-1°

Provincia-Emilia

La Regione rassicura i pendolari: "Per il 2012 garantite le stesse risorse di quest'anno". Polemica Peri-Villani

La Regione rassicura i pendolari: "Per il 2012 garantite le stesse risorse di quest'anno". Polemica Peri-Villani
3

Sul fronte del trasporto ferroviario, «il bilancio regionale ha garantito per il 2012 le stesse risorse del 2011» e l’Emilia-Romagna ha confermato la stessa quantità e tipologia di servizi per tutto il territorio. E' quanto sostiene l’assessore regionale alla Mobilità e Trasporti Alfredo Peri che replica così alle interrogazioni di due consiglieri del Pdl Gianluca Armellini e Luigi Giuseppe Villani sui disagi dei pendolari, in particolare sulla tratta Parma-Milano.

La conferma dei servizi, spiega, è possibile «anche in presenza di un taglio dei trasferimenti statali per il trasporto pubblico locale alle Regioni operato dal governo Berlusconi nella misura del 75%, parzialmente recuperato dal governo Monti, che l’ha ridotto al 25%. Tutto questo significa - sottolinea l'assessore - che il bilancio regionale ha garantito per il 2012 le stesse risorse del 2011, assumendo il trasporto pubblico locale e quello ferroviario come una priorità, ovviamente a scapito di altri servizi e funzioni regionali».

Per quanto riguarda le soppressioni di treni e di fermate indicate nelle interrogazioni, argomenta ancora Peri, «sono state operate unilateralmente da Trenitalia e riguardano tipologie di treni che non sono ricompresi nel contratto di servizio che la Regione ha firmato con Trenitalia e Fer. Si tratta invece di treni (Eurostar City e Intercity) che stanno nel contratto fra il governo e Trenitalia o sono considerati "a mercato". Trenitalia motiva quelle modifiche con il fatto che il governo non sta pagando il dovuto per quei treni».

Innanzi a questa situazione, aggiunge Peri, «l'Emilia-Romagna ha dichiarato, scritto, protestato che tali modifiche non possono essere accettate e, in parte, Trenitalia ha successivamente ripristinato alcuni di quei servizi. Rimangono ancora disagi nella tratta Parma-Milano - conclude l'assessore regionale - sui quali non abbiamo nessuna intenzione di soprassedere e continueremo la nostra azione per rimediare ai disagi che hanno prodotto».

VILLANI (PDL) RIBATTE: "SI FACCIA DI PIU': NO ALLO SCARICABARILE".  “L’assessore regionale Peri ci ha messo tre giorni a rispondere alle nostre sollecitazioni ufficiali - dice il presidente del gruppo Pdl in Regione, Luigi Giuseppe Villani, rispondendo a Peri -. Francamente ci aspettavamo qualcosa di più, avendoci rimuginato tanto tempo, che il solito scaricabarile sui tagli del Governo Berlusconi quale causa dei disservizi. Altrettanto francamente pensiamo che Peri stia cadendo dalle rotaie con il rischio di essere investito da un convoglio carico di pendolari giustamente furenti per la mancata concreta risposta alle loro esigenze che l’Assessore non è in grado di dare, essenzialmente per mancanze sue e dell’amministrazione di cui fa parte. La Regione Emilia-Romagna deve tutelare in via prioritaria i collegamenti del suo territorio con il principale centro economico ed industriale del Paese. Se Trenitalia sopprime treni a lunga percorrenza, la Giunta regionale, che con i gestori del trasporto pubblico ferroviario ha contratti di servizio, dovrebbe pretendere da loro convogli sostitutivi anche mettendo a diposizione risorse aggiuntive di modo che il suo territorio non sia penalizzato. Questo non lo fa perché, per la visione che ha la Giunta regionale di centrosinistra, i collegamenti di Reggio, Parma e Piacenza con Milano sono di importanza secondaria”.

LA REPLICA DI PERI: "VILLANI FA DICHIARAZIOI FUORI LUOGO, RISPONDERGLI NON E' UNA MIA PRIORITA' ". “Vedo che Villani insiste con affermazioni fuorvianti. D’altra parte è talmente abituato a fare dichiarazioni spesso e volentieri fuori luogo e sbagliate nel merito, che rispondergli non è certamente fra le mie priorità”. Così l’assessore alla Mobilità e Trasporti Alfredo Peri replica al consigliere regionale Luigi Giuseppe Villani, sui disagi dei pendolari in particolare sulla tratta Parma-Milano.
“Preferisco dedicare il mio tempo a rimediare ai guasti prodotti dalle manovre del Governo Berlusconi, che purtroppo continuano a produrre effetti negativi sui pendolari anche ora che Berlusconi non c’è più. Rispondere a chi si vanta di sostenere il principale creatore del problema per i pendolari - conclude Peri - accusando poi chi i problemi li deve risolvere è un esercizio totalmente inutile. Noi continueremo a lavorare e a fare il nostro mestiere”.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giancarlo

    30 Dicembre @ 11.54

    Cari i miei perenni indignati,perchè Villani dovrebbe dissolversi,volete forse che i vostri padroni abbiano il campo libero e siano immuni da qualsiasi critica?Ricordatevi che Peri è già stato trombato una volta,sostenerlo non è solo patetico ma anche diabolico.Piano quindi con giudizi ideologici e pretestuosi,Villani fà quello che deve fare e che Peri farebbe al suo posto.Ricordatelo.Piuttosto Peri faccia meno lo spiritoso e abbia più rispetto del ruolo degli altri,faccia il suo mestiere e lasci fare agli altri il proprio.Capisco che in una regione rossa non è facile la critica,ma almeno Villani ci prova.

    Rispondi

  • massimo

    30 Dicembre @ 02.13

    il pdl è pieno di Villani

    Rispondi

  • Mario

    29 Dicembre @ 18.08

    Ha ragione il buon Luigi Giuseppe Villani, bisogna fare di più! Come esempio inizi lui a fare di più.......dissolvendosi!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le evoluzioni al palo di Maria Aguiar

Pole dance

Evoluzioni al palo: Maria Aguiar è campionessa sudamericana Video

Patti Smith - A Hard Rain's Gonna Fall - Bob Dylan Nobelprize in literature 10 dec 2016

emozione

La Smith al Nobel (per Dylan) si ferma e riprende a cantare Video

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

lega pro

Parma-Teramo al Tardini Diretta

Calcio

Reggiana-Parma: c'è chi non si è fatto sfuggire il biglietto...

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

3commenti

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

6commenti

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Gazzareporter

Nebbia, le foto di un lettore: "Benvenuti a Eia"

inserto

L'Oroscopo 2017 domani con la Gazzetta di Parma

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Fuori Orario

Serata "I love Rock": ecco chi c'era Foto

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Parma

“La Bassa di Zavattini” e la sfida degli anolini: le foto di "Mangia come scrivi"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quel che manca per fare un governo

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

A volte fa più male la gentilezza

ITALIA/MONDO

governo

Gentiloni ha accettato l'incarico: è lui il presidente del Consiglio designato

fisco

Imu e Tasi: entro venerdì il saldo Come si calcola

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Sport USA

Anche Gallinari nella notte magica dei big

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

5commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti