21°

28°

Provincia-Emilia

Profughi, ispezione promuove il servizio di accoglienza

Profughi, ispezione promuove il servizio di accoglienza
0

Giulia Coruzzi
Un buon esempio di concretezza. Ecco cos'è il servizio di accoglienza profughi messo in atto dal Comune di Langhirano e gestito da Asp Sociale Sud-Est. Esso rappresenta un positivo modello di integrazione.
A confermarlo è stato l’esito della visita ufficiale della Protezione Civile, insieme ad una delegazione della Regione e della Provincia, alla struttura domiciliare di Langhirano dove risiedono i sei giovani profughi fuggiti dalla Libia. L’obiettivo della delegazione era quello di visitare le strutture di accoglienza profughi che rappresentassero un esempio riuscito di integrazione, e la scelta è caduta su Langhirano.
I migranti sono originari del Nord Africa e si trovavano in Libia per motivi di lavoro quando è scoppiata la guerra civile.
La fuga della speranza li ha portati in Italia, insieme a migliaia di altri emigranti, e dal 18 maggio scorso risiedono a Langhirano in via Fermi in una struttura gestita dall’Asp.
Dal momento del loro arrivo, l’Asp Sociale Sud-Est si è occupata del coordinamento delle loro attività e della gestione del loro progressivo inserimento nella società civile ed ha avviato pratiche concrete volte al loro coinvolgimento in lavori di pubblica utilità. Così, da subito, i giovani si sono messi all’opera affiancando le squadre operaie del Comune nei lavori di loro competenza sul territorio.
Attraverso la conoscenza dei profughi, la loro testimonianza e la visita all’abitazione in cui risiedono, la delegazione, formata da Claudio Sambri della Protezione Civile, Gemma Mengoli del Servizio Politiche familiari, Infanzia e Adolescenza della Regione e l’assessore provinciale al Sociale Marcella Saccani, e accompagnata dagli assistenti sociale di Asp Francesca Stefanini e Sami Tawfik e dall’assessore alle Politiche Sociali del Comune Claudio Bonati, ha verificato la buona accoglienza riservata ai profughi e l’effettiva integrazione nella società civile, merito della proficua collaborazione tra Asp e Comune e della volontà dei ragazzi di mettersi concretamente a disposizione della comunità e del territorio che li ha accolti.
Il desiderio di essere parte attiva e partecipe della cittadina è testimoniato anche dal fatto che si sono messi a studiare seriamente frequentando un corso di italiano. I sei uomini sono di giovane età, dai 19 ai 37 anni: tre di loro sono originari della Guinea, due del Burkina Faso; uno proviene dal Togo.
Come le migliaia di profughi di questi ultimi mesi, sono saliti sopra i barconi e hanno lasciato le coste libiche in cerca di un porto sicuro. Dopo lo sbarco a Lampedusa, i migranti sono stati smistati sul territorio nazionale e sei di loro hanno trovato accoglienza a Langhirano.
Il loro futuro? Al momento rimane incerto: hanno avanzato richiesta di asilo politico per motivi umanitari e nel frattempo hanno ottenuto soltanto un permesso di soggiorno temporaneo. Per proseguire nella direzione dell’integrazione, il Comune e l’Asp stanno organizzando riunioni e incontri con le associazioni di volontariato locali allo scopo di trovare per i sei profughi altre opportunità di collaborazione e scambio con la società civile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli

Autovelox (foto d'archivio)

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana 

Lealtrenotizie

Gara per il trasporto pubblico, inchiesta per turbativa d'asta

IL CASO

Gara per il trasporto pubblico, inchiesta per turbativa d'asta

Lutto

L'ultima lezione di Angela

In viale Vittoria

Ragazzo a terra, è gravissimo

Intervista

Papageorgiou: «Lascio il lavoro per la musica»

Documentario

L'Antelami torna in Duomo

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

FIDENZA

Tiro a segno, l'ex presidente condannato a versare 183.893 euro di risarcimento

Futuro vicesindaco

Bosi: «Saremo più vicini ai cittadini»

MERCATO

La «decima» di Lucarelli

polizia municipale

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

Multato anche un uomo disteso sulla panchina

8commenti

il caso

Vetri rotti, vandali/ladri in azione: la mappa dell'emergenza

3commenti

polizia

Arancia meccanica in un kebabbaro (con rapina) di piazzale della stazione: presi due giovani

2commenti

Fatto del giorno

Gara Tep-Busitalia: perquisizioni a Smtp

Il caso

Ancora vandali in Battistero, emergenza baby gang Video

1commento

Politica

Nuova giunta, il rebus dell'assessore all'Ambiente Video

Primo Consiglio tra 15 e 20 luglio

disagi

Temporale su Parma: cellulari, problemi a singhiozzo sulla linea Tim

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

10commenti

ITALIA/MONDO

TORINO

Fuggi fuggi in piazza San Carlo, indagata la Appendino

salute

Vaccini: in Sardegna, tetano dopo 30 anni. Morta bimba a Roma per morbillo

SOCIETA'

salute

Drogometro, in 8 minuti scova gli ''sballati'' alla guida

INFORMATICA

Maxi attacco hacker in Russia e Ucraina

SPORT

SEMIFINALE

Gli azzurrini in dieci: la Spagna dilaga

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat