Provincia-Emilia

Capoponte: addio a Lele, il titolare del bar Baffo

Capoponte: addio a Lele, il titolare del bar Baffo
2

 Beatrice Minozzi

Sorridente, generoso e ospitale. Quando aprivi le porte del bar Baffo di Capoponte era un po’ come entrare in casa sua. Ed ora sarà difficile colmare il vuoto lasciato tra quelle mura dalla morte di Gabriele Boschi, per tutti Lele, scomparso sabato dopo una breve malattia che se l’è portato via all’età di 65 anni.  Una scomparsa che ha lasciato senza parole l’intera comunità tizzanese, e che segue di pochi mesi quella del padre di Lele, Renzo, il famoso «Baffo» che se ne è andato nel gennaio scorso.
«In poco tempo se ne sono andate due figure cardine di questo bar – spiega commosso il figlio di Lele, Antonio, nelle cui mani sono ora riposte le redini del locale -. Ora ci dobbiamo fare forza, e andare avanti anche per loro». 
Il bar era tutta la sua vita, e a quel locale Lele non aveva rinunciato neppure quando, ancora 20enne, gli avevano offerto un posto al Circolo Ufficiali della Nato a Verona, dove aveva svolto il servizio militare. Il bar Baffo era il «suo» bar: è lì che era nato ed è lì che ha carpito tutti i preziosi insegnamenti che suo padre quotidianamente gli offriva. 
La sua giornata lavorativa iniziava alle 3 e mezzo di notte, quando iniziava a cuocere le paste preparate dal figlio Antonio. Alle 4 e 40 apriva le porte del bar, pronto ad accogliere con un sorriso sulle labbra i primi clienti, che da tutte le valli circostanti si fermavano a Capoponte per la colazione. Neanche il tempo di varcare la soglia del locale che il buonumore e la simpatia di Lele ti accoglievano con una battuta scherzosa, un sorriso gentile e quell’innata eleganza che lo contraddistinguevano. 
Nel suo lavoro Lele aveva coinvolto tutta la sua famiglia: la moglie Lina, sposata  45 anni fa «ma sembrano quasi 90 – scherzava Lele -, visto che condividiamo sia la vita che il lavoro», ma anche il figlio Antonio, che ha fatto la sua prima apparizione nel bar appena nato, nel 1969. 
«E’ stato un bravo papà – ricorda Antonio -, un padre che non mi ha fatto mai mancare il suo supporto e la sua vicinanza in tutti i momenti della mia vita». E in quello che più che un bar è una grande famiglia lavora da anni anche Marina, moglie di Antonio. 
Il buonumore di Lele contagiava tutti, un buonumore che non lo ha abbandonato neppure durante la malattia, così come la sua grande passione per i motori, Ferrari in primis. Neppure negli ultimi giorni della sua vita aveva perso la sua voglia di scherzare, anche con il personale sanitario che la ha curato amorevolmente, e anche dal suo letto d’ospedale non mancava di infondere coraggio e positività a tutti coloro che gli sono stati intorno.   I funerali in forma civile si svolgeranno mercoledì  partendo dal Maggiore di Parma alle 14. Dopo una sosta davanti al Bar Baffo, il feretro sarà portato al tempio di Valera per la cremazione. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giovanni

    03 Novembre @ 13.04

    Incredibile,mi dispiace

    Rispondi

  • pattrizia 71

    01 Novembre @ 13.24

    .....riposa in pace lele, che hai saputo fare del tuo sorriso e del tuo bar un simbolo della nostra memoria!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

ROGO

Fidenza, scoppia un incendio:

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti