-1°

Provincia-Emilia

"Strage" di cartelli. L'amarezza del Cai e della Provincia

"Strage" di cartelli. L'amarezza del Cai e della Provincia
1

PASSO DEL CIRONE
Ilaria Moretti
Per ogni cartello rotto o spezzato c'è un'indicazione che va persa. E una fetta di risorse - pubbliche - gettate al vento. Un vento che, è davvero il caso di dirlo, «sferza» la  montagna. C'è amarezza al Cai e in Provincia davanti alle foto pubblicate  dalla Gazzetta nei giorni scorsi, scatti che testimoniano come nella zona tra il Passo del Cirone e il Groppo del vescovo diversi cartelli della sentieristica siano stati «sradicati» dal terreno e gettati sull'erba o spezzati.
«Non possiamo escludere che siano stati gli agenti atmosferici o qualche animale al pascolo - commenta scettico Stefano Mordazzi, responsabile Sentieristica del Cai di Parma -. Certo  che la modalità con cui è avvenuta la cosa è quantomeno sospetta». Già, perché vedere alcuni pali ancora ben saldi nel terreno e spezzettati in alcuni punti precisi porta inevitabilmente a pensare a un intervento umano.
Al Passo del Cirone non sarebbe la prima volta che succede: «Forse perché è un posto facilmente raggiungibile - sottolinea Mordazzi - e l'affluenza “fuori controllo”. Nei luoghi meno accessibili ci troviamo di fronte a una frequentazione più educata, a un modo diverso di procedere in montagna». All'amarezza, fa posto l'unanime condanna: «Certi comportamenti vanno stigmatizzati - evidenziano sia Mordazzi che il presidente del Cai di Parma, Fabrizio Russo -. Chi li  compie provoca un danno a un'opera di pubblico interesse, realizzata con soldi di tutti». Perché i sentieri, queste strade di alta quota fatte di erba, terra e sassi, rappresentano una vera e propria viabilità pubblica, seppur minore. E i cartelli sono l'equivalente dei segnali stradali: «Necessari a condurre l'escursionista lungo il percorso - sottolineano -. Pensiamo ad esempio a cosa può succedere se questi vengono  a mancare in caso di nebbia. Diventa facile perdersi. E magari a quel punto bisogna chiamare il soccorso alpino». Altre ore e risorse sprecate. Parole confermate da Doriano Rivieri, responsabile del settore Turismo della Provincia: «Noi siamo in piena sintonia con il Cai», assicura.
Era stato proprio l'ente di piazza della Pace a posare non più tardi di tre anni fa cartelli nuovi di zecca nella zona. Del resto è grazie a un'alleanza tra Cai e Provincia che è in atto un ammodernamento dell'intera rete sentieristica del Parmense. «Il progetto - ricorda Russo - è stato lanciato dal Cai e poi sposato dalla Provincia che lo ha realizzato e sostenuto finanziariamente». Dalla manutenzione dei pali alla sostituzione delle vecchie frecce in legno con quelle in forex, un materiale riciclabile molto resistente: l'intervento è già stato completato nella zona di Lagdei e del Lago Santo. «Ora - ricorda Russo - ci stiamo portando in altre aree, in particolare ci stiamo spostando verso Est». Questo per ricordare a chi danneggia, il lavoro che sta dietro ad ogni singolo cartello. «Certamente - conclude il presidente - chi compie azioni di questo tipo non ha amore per il territorio».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Roberto Pellegrini

    09 Dicembre @ 22.24

    C'è chi, con la certezza di esistere, pensa, "creo quindi esisto" e il suo modo è quello di piantare pali ad uso degli altri, e c'è chi, ancora nel dubbio di esistere, pensa: "distruggo quindi esisto", trovando molto più comodo dimostrarSI la sua vita attraverso un facile atto vandalico. Non c'è amore in niente, l'amore è una forze creativa, migliorativa. Forse si autocompatisce da solo.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Intervista

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

Graiani, il vigile del fuoco volante

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

6 febbraio

Superbowl: sfida dell'anno tra Patriots e Falcons

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria