10°

17°

Provincia-Emilia

Sorbolo Levante: i parenti di Rachida contattano il Comune

Sorbolo Levante: i parenti di Rachida contattano il Comune
Ricevi gratis le news
15

Alcuni famigliari di Rachida hanno contattato il Comune di Brescello per riavere il corpo. E' possibile che la data del funerale sia la decisa la prossima settimana e che i parenti chiedano il trasferimento della salma in Marocco. Lo riporta l'edizione reggiana del Resto del Carlino, secondo cui la notizia è confermata dal sindaco Giuseppe Vezzani. La madre e la sorella di Rachida quindi hanno contattato il Comune per le pratiche necessarie per le esequie. Dai cittadini di Sorbolo Levante e di Brescello, comunque, era già venuta la disponibilità a far fronte ad eventuali problemi.

La cronaca di ieri (26 novembre)
Da quel giorno, il 19 novembre, in cui il marito le ha tolto la vita a colpi di martello nella loro abitazione a Sorbolo di Brescello, nel Reggiano, il suo corpo riposa alla Medicina legale di Modena. Nessuno, parente o amico, ha chiesto la salma di Rachida Radi marocchina di 35 anni uccisa - una settimana fa – dal marito, Mohammed El Ayani, facchino marocchino di 39 anni, al termine di un ennesimo litigio con quella donna che voleva integrarsi sempre di più, aveva chiesto a conoscenti di aiutarla a cercare un lavoro e, forse, iniziato un percorso di conversione al cristianesimo.

Fino a ieri – riporta l’edizione reggiana de "Il Resto del Carlino" - nessuno ha richiesto il corpo della donna, malgrado si sia ormai vicini al nulla osta, da parte della magistratura, per la sua sepoltura. L’autopsia sui resti è già stata eseguita e nel giro di novanta giorni sono attesi i risultati.
Qualora nessuno faccia richiesta della salma, toccherebbe al comune di Brescello occuparsi del funerale, in accordo con il consolato del Marocco in Italia con cui l’amministrazione cittadina è in costante contatto. Le parenti di Rachida Radi - escluso il marito, arrestato e le due figlie di quattro e undici anni affidate a una famiglia – non vivono in Italia: la madre in Marocco e una sorella a Dubai.
La donna era rimasta vittima, gusto una settimana fa, della ferocia del marito che, dopo un litigio l’aveva inseguita per casa colpendola tante volte con un martello fino ad ucciderla. La violenza di lui non era una novità, hanno raccontato i vicini, e lei aveva avviato le pratiche per la separazione. Rachida aveva chiesto a conoscenti di aiutarla a cercare un lavoro e, frequentando la parrocchia, del paese aveva forse iniziato un percorso graduale di avvicinamento al cristianesimo.
Un’offesa per l’uomo, risolta a martellate in testa forse davanti alla bambina più piccola, quattro anni, che era in casa. La figlia maggiore, 11 anni, era a scuola.
Sfogata la violenza, El Ayed aveva preso la bimba, l’aveva caricata in auto, percorso i cinque chilometri fino a Poviglio e si era presentato ai Carabinieri con la piccola in braccio. «Ho ammazzato mia moglie», aveva confessatoo. I militari andati nell’abitazione di famiglia avevano trovato il corpo della donna e tracce di sangue in vari punti dell’abitazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesca

    28 Novembre @ 12.12

    Di fronte alla morte non c'è razza, ne colore . E per questo che mi indigna profondamete leggere alcuni commenti qui riportati.La morte è un momento doloroso da rispettare, ed in questo caso è una ragedia per due bambine rimaste sole..Basta con i discorsi moralisti, dobbiamo solo rispettare il momento tragico che queste ragazzine stanno attraversando, inviare un pensiero a Rachida, ovunque essa si trovi e lottare affinche queste storie cessino di esistere

    Rispondi

  • Dedo

    28 Novembre @ 12.00

    Vorrei capire a quale razzismo si riferisca gio73. A quello di qualche commentatore o a quello della comunità islamica apertamente schieratasi contro l'impura e apostata donna uccisa?

    Rispondi

  • gio

    27 Novembre @ 20.33

    IL VOSTRO RAZZISMO NON SI FERMA NEPPURE DAVANTI AD UNA MORTE! MI VERGOGNO PER VOI!

    Rispondi

  • maria

    27 Novembre @ 18.49

    se nessuno si vuol occupare della sepoltura di questa Signora, i parenti e la stessa comunita' Marocchina non ci fanno una gran bella figura. La religione cattolica tra le tante cose insegna il perdono e la pieta'..... quella islamica evidentemente no...... forse aveva ragione Oriana Fallaci.

    Rispondi

  • cristina

    27 Novembre @ 09.56

    Che tristezza!!! Ma dove stA la famosa integrazione che i benpensanti tanto auspicano?? Questi non S'i integreranno mai, perchè non vogliono. E IL GOVERNO ITALIANO CHE FA?? CE NE MANDA SEMPRE DI PIù CHE BELL'ITALIA!!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

26commenti

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

SERIE A

Bonucci espulso con lo "zampino" del Var: è il primo cartellino rosso con la videoassistenza

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro