Provincia-Emilia

Montecchio, un manifesto funebre annuncia la "morte" del governo

Montecchio, un manifesto funebre annuncia la "morte" del governo
10

È quanto si legge nelle risposte alle 39 domande dell’Ue inviate dal ministro Giulio Tremonti. La “morte” del governo è stata annunciata con un manifesto funebre nella bacheca dedicata ai defunti. Nel testo, parole di festa per la scomparsa del defunto, «IL GOVERNO BERLUSCONI - di 3 anni». Accade a Montecchio Emilia, dove l'annuncio funebre, di piccolo formato rispetto a quelli normali, è stato attaccato sulla bacheca di fianco alla chiesa di San Donnino, in via Franchini.
L'autore? Ci sono solo i riferimenti del gruppo su Facebook «C'è bisogno di sinistra».
Secondo gli autori del manifesto satirico, della scomparsa del governo danno «il lieto annuncio» - fra gli altri - la Costituzione, i «cittadini onesti», «gli operai, Wikileaks e lo Spread». L'annuncio funebre sui generis invita anche le persone alle «festose celebrazioni» in tutte le città italiane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • nicola perrotta

    13 Novembre @ 21.24

    @spillo, intanto la tanto odiata ici la stavano reintroducendo anche i tromboni di berlusconi dopo l e proteste bipartisan dei sindaci di tutta italia, e poi smettiamola con questa storia che prodi ci ha lasciato i prezzi raddoppiati col cambio lira\euro, nel 2002, al momento del cambio, il premier era berlusconi che, iniseme al presidente della confocommerio successivamente condannato per cessione di patrimonio enasarco, andavano in tv a rassicurare i cittadini che avrebbero esercitato controlli rigorosi su tutte le categorie economiche, cosa che si è puntualmente rivelata falsa come tante bufale che racconta il suo amato premier. Anche in Olanda e in Belgio le categorie economiche avevano approfittato del passaggio di conio ed avevano raddoppiato i prezzi, senonchè i premier dei 2 paesi hanno immediatamente convocato tutti i responsabili della catena economica e li hanno minacciati di sanzioni economiche salate se nn avessero effettiato il cambio senza speculazione. Dopodichè i prezzi sono ritornati quasi normali a quelli di prima, inflazionati soltanto di un 10%, ma nn del doppio come in Italia. Le ricordo, infine, che l'accordo sull'euro fu preso si da prodi, ma nel 1997/98, come poteva essere corresponsabile del raddoppio dei prezzi nel 2002? Vorrebbe forse insinuare che nn saremmo dovuti entrare nell'euro? E se si, perchè allora il governo berlusconi in carica da 9 degli ultimi 11 anni nn ha mai promosso un referendum per uscire fuori dall'euro? Meglio ancora, perchè nn ha promosso un referendum per nn entrare nell'euro (come la Danimarca) già dal 1998 e poi magari farlo fare nel 2001 quando il suo totem si era insediato a palazzo chigi?

    Rispondi

  • oberto

    13 Novembre @ 21.07

    Da un lato ci siamo liberati di una situazione ormai grottesca e di unpersonaggio che ci ha ridicolizzato in tutto il mondo, e quindi chi era in piazza a festeggiare di motivi ne aveva. Da un altro lato questa gestione allegra e personalistica della cosa pubblica ci ha lasciato un mare di debiti che vanno appianati, e quindi ci saranno grossi sacrifici ( speriamo per tutti e soprattutto per chi non ne ha mai fatti e in particolare per i soliti furbetti, che addirittura in questi hanni si sono pure ingrassati)

    Rispondi

  • stefano compiani

    13 Novembre @ 21.05

    A tutti quelli che hanno stappato bottiglie di spumante pur non rimpiangendo il cav. berlusconi consiglio di tenere il tappo a portata di mano.... Potrebbe servire molti stanno parlando a sproposito e magari a giorni si lamenteranno di tagli e delle lacrime e sangue richieste dalla Bce. Ci vuole coesione nazionale e non le solite chiacchiere da bar o da politico di mestiere

    Rispondi

  • fornari celso

    13 Novembre @ 21.04

    Mi sarebbe piaciuto vedere cosa avrebbe combinato la sinistra al governo con la crisi mondiale in atto (senza contare tutte le altre calamità compreso il terremoto dell'Aquila) . Ricordiamoci che Berlusconi aveva già concordato con l'Europa le misure da attuare (che saranno pure nel programma di Monti ,con l'aggiunta di nuove tasse (era buono anche il Berlusca) . Ricordiamoci pure che l'ultimo governo Prodi ne ha combinate di belle , tanto che quando è salito a palazzo Chigi c'era equilibrio tra i due poli , mentre due anni dopo la bellezza di 10 punti a favore del centrodestra . Evidentemente gli italiani erano rimasti alquanto contenti!!. Se le dimissioni di Berlusconi hanno destato clamore in Italia e nel mondo significa che siamo di fronte a un personaggio con del carisma ,forse perchè è ha avuto il coraggio di metterci la faccia mentre gli altri politici ,cosa fanno : mandano altri ad esporsi perchè sanno di non essere all'altezza del compito .

    Rispondi

  • crociato79

    13 Novembre @ 20.15

    Esistono due possibilità per l'Italia. L'Italia del va tutto bene, dei ristoranti e voli aerei pieni, del bunga bunga, dell'ottimismo (anche se Berlusconi non mi sembrava molto ottimista questa settimana) con annesso fallimento (falliremo contenti e convinti di essere ricchi, per poi ritrovarci improvvisamente in mutande) o l'Italia delle responsabilità e dei sacrifici (per tutti ma soprattutto per chi ha di più). In quest'ultimo caso abbiamo ancora qualche speranza di salvare il nostro paese dal fallimento

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti