11°

26°

Provincia-Emilia

Albareto, sbranati alcuni cani Un coro: "Attenti al lupo!"

Albareto, sbranati alcuni cani Un coro: "Attenti al lupo!"
7

 Giorgio Camisa

«Attenti al lupo!» E' un coro che si rincorre lungo l'alta vallata del Taro, dopo che alcuni cani sono stati uccisi. 
I singoli, ma ripetuti episodi, registrati nei giorni scorsi   a Pieve di Campi, una delle tante frazioni del comune della Valgotra avrebbero un unico e comune denominatore: il lupo. 
A sostenerlo è   Renzo Bruschi, presidente dell'Atc Parma 9.   «Ad alcuni cacciatori che esercitavano la loro attività venatoria nelle zone boschive di Pieve di Campi sono stati uccisi i loro cani proprio dai lupi -  afferma   -. Se nei primi casi, anche se era evidente che non si trattava di altri animali, restavano alcuni dubbi, l’ultimo episodio, quello accaduto nei giorni scorsi, non lascia adito ad incertezze.  I cacciatori hanno visto con i loro occhi il lupo che  si è allontanato dal luogo del misfatto ed è per questo che vengono avvalorati i sospetti che il lupo si il responsabile anche degli altri casi, che riguardano    quattro o forse cinque cani».
 I  precedenti si riferiscono in particolare al fatto accaduto a Caffaraccia altra località di case sparse a monte del paese. Una squadra di cacciatori impegnata in una battuta al cinghiale si è trovata involontariamente coinvolta in una singolare avventura: il cane di R.S. era all’inseguimento di un ungulato quando improvvisamente veniva attaccato e azzannato da un’altra bestia che con ogni probabilità era un lupo che aveva cercato di accaparrare a sua volta  la preda.
 «In questi ultimi mesi si sono ulteriormente verificate predazioni di pecore, capre selvatiche per non parlare di caprioli, di daini e di attacchi e anche uccisioni di animali al pascolo -  ha spigato ancora Renzo Bruschi -. Non è certamente facile capire l’atteggiamento di questo splendido e nello stesso tempo spietato animale e anche il perché sia tornato così prepotentemente in questi luoghi e che stia ormai diventando un vero e proprio pericolo anche per gli abitanti della nostra montagna». 
Per il presidente Bruschi sarebbe necessario fare chiarezza e affrontare per tempo il problema, che in passato aveva iniziato a svolgere l’amministrazione Provinciale. 
La Provincia aveva studiato i comportamenti di questo animale e anche la sua indiscussa utilità. «E' necessario però, visti i numerosi episodi, porsi delle domande e soprattutto ricevere delle risposte dai diretti interessati -  ha rimarcato il presidente Bruschi -. Bisogna aprire un tavolo con interlocutori preparati per capire alcuni particolari sulla questione lupo, capire se è vero, come qualcuno sostiene, che i lupi vengono allevati e poi liberati con radio-collari per essere monitorati e studiarne i loro comportamenti e i loro spostamenti. I danni causati vengono risarciti?» 
Sentendo i racconti di questi attacchi così violenti non sono però poche le persone che sostengono che ad agire   siano cani inselvatichiti, che vivono allo stato brado.   Bruschi però sostiene che alcune analisi fatte eseguire sulle feci hanno dato  riscontri oggettivi: si tratta proprio di lupi. 
«Visto  che gli attacchi avvengono in modo così violento è possibile  che si tratti di lupi non puri o cani lupi o di altri incroci -  conclude Bruschi -. Sarebbe però importante capire, una volta per tutte, se questi animali possano attaccare l’uomo: l’agricoltore che raccoglie legna o che lavora nei campi, oppure il turista che fa passeggiate e in questi periodi i tanti raccoglitori di funghi».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco R

    20 Ottobre @ 20.19

    Rispondo a M.;Se i lupi NON hanno mai attaccato l'uomo, NON si può dire che NON possano farlo un domani.Se dovesse accadere a lei",o a un "suo"caro, di trovarsi davanti ad un esemplare del genere, lei cosa farebbe?come si comporterebbe?Per prima cosa,dovrebbe sperare di "portare fuori là pelle"!!!Ci pensi sù BENE!!!!!SALUTI

    Rispondi

  • XS

    22 Novembre @ 21.36

    Nell'articolo si parla di ripopolamento: é' una leggenda metropolitana che i lupi siano stati allevati per ripopolare, è bene informarsi presso gli organi competenti. Semplicemente dagli anni 70/80,decimati e poi finalmente protetti , hanno trovato tutte le prede disponibile per rimettersi in forze e riconquistare un pò di quello che è sempre stato il loro territorio.

    Rispondi

  • dd_77

    15 Novembre @ 13.41

    è come la storia dell'orso cattivo e dell'umo indifeso.. chi ci rimette è sempre e solo l'animale selvatico. è ora di guardare in faccia la realtà ed abituarsi a rivivere un dialogo con la natura che si era perso, che si era VOLUTAMENTE perso!!

    Rispondi

  • M.

    15 Novembre @ 12.54

    ...il lupo NON HA MAI ATTACCATO L'UOMO....quindi quali pericoli ci sono????...quale diritto hanno i cacciatori a cacciare nel territorio dei lupi??....perché bisogna allontanare i lupi e non i cacciatori?...vorrei avere una risposta da questo presidente...

    Rispondi

  • dd_77

    15 Novembre @ 12.29

    è come la storia dell'orso cattivo e dell'umo indifeso.. chi ci rimette è sempre e solo l'animale selvatico. è ora di guardare in faccia la realtà ed abituarsi a rivivere un dialogo con la natura che si era perso, che si era VOLUTAMENTE perso!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Game of thrones 7

Game of Thrones

"La grande guerra è arrivata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

4commenti

anteprima gazzetta

Fabi "ridisegna" l'ospedale. Ecco come cambia Video

Focus sui confronti elettorali fra i dieci candidati. Dopo molti anni due nuovi sacerdoti ordinati insieme. Inchieste sulle scuole materne di Parma. Tubercolosi, un secondo caso?

2commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

LEGA PRO

Play-off: il Parma giocherà con la Lucchese

Sondaggio: i nostri lettori speravano nei toscani o nella Reggiana. In caso di passaggio del turno, i crociati incontrerebbero la vincente di Pordenone-Cosenza

12commenti

lega pro

Paolo Grossi: "Lucchese, sorteggio benigno" Video

Il Parma verso la Lucchese, guidata in panchina l'ex laziale Lopez, che ha sostituito Galderisi

2commenti

VERSO IL VOTO

Legalità, Alfieri lancia la sfida del certificato 335

E' il documento nel quale sono trascritti gli eventuali carichi pendenti

1commento

VERSO IL VOTO

Amministrative, i sondaggi nazionali sul «caso Parma». In testa Pizzarotti

9commenti

VIA COSTITUENTE

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

1commento

ENERGIA

Enel smetterà di cercare nuovi clienti via telefono

Novità dal 1° giugno

3commenti

TRAVERSETOLO

I ragazzini fanno i vandali, il sindaco: "Pagheranno le famiglie"

1commento

tg parma

Tubercolosi: migliora il 17enne malato ma c'è un altro caso "sospetto" al Rondani Video

2commenti

POLITICA

Il senatore Pagliari: "Dal 5 giugno arriveranno nuovi 15 vigili del fuoco a Parma"

3commenti

PARMA

Scontro auto-moto in via Colorno: un ferito

PARMA

Spacciava eroina in via Spadolini: condannato a 4 anni

Aveva 5,5 chili di cannabis: patteggia 36enne

Salsomaggiore

Lo struggente addio a Monia Lusignani

ESTATE

Torna "Musica in castello": 36 eventi in tutta la provincia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

ISLANDA

Turista italiano 20enne muore in un incidente in bici

Nato

Trump prima delle foto spinge via il presidente del Montenegro Video

SOCIETA'

MILANO

La danza dell'amore dei serpenti. In un parco pubblico

cinema

Festival di Cannes: curiosità dalla Croisette Foto

SPORT

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

1commento

CICLISMO

Giro: a Van Garderen il tappone dolomitico

MOTORI

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima

novita'

Mazda CX-5, il Suv compatto che sfida i marchi premium