15°

29°

Provincia-Emilia

Sissa è pronta a fare da sola: addio all'Unione Terre Verdiane

Sissa è pronta a fare da sola: addio all'Unione Terre Verdiane
Ricevi gratis le news
0

di Cristian Calestani
Ancora qualche settimana e poi Sissa sarà ufficialmente fuori dall’Unione delle Terre Verdiane. Resterà il vincolo del pagamento del mutuo contratto dall’Unione per finanziare il rifacimento dell’illuminazione pubblica, ma dal primo gennaio 2012 diventerà operativo il recesso unilaterale deliberato nel giugno del 2010 con espressione di voto unanime da parte del consiglio comunale.
«Sul piano pratico per i cittadini cambieranno poche cose – ha spiegato il sindaco Grazia Cavanna – la vera svolta si avrà per le casse del Comune con un risparmio di risorse che oscillerà, secondo i calcoli elaborati dai nostri tecnici lo scorso anno, tra i 50 e i 70mila euro all’anno. La grande differenza riguarderà la Polizia municipale: avremo due agenti fissi sul territorio di Sissa e cesserà qualsiasi dipendenza dalla centrale operativa dell’Unione».
«Oltre a questo - ha poi proseguito il sindaco - saranno eliminate tutte le spese di gestione dell’Unione e cadranno anche tutte le convenzioni come quella per lo sportello unico, per il catasto, per il progetto «La classe del futuro» ed altre piccole convenzioni che abbiamo ritenuto non indispensabili. Dovremo comunque continuare ad accantonare risorse per onorare la parte che ci riguarda del mutuo da quattro milioni di euro acceso dall’Unione per il rifacimento dell’illuminazione e che avrebbe dovuto essere coperto dal pagamento delle contravvenzioni stradali».
Dal primo gennaio, dunque, Sissa inizierà a guardare ad un nuovo modello di gestione dell’attività amministrativa.
«Intanto pensiamo all’uscita dall’Unione – ha precisato il sindaco – ente rispetto al quale non avremo più alcun vincolo. Resteranno attive invece le convenzioni che abbiamo ad esempio con il comune di Trecasali per la gestione dei servizi sociali e della pubblica istruzione. Alla luce dei contenuti delle nuove leggi vedremo poi come organizzarci per la gestione dei vari servizi».
 Quel che è certo è che Sissa non ha il benché minimo timore nell’intraprendere la nuova strada: «un’unione di più comuni – ha ribadito la Cavanna – può funzionare se i soggetti coinvolti sono pochi e delle stesse dimensioni. In Terre Verdiane invece gli interessi di grandi centri come Fidenza e Salsomaggiore sono troppo diversi da quelli di un piccolo paese come Sissa».
L’ultimo messaggio della Cavanna, infine, è rivolto all’attuale presidente dell’Unione Giorgio Quarantelli: «sono contenta di come Terre Verdiane sia stata gestita durante la presidenza di Quarantelli. Mai nessuno come lui ha saputo agire con serietà dimostrando di essersi comportato molto meglio di chi lo ha preceduto».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

9commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

16commenti

METEO

Arriva una nuova ondata di caldo africano

Già finita tregua, da mercoledì temperature tornano sopra media

1commento

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

1commento

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti