-4°

Provincia-Emilia

Mario Monti celebrerà l'anniversario del Tricolore a Reggio. Protestano Lega, Prc e indignati

Mario Monti celebrerà l'anniversario del Tricolore a Reggio. Protestano Lega, Prc e indignati
2

Un anno fa spettò al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano celebrare l'anniversario della nascita del Tricolore a Reggio Emilia, città dove il 7 gennaio 1797 venne adottato il vessillo coi tre colori dalla Repubblica Cispadana. Sabato prossimo, 7 gennaio, sarà invece il presidente del Consiglio Mario Monti a presenziare alle celebrazioni che si svolgono a Reggio Emilia.
Non è escluso che il presidente passi dall'aeroporto Verdi per poi raggiungere Reggio.
La giornata comincerà alle 10,30 in piazza Prampolini di fronte al municipio, già con la presenza di Monti. Alle 11 in Sala del Tricolore, sempre alla presenza del premier verrà consegnata una copia della Costituzione a studenti e nuovi cittadini. Alle 11,30 al teatro Valli la cerimonia ufficiale con gli interventi del sindaco di Reggio Emilia e presidente dell’Anci Graziano Delrio, della presidente della Provincia Sonia Masini, del presidente della giunta regionale dell’Emilia-Romagna Vasco Errani e di Monti.
Per Reggio è il ritorno di un presidente del Consiglio, dopo la presenza di Romano Prodi nel 1997.

LA PROTESTA DELLA LEGA NORD. L'arrivo di Monti ha però diverse reazioni politiche. La Lega Nord ha annunciato che intende contestare il premier, gli «indignati» e i centri sociali hanno annunciato una manifestazione, mentre l’Unione sindacale di base annuncia un volantinaggio.
Di fronte alle proteste annunciate, il sindaco Delrio ha detto oggi in una conferenza stampa che «Monti non è un problema, ma un onore per la città e mi auguro che la città lo viva così. Reggio non è mai stata teatro di gazzarre inutili o di sciocchezze. Occorre distinguere tra istituzioni e scelte amministrative, che ognuno è libero di contestare».
Il vicepresidente della Provincia, Pierluigi Saccardi (Pd), ha sottolineato che non è il tempo di barricate, di distruggere, ma di costruire il futuro: facciamo appello al senso di responsabilità dei cittadini reggiani. Mentre Otello Montanari, presidente del «Comitato Primo Tricolore», ha aggiunto: «Respingo duramente gli attacchi fatti a Monti, lo faccio come partigiano. Ma che cosa doveva fare un professore che ha accettato di prendere in mano una baracca niente affatto edificante? Critico l’atteggiamento dei gruppi estremisti che con la Lega esprimono scarso sentimento nazionale».

RIFONDAZIONE ESPORRA' LA BANDIERA A MEZZ'ASTA E IL VESSILLO TEDESCO. PROTESTANO ANCHE GLI INDIGNATI. Dopo Lega e centri sociali, anche Rifondazione comunista annuncia proteste in vista dell’arrivo di Mario Monti a Reggio. Alberto Ferrigno, capogruppo di Rifondazione in consiglio provinciale, ha annunciato che al passaggio di Monti verranno issate la bandiera italiana listata a lutto e la bandiera tedesca.
«Uno dei nostri obiettivi era anche quello di impedire alla Lega di avere la piazza», ha spiegato Ferrigno. «La Lega non ha infatti alcun titolo per esprimere il proprio dissenso, loro che hanno sostenuto per anni il governo Berlusconi, responsabile della situazione in cui ci troviamo. Quella di sabato è la prima uscita pubblica di Monti in veste di presidente del Consiglio, noi non abbiamo alcuna intenzione di creare problemi. Non sappiamo se attraverserà piazza Martiri a piedi, ma se lo farà vorremmo guardasse negli occhi quelle persone che rappresentano coloro che sono stati colpiti in modo pesante dai provvedimenti del Governo».
Sabato mattina gli «indignati» saranno collocati in un’altra zona della città, in via Farini all’incrocio con corso Garibaldi. «Non c'è alcun dissenso con gli indignati», ha aggiunto Ferrigno, «sono collocati in un’altra area e credo che molti dei nostri iscritti saranno anche al loro presidio. Noi abbiamo scelto piazza Martiri anche per ciò che rappresenta per la nostra città. In vista di questa manifestazione abbiamo mobilitato tutti i nostri circoli, ma non vogliamo assolutamente essere coinvolti in situazioni problematiche. Noi riconosciamo l’istituzione, e di questa abbiamo rispetto, non ne condividiamo la politica e vogliamo chiedergli di rispettare la Costituzione».
E ai militanti del Pd Ferrigno ha rivolto un invito: «Vi chiediamo di svegliarvi, di venire con noi in piazza sabato prossimo, non potete certo approvare le politiche di questo Governo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    06 Gennaio @ 12.53

    Ma, sbaglio o il neo senatore Monti, nonchè Presidente del Consiglio dei Ministri doveva essere il "supertecnico" di un governo tecnico? Forse il Presidente Napolitano aveva poregressi impegni, ma sarebbe stato più adeguato all'occasione celebrativa del tricolore, per varie ragioni.

    Rispondi

  • giuseppe

    05 Gennaio @ 17.22

    e chi se ne strafrega di dove passa?????

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il caso

Il Tar dà ragione a Medesano: sì alla farmacia a Ramiola

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta