-1°

14°

Provincia-Emilia

Salso - Carancini: "Abbiamo risanato il bilancio del Comune"

Salso - Carancini: "Abbiamo risanato il bilancio del Comune"
0

Leonardo Sozzi

Ci sono  temi importanti per la città, oltre alle Terme, sui quali la nuova amministrazione comunale sta lavorando. Uno di questi è il bilancio del Comune che si trova con le casse vuote e  debiti da pagare. Signor sindaco, che esercizio finanziario presenterete?
Per comprendere e valutare l’efficacia delle complesse iniziative messe in atto sui bilanci comunali da questa amministrazione è necessario collocarle nel contesto della crisi economica, finanziaria e politico-istituzionale che ha investito  l’Europa ed in particolare i paesi più indebitati fra i quali l’Italia.
Il presidente della Bce Mario Draghi ha ammesso che la Finanziaria in corso d’attuazione provocherà una riduzione del Pil dell’ordine del -0,7% a fronte di previsioni di Confindustria del -1,6%. Il Presidente del consiglio Mario Monti, sollecitato da varie parti a introdurre nella manovra elementi di sviluppo, ha ammesso che è difficile in questa prima fase parlare di sviluppo.
Quindi, venendo alla situazione locale?
Non è molto dissimile. Bisogna dire che alle criticità ereditate per l’indebitamento del Comune e delle partecipate si somma il mutevole quadro di variabilità dei provvedimenti governativi che non permettono di valutare con certezza l’ammontare delle entrate comunali del 2012-2013. Fra i principali obiettivi che abbiamo dovuto porci i più rilevanti sono  la continuità operativa della macchina comunale,  il ripianamento del debito di circa  6,5 milioni di  Salsoservizi che ha dovuto cedere la gestione idrica integrata ad Emiliambiente  e la riduzione dell’indebitamento, il pareggio di bilancio entro il 2012  delle Terme spa. Obiettivi pienamente raggiunti o avviati a soluzione.
Il patto di stabilità sarà rispettato?
Sì,  ed  è stato certamente lo scoglio più pesante che abbiamo superato, anche per i continui cambiamenti che impediscono una regolare e certa programmazione pluriennale. L’attento controllo e monitoraggio costante dei saldi di parte corrente, accertamenti/impegni, e di parte straordinaria, incassi/pagamenti, hanno consentito anche per quest’anno il rispetto del patto. La programmazione iniziale consentiva pagamenti per opere pubbliche, regolarmente approvate e finanziate negli anni precedenti, per circa 1.250.000 euro, mentre a fine anno il totale dei pagamenti effettuati sarà di oltre 3.500.000 euro, un intervento che produrrà effetti positivi sull’economia locale.
Come si è raggiunto questo risultato?
Questo è stato possibile grazie all’intenso e proficuo lavoro di rendicontazione svolto dai servizi e di sollecito (politico e tecnico) per la riscossione dei contributi concessi da enti sovraordinati per il finanziamento dei lavori pubblici già eseguiti e pagati, in particolare Regione e Arcus. Non va dimenticato il miglioramento dei saldi ottenuto grazie al Patto di stabilità regionale che ha consentito di ridurre di oltre 300 mila euro l’obiettivo prefissato dalla normativa nazionale. Il residuo debito per mutui all’1/1/2011 era di 30.487.671 euro, mentre a fine anno è sceso a  30.105.136  con una riduzione di 382.534 euro. Il residuo debito per mutui corrisponde al 149% delle entrate correnti previste sul 2011. La percentuale massima ammessa è del 150%. La spesa per interessi passivi su mutui nel 2011 è stata di  1.455.663 euro pari al 7,22% delle entrate correnti previste sul 2011. La  percentuale massima ammessa  per quest’anno è del 12%, ma si abbasserà all’8% nel 2012, per scendere ulteriormente di due punti all’anno fino a raggiungere il 4% nel 2014.
Nonostante la scarsità di risorse è stato possibile finanziare opere pubbliche?
Nel corso del 2011 sono stati finanziati i seguenti lavori: Centro giovanile  (200 mila euro più 200 mila  di contributo regionale),  opere stradali (350 mila euro), depuratore EmiliAmbiente (100 mila euro).  Sono stati finanziati lavori di manutenzione straordinaria presso la palestra Bertellini e lo stadio Francani utilizzando somme disponibili per  60.700 euro complessivamente. Sono stati invece ricalendarizzati il progetto di videosorveglianza  (100 mila euro), il collegamento viario e la rotonda di Ponte Ghiara (350 mila euro), rinviato al 2013 in accordo con Provincia e Comune di Fidenza, miglioramenti sulla pubblica illuminazione (100 mila euro), lavori alla cappella cimiteriale di Contignaco (100 mila euro). Fra i settori che abbiamo sostenuto con maggiore determinazione è quello  sociale dove abbiamo impegnato risorse per oltre 1,5 milioni di euro.
Per la mancanza del numero legale, durante la recente seduta,  non è stato però possibile  approvare in Consiglio comunale  l'assestamento di bilancio 2011. Cosa ha comportato?
E' stata una nota negativa che ha penalizzato fortemente l’attività amministrativa. Questa grave  inadempienza ha  impedito l’impegno di 1.800.000 euro di contributi Efsa che andranno ad avanzo di bilancio per il 2012. Per concludere possiamo dire che i lusinghieri risultati del 2011 ed  il bilancio di previsione del 2012 in fase di rifinitura su basi molto solide grazie al forte impegno del servizio ragioneria diretto da Patrizia Onesti e dell’assessore Elena Moneta, pongono la nostra città nel novero di quelle che hanno operato con rigore e lungimiranza amministrativa nell'interesse dei cittadini tutti, secondo il programma  con cui ci siamo proposti agli elettori.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Scippo in via Farini

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

3commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

FISCO

Nel 2016 oltre 450mila liti pendenti per 32 miliardi

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia