14°

Provincia-Emilia

Un'inchiesta sulla tragedia di Casalbarbato. Tante persone si stringono alla famiglia

Un'inchiesta sulla tragedia di Casalbarbato. Tante persone si stringono alla famiglia
Ricevi gratis le news
4

Il sopralluogo del sostituto procuratore Francesco Gigliotti nella mattinata di ieri, l’autopsia prevista nelle prossime ore e soprattutto la commozione di un intero paese per la scomparsa del piccolo Davide Esposito. Il giorno dopo la tragedia c’è spazio solo per il dolore. A ricordare il dramma che si è portato via martedì pomeriggio il sorriso e lo sguardo vispo di quel bimbo di nove anni che stava giocando nel cortile di casa con i fratellini rimane il nastro bianco e rosso tirato dalle forze dell’ordine intorno al punto in cui il pilastro di mattoni è crollato schiacciando Davide. Ieri mattina, accompagnato dal capitano della compagnia dei carabinieri di Fidenza Savino Di Scanno e dal luogotenente della stazione di Fontanellato Giuseppe Cacciaguerra, il pm della Procura di Parma, Gigliotti, ha compiuto un sopralluogo a casa della famiglia Esposito al civico 149 di Pizzale, località tra Sanguinaro e Casalbarbato. La Procura ha aperto un’indagine per fare chiarezza su quanto accaduto, ma si tratta - è trapelato - più che altro di un atto dovuto senza che si siano previste, al momento, particolari ipotesi di reato. (...)
Ieri sera la chiesa di Casalbarbato era gremita di gente per il rosario: c'erano anche i compagni di classe del piccolo Davide.

STRAZIANTE PELLEGRINAGGIO A CASA ESPOSITO. Un continuo via vai di amici e parenti. Il cancello di ferro che dà sulla minuscola strada di Pizzale di Casalbarbato si è aperto e chiuso decine di volte nella giornata di ieri. All’entrata e all’uscita gli occhi densi di lacrime dei genitori degli amichetti di Davide e dei suoi due fratellini. A far visita alla famiglia Esposito anche molti bambini. I compagni di tanti giochi spensierati delle elementari di Fontanellato o della parrocchia di Casalbarbato, un ambiente che Davide amava frequentare e nel quale era sempre disponibile a dare una mano come chierichetto al fianco del parroco don Oreste Ilari. Tra le mura dell’abitazione degli Esposito un po’ tutta Casalbarbato ha voluto portare la propria testimonianza di vicinanza e di solidarietà. Attorno a mezzogiorno, quando un gruppo di bimbi con le loro mamme ha lasciato Pizzale, la nonna di Davide si è avvicinata al cancello. «Capisco che dobbiate fare il vostro lavoro – ha detto commossa rivolgendosi ai cronisti – ma da martedì pomeriggio siamo assediati dai giornalisti. Non ce la sentiamo di parlare con nessuno. Lasciateci stare in questo momento così tragico».

  I commenti dei giorni scorsi (leggi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • andrea e luca

    30 Dicembre @ 00.10

    Forse non è l momento delle critiche o delle opinioni personali, credo che sia solo il momento del dolore e del ricordo. Dolore per una piccola vita spezzata da una assurda fatalità, ricordo di un cucciolo che stava iniziando ad esplorare il mondo con gli occhi dell'innocenza. Sono una mamma e anche se non conoscevo il piccolo davide , nel mio cuore c'è tanto dolore,tanta rabbia per questa piccola vita spezzata in un allegro giorno di vacanza. Cara mamma di davide l'unica cosa che posso fare per te è pregare il buon dio di darti la forza di proseguire il tuo cammino nel nome di davide.Non piangere per averlo perduto così presto, ma sentiti orgogliosa di essere stata, anche se un tempo breve la sua mamma.

    Rispondi

  • sara

    29 Dicembre @ 17.53

    Spesso mi dicevi : maestra ti racconto una cosa?nei tuoi racconti c'era sempre la tua mamma che con battute ti faceva ridere e faceva ridere anche me, trapelava sintonia e complicità tra di voi . Davide, proteggi la tua mamma da lassù e falle sentire ancora quella sintonia che c'era tra di voi..... sara

    Rispondi

  • www.gazzettadiparma.it

    29 Dicembre @ 16.45

    Quando pubblichiamo sul sito parti ridotte degli articoli del quotidiano cartaceo del giorno, è normale mettere lo "strillo", come lo chiama lei, che spiega perché l'articolo è incompleto e magari quali notizie in più possono arricchirlo. C'è in questo articolo come in altri, poi - con il passare delle ore - come accade ogni giorno può essere tolto. Nessuno ha mai paragonato questa notizia alla pubblicità, né si vuole in alcun modo svilirla. Ne è testimonianza il fatto che sul cartaceo ci sono stati (e ancora ci saranno) articoli che danno voce a chi ricorda il piccolo Davide e sul sito la notizia ha il titolo in nero grassetto, pur non essendo più al primo posto (dove è stata per due giorni consecutivi).

    Rispondi

  • Sara

    29 Dicembre @ 16.21

    sono senza parole... Nell home di gazzettadiparma.it, nel box in cui è riportata la tragica notizia della morte di Davide, qualche genio del marketing giornalistico ha inserito questo "strillo": "L'articolo completo è sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi, dove trovi anche la poesia di Natale scritta da Davide, il ricordo della maestra Sara e un intervento del preside della scuola del bimbo" Ma dove siamo??? Sembra unlo slogan della più campagnola pubblicità locale!!! (vieni alla pizzeria tal dei tali, dove trovi anche ottime specilità di pesce!) Vi rendete conto??? D'accordo che abbiate fame di copie, ma c'è modo e modo....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

X-Factor - Lite Fedez-Agnelli

televisione

Lite mai vista a X-Factor: Fedez insulta Agnelli e se ne va

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

Un fotogramma che mostra il lancio di una bottiglia contro la troupe.

striscia

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

5commenti

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

GAZZAFUN

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Ascanio Celestini al Parco e Otello a Noceto

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Parco Ducale, la rabbia dei parmigiani

DROGA E UBRIACHI

Parco Ducale, la rabbia dei parmigiani

APPENNINO CON GLI SCI

Schia, lo skilift Prato Grosso riaperto a breve

Fidenza

Ladro di biciclette colto sul fatto

Fidenza

Defabiani, il tenore che aveva esordito con il liscio

Imprese

Gea Niro Soavi «Factory of the year»

Palanzano

E' morto Ugolotti: durante la guerra venne graziato da un tedesco

IL CASO

Pontetaro, protestano i parrocchiani: campane spente all'alba

Sorbolo

Domenica ponte sull'Enza chiuso, i percorsi alternativi

PARMA

Rubava materiali idraulici nella sua ditta e li rivendeva: arrestato operaio 40enne Video

Denunciato uno zio, residente a Maranello

1commento

Gabbiola di Traversetolo

Cade da un ballone di fieno in giardino, ma non è in gravi condizioni

METEO

Nel weekend arrivano piogge in Emilia e neve in Appennino

Allerta gialla per l'Emilia occidentale

anteprima gazzetta

Parco Ducale in balia degli spacciatori: com'è la situazione Video

PARMA

Lei non lo ama, lui la minaccia e dà coltellate al portone per entrare

Serata di follia in via Pedretti: denunciato un 31enne

via Bixio

Imbrattato il linguistico del Marconi Gallery

5commenti

Carpi-parma

D'Aversa: "Attacco? Aspettiamo domani" Video - I convocati

1commento

La testimonianza

«Plagiata e poi schiavizzata: vi racconto il mio incubo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'autonomia regionale e quel ponte chiuso

di Stefano Pileri

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

5commenti

ITALIA/MONDO

oxford street

Panico nel cuore di Londra dopo falso allarme terroristico. Riaperte tre stazioni metro. Video: la gente in fuga

egitto

Bomba e spari, attentato nella moschea nel Sinai: 235 morti

SPORT

Formula 1

Abu Dhabi, Hamilton davanti a Vettel

IL CASO

Violenza sessuale: 9 anni a Robinho, ex del Milan

SOCIETA'

Procura

Foto sexy della Leotta in rete: coinvolto un minorenne

SOS ANIMALI

Chi vuole adottare Willy?

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A 2018, svelati gli interni

motori

Confronto tra KTM 390 Duke, Honda CB 500 F e BMW G 310 R