12°

Provincia-Emilia

Due giorni a spalare nel fango per aiutare gli amici di Aulla

Due giorni a spalare nel fango per aiutare gli amici di Aulla
Ricevi gratis le news
1

 Hanno passato due giorni con i piedi immersi nel fango. Pale alla mano hanno raccolto quanti più detriti hanno potuto, per liberare le strade di Aulla dallo spesso strato di melma che quel tragico 25 ottobre ha avvolto la città. Sono una ventina i volontari palanzanesi che hanno risposto all’appello di solidarietà lanciato dal sindaco di Palanzano, Giorgio Maggiali e dall’amministrazione comunale, che hanno voluto offrire un aiuto concreto al vicino comune di Aulla, devastato dalle alluvioni del 24 e 25 ottobre scorsi. Non hanno esitato a partire l’ex sindaco di Palanzano, Carlo Montali, il commissario della Croce Rossa Guglielmo Bertoni, il consigliere Avis Celestino Rossi e il vigile municipale Pietro Babboni. A loro si sono aggregati tanti altri giovani e meno giovani volontari delle associazioni del territorio, ma solidarietà nei confronti degli alluvionati è stata dimostrata anche da alcune ditte del palanzanese, come Mc, Begani Franco e Galvani Giuseppe, che per l’occasione hanno messo a disposizione alcuni mezzi da lavoro. Il Comune di Palanzano ha organizzato il trasporto, mettendo inoltre a disposizione dei volontari attrezzature varie, come pale, scope e guanti. Maggiali ha inoltre coinvolto nel’iniziativa anche il sindaco di Monchio, Claudio Moretti, e quindi ai palanzanesi si sono aggiunti anche alcuni volontari monchiesi come i giovani di Monchiophobia e la ditta Bacchieri Giuseppe di Rigoso-Aneta. 
«Quello che abbiamo trovato va oltre ad ogni immaginazione – spiega uno dei volontari -. Siamo rimasti piacevolmente colpiti, però, dall’irrefrenabile voglia di ricominciare che dimostrano gli abitanti di Aulla». Non c’è il tempo, e neppure la voglia di lasciarsi sopraffare dalla disperazione e così, come per lasciarsi il passato alle spalle, gli aullesi buttano via tutto ciò di cui non hanno bisogno, aiutati in questo difficile lavoro di sgombero dalle migliaia di volontari che sono partiti da tutto il nord Italia, confermando ancora una volta la forza e il buon funzionamento del volontariato nel nostro paese. «Abbiamo girato palazzine, garage, scantinati – continua il volontario-, e ci siamo fermati ad aiutare ovunque ce ne fosse bisogno». Solo una pausa, per pranzo, sulle rive del fiume Magra. «Il livello dell’acqua, quel giorno, non superava il metro e mezzo e pensare che il giorno dell’alluvione ha superato i 12 metri ci ha fatto venire la pelle d’oca». Dopo la sosta i volontari sono tornati al lavoro. «Sotto il fango c’era di tutto – ricorda il volontario -, abiti, cappelli, lenzuola. Uno di noi, spalando nel fango, ha però trovato una grossa bandiera tricolore. La abbiamo pulita e, non riuscendo a risalire al proprietario, abbiamo deciso di portarla con noi, per appenderla nella sede della Croce Rossa in memoria di queste intense giornate». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Alice

    24 Gennaio @ 21.21

    Siete stati dei grandi!!!!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS