Provincia-Emilia

Tre condanne per l'assalto al bar di Fornovo

Tre condanne per l'assalto al bar di Fornovo
4

Sono stati processati per direttissima e condannati i tre marocchini ubriachi che erano stati arrestati nella tarda serata di sabato dopo aver   preso di mira l'Happy Bar di Fornovo, recando seri danni al locale e anche alla gazzella dei carabinieri arrivata nel frattempo. Anche i militari, che cercavano di riportare gli extracomunitari a più miti consigli sono stati accolti a bottigliate.
I fatti di sabato sono stati ricordati ieri mattina in Tribunale a Parma   (giudice Gabriele Nigro e pm Laila Papotti). Accusati di violenza, danneggiamento e di resistenza a pubblico ufficiale, i tre marocchini   di 32, 36 e 24 anni, di cui due nullafacenti e uno operaio, sono stati tutti condannati a due anni di reclusione.   Il trentaduenne è stato ammesso ai domiciliari, mentre gli altri due, dopo la condanna, sono stati scarcerati con sospensione della pena condizionata   al versamento di 1000 euro al barista a titolo di risarcimento dei danni materiali arrecati e di altri 572 euro per i danni provocati all’auto dei carabinieri.
In preda ai fumi dell’alcol, sabato sera i tre avevano  iniziato a diventare molesti e così il barista, intorno alle 22 e 30, ha allertato il 112. Sul posto sono arrivati i militari del nucleo radiomobile della Compagnia di Salsomaggiore, che hanno cercato di sedare gli animi particolarmente surriscaldati. E così i tre, che sembravano essersi calmati, hanno lasciato il locale. Ma i carabinieri, non convinti, hanno atteso poco distante dal bar, prima di andarsene dalla zona.
E infatti dopo venti minuti, i tre marocchini si sono ripresentati nel bar e hanno iniziato a schiaffeggiare il titolare e ad insultarlo, perchè aveva chiamato i carabinieri. Non ancora soddisfatti hanno preso bottiglie dal bancone, iniziando a lanciarle e gridando al barista: «Ti ammazzo, ti distruggo il bar». Il locale più che un bar, sembrava diventato un saloon da far west. E quindi il titolare ha richiamato i carabinieri, che sono accorsi di nuovo e siccome non riuscivano a bloccare i tre marocchini ubriachi, hanno chiesto rinforzi ai colleghi di Sala Baganza, Collecchio e Medesano.
Nel frattempo anche clienti e residenti, fra l’altro esasperati dai tre marocchini che conoscevano bene, hanno richiesto l’intervento dei militari. Uno dei tre è stato bloccato dai carabinieri, mentre gli altri due hanno spaccato una bottiglia e con i vetri hanno minacciato alla gola un militare. Poi hanno anche lanciato una bottiglia contro la gazzella dei militari.
Con non   poca fatica, i carabinieri sono finalmente riusciti, a bloccare i tre uomini, che hanno arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. Seri i danni che hanno arrecato al bar «Happy» e anche alla macchina dei carabinieri.
Dopo l’identificazione e la fotosegnalazione sono stati trasferiti nel carcere di via Burla, a Parma.
Conclusa l'operazione,   il sindaco di Fornovo e diversi residenti hanno rigraziato i carabinieri per avere bloccato e arrestato i tre marocchini, che già avevano creato tanti problemi in paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • stefano

    23 Gennaio @ 17.21

    Fatemi capire. Tre marocchini ( che nessuno vuole se non la sinistra ) devastano un bar, attaccano i carabinieri e nessuno gli fa nulla? I danni non li hanno pagati, in galera non ci sono. Quindi? Posso domani andare in un bar o negozio di marocchini e fare lo stesso o se lo faccio io sono un razzista e un giudice ( meglio non dire come la penso sulla categoria ) mi condanna pesantemente? Perchè quando delinquono non li mandiamo direttamente a casa loro se i buonisti non li vogliono nella loro casa? Mi occupo della colletta per comperare un canotto per l'espatrio. Non certo in prima classe in aereo.

    Rispondi

  • franco

    02 Marzo @ 10.29

    sono il titolare dell'happy bar è vero che sono stati condannati a 2 anni di reclusione e al pagamento dei danni , ma è anche vero che ciò non è successo e i tre (marocchini) decelebrati sono ancora in circolazione pronti a perpetrare altre nefandezze come sono abituati .questa è la giustizia italiana

    Rispondi

  • giuliano

    05 Novembre @ 20.12

    noi italiani siamo i soliti coglioni le buschiamo e stiamo zitti siamo la vergogna dell'europa

    Rispondi

  • mirko

    03 Novembre @ 18.35

    incivili...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

2commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

parma calcio

D'Aversa è il nuovo allenatore: "Diamo un'anima alla squadra" (Video) 

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video)

3commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

3commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

15commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

10commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

6commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

tg parma

Referendum costituzionale: domani urne aperte dalle 7 alle 23 Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

CALIFORNIA

Incendio al concerto: 9 morti

GRAN BRETAGNA

Chiude la fonderia della campana del Big Ben

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

sesso

E' italiano il primo strumento che misura l'intensità dell'orgasmo

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti