerta "arancione" fino a domenica - I consigli - Video

3commenti

Anteprima Gazzetta

Domenica il voto, appello a recarsi alle urne

fiamme gialle

Guardia di finanza: in 5 mesi scoperti 20 evasori totali. Tutti i numeri della Gdf

Durante la cerimonia del 240° della fondazione del Corpo 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Maturità, temi lontani dalla realtà della scuola

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

cina

Frana, 141 persone sepolte vive

Lutto

E' morto il giurista Stefano Rodotà

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

Calcio

Messi, convertita in multa (455 mila euro) la condanna per frode fiscale

calcio

Rivoluzione: la U20 cinese giocherà la serie D tedesca

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

SERIE SPECIALE

695 Rivale Abarth: lo scorpione sullo yacht...