-2°

Provincia-Emilia

San Polo, è "guerra" sul nome della nuova scuola elementare

San Polo, è "guerra" sul nome della nuova scuola elementare
1

 Sembra non trovare pace la scuola nuova di San Polo. Dopo le polemiche e gli scontri tra amministratori e comitati relativi alla collocazione scelta, è ora la volta dell’intitolazione della scuola elementare. 

La delibera
Attraverso una delibera di Giunta, il sindaco Andrea Rizzoli e gli assessori Ennio Stringhini, Maura Zilioli, Barbara Barattieri e Luigi Simonazzi, hanno ufficialmente espresso parere negativo sull'intitolazione a Giuseppe Verdi decisa dal consiglio d’istituto nello scorso mese di giugno. 

La scelta dei genitori
Il nome della nuova scuola, come si legge nella delibera dell’organo scolastico, era stato scelto al termine di una consultazione tra i genitori degli alunni della scuola primaria, in un progetto che aveva visto coinvolti anche i ragazzi. «Considerato che la proposta emersa, largamente maggioritaria, di intitolare la scuola a Giuseppe Verdi, è autorevole dal punto di vista storico, culturale e civile, il consiglio delibera all’unanimità l’intitolazione a Giuseppe Verdi della scuola primaria di San Polo», è la motivazione ufficiale della decisione, presa secondo le disposizioni della circolare ministeriale che ne regolamenta la procedura. «L'intitolazione della scuola viene deliberata dal consiglio di circolo o di istituto, sentito il collegio dei docenti - si legge in questo documento -. La deliberazione è successivamente inviata al provveditore agli studi, che acquisisce le valutazioni del prefetto e della giunta comunale. Se le valutazioni non fossero favorevoli, la deliberazione è rinviata al direttore didattico o preside per un riesame da parte del consiglio di istituto. Se quest’ultimo conferma la propria deliberazione, il provveditore agli studi emana il decreto di intitolazione».

Il parere della giunta
Un percorso inficiato da procedure non regolari, però, secondo la Giunta comunale che ha infatti espresso parere negativo sulla decisione evidenziando che «sembra prevalere un atteggiamento di scarsa collaborazione e di chiusura rispetto ad un percorso trasparente e pluralistico, con motivazioni non rispondenti all’effettività della situazione e che si è ritenuto di attivare la nuova denominazione a Giuseppe Verdi, senza attendere neppure il completamento dell’iter procedurale ed anzi si è caricato sulle famiglie la spesa per l’acquisto di diari riportanti la denominazione non approvata, determinando una situazione paradossale di confusione, arbitraria e non tollerabile all’interno delle istituzioni pubbliche, pregiudicando il giusto rapporto fra cittadini e autorità».

La proposta
La proposta di sindaco e assessori è pertanto di «di mantenere la denominazione in vigore ai “Martiri della Libertà” e di favorire la ripresa sin dall’inizio dell’iter per l’eventuale nuova denominazione del plesso scolastico, mediante un clima di serena collaborazione e concertazione con il nuovo consiglio di istituto di prossima elezione». A questo punto la palla passa al provveditore agli studi anche se è ormai palese il clima di tensione tra la giunta e la dirigenza dell’istituto scolastico. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Zasa Antonio

    21 Ottobre @ 23.08

    A ciascuno il suo....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Pizzarotti

intervista

Pizzarotti a Radio Parma: "Pronto progetto per piazza della Pace" Diretta

2commenti

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

1commento

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

incidente

San Polo di Torrile, auto fuori strada: un ferito

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

2commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

la bacheca

56 opportunità per chi cerca lavoro

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

4commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

28commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Ora il piccolo Edoardo sa della morte dei genitori

industria

Trump alza il primo muro: Usa fuori dal TPP

SOCIETA'

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

3commenti

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

13commenti

SPORT

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto