-2°

Provincia-Emilia

La Regione rassicura i pendolari: "Per il 2012 garantite le stesse risorse di quest'anno". Polemica Peri-Villani

La Regione rassicura i pendolari: "Per il 2012 garantite le stesse risorse di quest'anno". Polemica Peri-Villani
3

Sul fronte del trasporto ferroviario, «il bilancio regionale ha garantito per il 2012 le stesse risorse del 2011» e l’Emilia-Romagna ha confermato la stessa quantità e tipologia di servizi per tutto il territorio. E' quanto sostiene l’assessore regionale alla Mobilità e Trasporti Alfredo Peri che replica così alle interrogazioni di due consiglieri del Pdl Gianluca Armellini e Luigi Giuseppe Villani sui disagi dei pendolari, in particolare sulla tratta Parma-Milano.

La conferma dei servizi, spiega, è possibile «anche in presenza di un taglio dei trasferimenti statali per il trasporto pubblico locale alle Regioni operato dal governo Berlusconi nella misura del 75%, parzialmente recuperato dal governo Monti, che l’ha ridotto al 25%. Tutto questo significa - sottolinea l'assessore - che il bilancio regionale ha garantito per il 2012 le stesse risorse del 2011, assumendo il trasporto pubblico locale e quello ferroviario come una priorità, ovviamente a scapito di altri servizi e funzioni regionali».

Per quanto riguarda le soppressioni di treni e di fermate indicate nelle interrogazioni, argomenta ancora Peri, «sono state operate unilateralmente da Trenitalia e riguardano tipologie di treni che non sono ricompresi nel contratto di servizio che la Regione ha firmato con Trenitalia e Fer. Si tratta invece di treni (Eurostar City e Intercity) che stanno nel contratto fra il governo e Trenitalia o sono considerati "a mercato". Trenitalia motiva quelle modifiche con il fatto che il governo non sta pagando il dovuto per quei treni».

Innanzi a questa situazione, aggiunge Peri, «l'Emilia-Romagna ha dichiarato, scritto, protestato che tali modifiche non possono essere accettate e, in parte, Trenitalia ha successivamente ripristinato alcuni di quei servizi. Rimangono ancora disagi nella tratta Parma-Milano - conclude l'assessore regionale - sui quali non abbiamo nessuna intenzione di soprassedere e continueremo la nostra azione per rimediare ai disagi che hanno prodotto».

VILLANI (PDL) RIBATTE: "SI FACCIA DI PIU': NO ALLO SCARICABARILE".  “L’assessore regionale Peri ci ha messo tre giorni a rispondere alle nostre sollecitazioni ufficiali - dice il presidente del gruppo Pdl in Regione, Luigi Giuseppe Villani, rispondendo a Peri -. Francamente ci aspettavamo qualcosa di più, avendoci rimuginato tanto tempo, che il solito scaricabarile sui tagli del Governo Berlusconi quale causa dei disservizi. Altrettanto francamente pensiamo che Peri stia cadendo dalle rotaie con il rischio di essere investito da un convoglio carico di pendolari giustamente furenti per la mancata concreta risposta alle loro esigenze che l’Assessore non è in grado di dare, essenzialmente per mancanze sue e dell’amministrazione di cui fa parte. La Regione Emilia-Romagna deve tutelare in via prioritaria i collegamenti del suo territorio con il principale centro economico ed industriale del Paese. Se Trenitalia sopprime treni a lunga percorrenza, la Giunta regionale, che con i gestori del trasporto pubblico ferroviario ha contratti di servizio, dovrebbe pretendere da loro convogli sostitutivi anche mettendo a diposizione risorse aggiuntive di modo che il suo territorio non sia penalizzato. Questo non lo fa perché, per la visione che ha la Giunta regionale di centrosinistra, i collegamenti di Reggio, Parma e Piacenza con Milano sono di importanza secondaria”.

LA REPLICA DI PERI: "VILLANI FA DICHIARAZIOI FUORI LUOGO, RISPONDERGLI NON E' UNA MIA PRIORITA' ". “Vedo che Villani insiste con affermazioni fuorvianti. D’altra parte è talmente abituato a fare dichiarazioni spesso e volentieri fuori luogo e sbagliate nel merito, che rispondergli non è certamente fra le mie priorità”. Così l’assessore alla Mobilità e Trasporti Alfredo Peri replica al consigliere regionale Luigi Giuseppe Villani, sui disagi dei pendolari in particolare sulla tratta Parma-Milano.
“Preferisco dedicare il mio tempo a rimediare ai guasti prodotti dalle manovre del Governo Berlusconi, che purtroppo continuano a produrre effetti negativi sui pendolari anche ora che Berlusconi non c’è più. Rispondere a chi si vanta di sostenere il principale creatore del problema per i pendolari - conclude Peri - accusando poi chi i problemi li deve risolvere è un esercizio totalmente inutile. Noi continueremo a lavorare e a fare il nostro mestiere”.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giancarlo

    30 Dicembre @ 11.54

    Cari i miei perenni indignati,perchè Villani dovrebbe dissolversi,volete forse che i vostri padroni abbiano il campo libero e siano immuni da qualsiasi critica?Ricordatevi che Peri è già stato trombato una volta,sostenerlo non è solo patetico ma anche diabolico.Piano quindi con giudizi ideologici e pretestuosi,Villani fà quello che deve fare e che Peri farebbe al suo posto.Ricordatelo.Piuttosto Peri faccia meno lo spiritoso e abbia più rispetto del ruolo degli altri,faccia il suo mestiere e lasci fare agli altri il proprio.Capisco che in una regione rossa non è facile la critica,ma almeno Villani ci prova.

    Rispondi

  • massimo

    30 Dicembre @ 02.13

    il pdl è pieno di Villani

    Rispondi

  • Mario

    29 Dicembre @ 18.08

    Ha ragione il buon Luigi Giuseppe Villani, bisogna fare di più! Come esempio inizi lui a fare di più.......dissolvendosi!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017