19°

34°

Provincia-Emilia

Albareto, sbranati alcuni cani Un coro: "Attenti al lupo!"

Albareto, sbranati alcuni cani Un coro: "Attenti al lupo!"
Ricevi gratis le news
7

 Giorgio Camisa

«Attenti al lupo!» E' un coro che si rincorre lungo l'alta vallata del Taro, dopo che alcuni cani sono stati uccisi. 
I singoli, ma ripetuti episodi, registrati nei giorni scorsi   a Pieve di Campi, una delle tante frazioni del comune della Valgotra avrebbero un unico e comune denominatore: il lupo. 
A sostenerlo è   Renzo Bruschi, presidente dell'Atc Parma 9.   «Ad alcuni cacciatori che esercitavano la loro attività venatoria nelle zone boschive di Pieve di Campi sono stati uccisi i loro cani proprio dai lupi -  afferma   -. Se nei primi casi, anche se era evidente che non si trattava di altri animali, restavano alcuni dubbi, l’ultimo episodio, quello accaduto nei giorni scorsi, non lascia adito ad incertezze.  I cacciatori hanno visto con i loro occhi il lupo che  si è allontanato dal luogo del misfatto ed è per questo che vengono avvalorati i sospetti che il lupo si il responsabile anche degli altri casi, che riguardano    quattro o forse cinque cani».
 I  precedenti si riferiscono in particolare al fatto accaduto a Caffaraccia altra località di case sparse a monte del paese. Una squadra di cacciatori impegnata in una battuta al cinghiale si è trovata involontariamente coinvolta in una singolare avventura: il cane di R.S. era all’inseguimento di un ungulato quando improvvisamente veniva attaccato e azzannato da un’altra bestia che con ogni probabilità era un lupo che aveva cercato di accaparrare a sua volta  la preda.
 «In questi ultimi mesi si sono ulteriormente verificate predazioni di pecore, capre selvatiche per non parlare di caprioli, di daini e di attacchi e anche uccisioni di animali al pascolo -  ha spigato ancora Renzo Bruschi -. Non è certamente facile capire l’atteggiamento di questo splendido e nello stesso tempo spietato animale e anche il perché sia tornato così prepotentemente in questi luoghi e che stia ormai diventando un vero e proprio pericolo anche per gli abitanti della nostra montagna». 
Per il presidente Bruschi sarebbe necessario fare chiarezza e affrontare per tempo il problema, che in passato aveva iniziato a svolgere l’amministrazione Provinciale. 
La Provincia aveva studiato i comportamenti di questo animale e anche la sua indiscussa utilità. «E' necessario però, visti i numerosi episodi, porsi delle domande e soprattutto ricevere delle risposte dai diretti interessati -  ha rimarcato il presidente Bruschi -. Bisogna aprire un tavolo con interlocutori preparati per capire alcuni particolari sulla questione lupo, capire se è vero, come qualcuno sostiene, che i lupi vengono allevati e poi liberati con radio-collari per essere monitorati e studiarne i loro comportamenti e i loro spostamenti. I danni causati vengono risarciti?» 
Sentendo i racconti di questi attacchi così violenti non sono però poche le persone che sostengono che ad agire   siano cani inselvatichiti, che vivono allo stato brado.   Bruschi però sostiene che alcune analisi fatte eseguire sulle feci hanno dato  riscontri oggettivi: si tratta proprio di lupi. 
«Visto  che gli attacchi avvengono in modo così violento è possibile  che si tratti di lupi non puri o cani lupi o di altri incroci -  conclude Bruschi -. Sarebbe però importante capire, una volta per tutte, se questi animali possano attaccare l’uomo: l’agricoltore che raccoglie legna o che lavora nei campi, oppure il turista che fa passeggiate e in questi periodi i tanti raccoglitori di funghi».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco R

    20 Ottobre @ 20.19

    Rispondo a M.;Se i lupi NON hanno mai attaccato l'uomo, NON si può dire che NON possano farlo un domani.Se dovesse accadere a lei",o a un "suo"caro, di trovarsi davanti ad un esemplare del genere, lei cosa farebbe?come si comporterebbe?Per prima cosa,dovrebbe sperare di "portare fuori là pelle"!!!Ci pensi sù BENE!!!!!SALUTI

    Rispondi

  • XS

    22 Novembre @ 21.36

    Nell'articolo si parla di ripopolamento: é' una leggenda metropolitana che i lupi siano stati allevati per ripopolare, è bene informarsi presso gli organi competenti. Semplicemente dagli anni 70/80,decimati e poi finalmente protetti , hanno trovato tutte le prede disponibile per rimettersi in forze e riconquistare un pò di quello che è sempre stato il loro territorio.

    Rispondi

  • dd_77

    15 Novembre @ 13.41

    è come la storia dell'orso cattivo e dell'umo indifeso.. chi ci rimette è sempre e solo l'animale selvatico. è ora di guardare in faccia la realtà ed abituarsi a rivivere un dialogo con la natura che si era perso, che si era VOLUTAMENTE perso!!

    Rispondi

  • M.

    15 Novembre @ 12.54

    ...il lupo NON HA MAI ATTACCATO L'UOMO....quindi quali pericoli ci sono????...quale diritto hanno i cacciatori a cacciare nel territorio dei lupi??....perché bisogna allontanare i lupi e non i cacciatori?...vorrei avere una risposta da questo presidente...

    Rispondi

  • dd_77

    15 Novembre @ 12.29

    è come la storia dell'orso cattivo e dell'umo indifeso.. chi ci rimette è sempre e solo l'animale selvatico. è ora di guardare in faccia la realtà ed abituarsi a rivivere un dialogo con la natura che si era perso, che si era VOLUTAMENTE perso!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biciclette e corsie per gli autobus: il «carosello» dei segnali stradali

la curiosità

Biciclette e corsie per gli autobus: il «carosello» dei segnali stradali

3commenti

Rinoceronte ancora in finale al Talent Show "Eccezionale veramente"

tg parma

Rino Ceronte ancora in finale al talent show "Eccezionale veramente" Video

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Arriva Guidolin ed è festa

SPECIALE PARMA

L'ultima B: arriva Guidolin ed è festa

di Alberto Dallatana

Lealtrenotizie

Torna il caldo afoso sull'Italia, "bollenti" i primi giorni di agosto

Meteo

In arrivo la quinta ondata di caldo: la più afosa del 2017

il caso

Telefonini alla guida: in un'ora "pizzicati" 20 parmigiani Video

anteprima gazzetta

Cellulare alla guida, si rischia la nostra e la vita degli altri

Via Pintor

La furia dei ladri dentro il bar. Per un bottino di salumi e caffè...

3commenti

calcio

Nasce il nuovo Parma: Crespo e Malmesi vicepresidenti

via Silvio Pellico

Autoerotismo davanti alla cassa di un supermercato: denunciato un 40enne

8commenti

colorno

Picchia (ancora) la fidanzata e la manda all'ospedale: operaio arrestato

7commenti

Economia

Parmalat: Guerin si è dimesso, nuovo ad è Bernier. Cda: in 6 mesi + 9,5%

i nuovi arrivati

Di Gaudio: "La ricetta per la A? Ci vuole tanta umiltà" Video

parma calcio

Altro colpo del Parma: Gagliolo atteso a Pinzolo Video

Il jolly difensivo acquistato dal Carpi

Dopo il suicidio del padre

Alessio Turco guardato a vista

1commento

alluvione

Alluvione, ecco come ottenere i fondi

I rimborsi sarannno per le attività economiche colpite nell'ottobre del 2014

bilancio

Il Comune ha incassato 400 mila euro in meno di multe

Una ipovedente

Tombino rimosso: ferita una donna

4commenti

via leopardi

"Suo figlio ha avuto un grave incidente": così truffano un'altra anziana

Gazzareporter

Contromano in bicicletta in tangenziale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

Samuele Turco, la tragedia e la pietà Video-editoriale

di Michele Brambilla

4commenti

EDITORIALE

Vitalizi, no ai privilegi

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

germania

Amburgo, accoltella i clienti in un supermarket: un morto 4 feriti. Allerta terrorismo

montecitorio

Dopi il sì al decreto vaccini, deputati Pd aggrediti da manifestanti no-vax

2commenti

SPORT

Calcio

Zommers va al Pordenone (in prestito)

calcio

Alta tensione al Barcellona, Neymar litiga con Semedo Video

SOCIETA'

rischi

Come evitare i pericoli da soffocamento per i bimbi: i consigli

WEEKEND

Vintage, Fiera, Yoga? Ecco i 5 eventi da non perdere

MOTORI

anniversario

Pajero One/Hundred, Mitsubishi festeggia il secolo di vita

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video