Provincia-Emilia

Reggio celebra il Tricolore Il premier Monti: "Lotta all'evasione e alla corruzione"

Reggio celebra il Tricolore Il premier Monti: "Lotta all'evasione e alla corruzione"
18

Oggi a Reggio Emilia è stato celebrato l'anniversario della nascita del Tricolore, avvenuta nel 1797. Il presidente del Consiglio Mario Monti ha partecipato alle cerimonie, così come Pierluigi Bersani, segretario del Pd, l'ex presidente della Commissione europea Romano Prodi e numerosi sindaci e rappresentanti di enti locali.
Sono partite anche le contestazioni di Lega Nord, Rifondazione comunista, Collettivi comunisti, e "Indignati", in diversi punti del centro storico. Le polemiche e le proteste anche nei confronti degli ospiti istituzionali della giornata del 7 gennaio non sono mai state accese come quest'anno, a Reggio.

MONTI ATTACCA GLI EVASORI E PROMETTE LIBERALIZZAZIONI NELLA "FASE DUE" DEL GOVERNO.
«Nessun Paese europeo è talmente forte da pensare di andare avanti da solo ad affrontare l'economia globale», ha detto Mario Monti durante il discorso al Teatro Valli. Un discorso durante il quale il premier ha attaccato gli evasori fiscali: «L'espressione corrente di “mettere le mani nelle tasche degli italiani” non mi ha mai persuaso e comunque è incompleta perché ci sono altri atti di “mani che entrano nelle tasche”. Alcuni italiani mettono le mani nelle tasche di altri italiani: sono gli evasori rispetto ai contribuenti. È inammissibile che i lavoratori subiscano sacrifici mentre una parte importante di ricchezza fugge alla tassazione, accrescendo così la pressione tributaria su chi non può sottrarsi al fisco».
Il presidente del Consiglio ha parlato anche della «fase due» del governo: ci sono «equilibrate e pragmatiche ma non timide liberalizzazioni, riconoscendo che ogni settore dà contributo ma che è più equo se avviene in regime di libera concorrenza».

"BISOGNA EVITARE L'ECCESSIVA PRESSIONE FISCALE MA APPOGGIO FINANZA E AGENZIA DELLE ENTRATE". «È necessario evitare una pressione fiscale eccessiva che scoraggi gli sforzi produttivi» ma «gli accertamenti devono essere rispettosi dei diritti individuali. Su questo vigilo e vigilerò - ha puntualizzato Mario Monti -. Ma agli uomini e alle donne della Guardia di Finanza e dell'Agenzia delle Entrate voglio assicurare il mio appoggio».

PIU' LOTTA ALLA CORRUZIONE. Il governo darà vita ad «una scossa ed una accelerazione potente alla lotta contro la corruzione che frena gli investimenti esteri in Italia più di quanto si possa pensare - ha annunciato il premier -. Dobbiamo operare con urgenza per sbloccare il paese e far saltare i colli di bottiglia».

I SACRIFICI SONO NECESSARI. «Dire dei no comporta dei costi politici nel presente» ma «dire sempre sì comporta dei costi sociali drammatici per chi ancora non vota e forse non è nato». Mario Monti lo ha detto parlando della necessità di fare sacrifici: «Quanto danno l’Italia ha fatto inconsapevolmente ai propri figli, quelli che oggi non trovano lavoro, pensando di fare in buona fede azioni eticamente buone e dicendo sì a qualsiasi istanza sociale». «Ora il momento dei compiti è giunto per tutti, nessuno pensi di poter fare a meno degli altri. L’Europa supererà la crisi solo» se unita. «Noi continueremo a fare nostra parte memori di essere uno dei paesi fondatori» dell’Ue. Il premier sottolinea che «l'Italia per svilupparsi economicamente e socialmente ha bisogno dell’Europa e l’Europa per rafforzarsi ha bisogno dell’Italia».

SUL LAVORO, IL DIALOGO PORTERA' FRUTTI SECONDO MONTI. «Il dialogo sul lavoro che si sta per aprire dovrà favorire investimenti e l'occupazione». Lo afferma il premier Mario Monti a Reggio Emilia, citando tra le altre alcune «azioni fiscali già avviate» come «la detrazione della quota Irap per l’assunzione dei giovani». «Ce la faremo - prosegue - il capitale di energie e efficienze italiane ha sempre risposto nei momenti difficili. Abbiamo chiesto sacrifici a tutti: stella polare sono sempre equità e gistizia sociale».

LA CRISI SI AFFRONTA CON UNA VISIONE DI LUNGO PERIODO. «L'occhio con il quale affrontiamo la crisi non deve essere di breve periodo. Dobbiamo avere la forza di guardare al periodo più lungo - dice Monti parlando della crisi e di come affrontarla -. Ogni anno in aprile tutti gli Stati europei sono tenuti a presentare il programma delle riforme. Quest’anno il governo intende farne un documento centrale proprio perché il nostro è un governo a termine. Ci sentiamo in dovere di usare il dialogo con le forze sociali e produttive per stimolare la presa di coscienza comune ed una condivisione, dopo che si è discusso a fondo, su dove andrà l’Italia nel 2020», conclude il presidente del Consiglio.

LA CRONACA DELLA MATTINA
I LEGHISTI GRIDANO "BUFFONI" AI SINDACI. SCONTRO VERBALE CON MORETTI (SANT'ILARIO).  Prima dell’arrivo a Reggio Emilia del presidente del Consiglio Mario Monti un gruppo di circa 200 esponenti della Lega Nord ha gridato «buffoni buffoni» a una ventina di sindaci in fascia tricolore che stava andando alla cerimonia. Tra questo il sindaco di Sant'Ilario d’Enza, Marcello Moretti, che ha avvicinato i manifestanti, coi quali ha avuto un scontro verbale. Moretti ha chiesto ai carabinieri di identificare i manifestanti.
Il parlamentare leghista reggiano Angelo Alessandri era tra i manifestanti che hanno gridato «buffoni buffoni» ai sindaci. Alessandri ha detto ai cronisti che il segretario del Partito democratico «Pierluigi Bersani è stato chiamato da Mario Monti perché lo tutelasse. Noi siamo qui a dimostrare che quello che il Premier va a dire in Europa sono frottole». «L'Italia - ha detto ancora Alessandri - non l’ha presa bene questa manovra. Monti deve stare di più tra la gente e meno nel Palazzo. La gente è incazzata».

IL PD: "DALLA LEGA INSULTI VERGOGNOSI". «Rammarica notare come i leghisti riescono a dimostrare ogni giorno la loro totale assenza di responsabilità e incapacità di volere il bene degli italiani e dell’Italia in generale». Lo afferma Claudio Martini, presidente del Forum Enti Locali del Partito democratico. «Una Lega - prosegue - talmente preoccupata di recuperare il suo elettorato smarrito e deluso dagli anni di governo con Berlusconi (anni che hanno portato l’Italia sull'orlo del baratro) che dimentica il principio una volta alla base del pensiero leghista, ossia che è proprio dal territorio, dalle città che l’Italia deve e può ripartire». «Gli insulti di oggi a Reggio Emilia rivolti al presidente Monti e al corteo dei sindaci - conclude - sono quindi vergognosi e completamente privi di ogni fondamento».

ORE 11: ARRIVA MARIO MONTI. Un lungo applauso ha accolto il presidente del Consiglio Mario Monti in piazza Prampolini. Il premier, accolto al suo arrivo in auto da Milano dal sindaco Graziano Delrio, ha passato in rassegna i rappresentanti delle forze dell’ordine, poi ha salutato le autorità presenti sul palco mentre nella piazza veniva portata una grande bandiera tricolore per il rito dell’alzabandiera, avvenuto mentre la banda intonava l'inno nazionale e dell'inno europeo.

MONTI: "LO SGUARDO DEI GIOVANI ISPIRA L'AZIONE DEL GOVERNO". «Lo sguardo ai giovani è l'orientamento necessario alla nostra azione, ma è anche la chiave di ispirazione nelle misure che il nostro governo con una certa rapidità ed incisività si è trovato a prendere nello scorso mese e prenderà ancora per qualche tempo». Lo ha detto il premier Mario Monti, che in Sala del Tricolore (in municipio) ha incontrato giovani italiani e stranieri per la consegna della Costituzione. Il premier ha parlato a braccio, esulando dal protocollo: «Questa per me è la prima visita in una città italiana. È giusto iniziare da qui». Monti ha ricordato anche l'importanza del concetto di comune e comunità, rivelando che secondo lui il nome "Comunità europea" era preferibile a "Unione europea". 
E' stata consegnata una copia della Costituzione anche a Salerno: «Questa unione tra Reggio Emilia e Salerno è simbolo di come vedere l’Italia, di come unirci perché l’Italia unita è sempre più forte e rispettata nel mondo e in Europa», ha detto Monti.

IL MESSAGGIO DI NAPOLITANO. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in occasione delle celebrazioni del 215° anniversario del Primo Tricolore ha inviato al Sindaco di Reggio Emilia, Graziano Delrio un messaggio, rivolto anche al Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Monti, alla cittadinanza di Reggio Emilia e alle autorità presenti, di «cordiale saluto con l’augurio caloroso e partecipe di pieno successo delle celebrazioni». «Un anno fa, il 7 gennaio 2011, a Reggio Emilia, in occasione della Giornata nazionale del Tricolore, rinnovai il mio appello a fare delle celebrazioni del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia un importante percorso di approfondimento e di riflessione comune sul lungo processo storico di costruzione dell’Unità nazionale e sui valori che lo hanno contrassegnato», scrive e il Capo dello Stato. «Gli eventi organizzati in tutta la penisola per questa ricorrenza, grazie ad una grande mobilitazione popolare, segno di un ritrovato orgoglio nazionale, hanno avuto come riferimento più immediato e percepibile la bandiera, che i Costituenti non a caso scelsero come vessillo della Repubblica, simbolo dell’Italia una e indivisibile e dei valori e principi di democrazia, solidarietà e promozione delle autonomie compiutamente e definitivamente sanciti nella nostra Carta costituzionale». «In questa tensione verso una maggiore e più matura coesione sociale vanno anche oggi rintracciate le energie positive che possono consentire di affrontare le difficoltà della situazione presente, assolvendo ai gravosi impegni che sono di fronte al nostro paese con rigore ed equità».

 Il presidente del Parlamento Ue al Collegio europeo di Parma: "Bene Monti, ma servono strategie per la crescita" (leggi)  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Daniele Tanzi

    08 Gennaio @ 17.01

    Perchè il Presidente Monti ha detto che la riduzione dei costi della Politica è una materia del Parlamento? Sappiamo che l'Italia è una Repubblica Parlamentare, tutto è materia del Parlamento, ma il Governo ha il dovere di fare una proposta. Il Capo dello Stato cosa ne pensa? Non abbiamo sentito una sola parola, da Lui, su questo tema.

    Rispondi

  • Russo Giorgio

    08 Gennaio @ 10.54

    Monti ha detto che sono sempre i dipendenti pagare.....ma chi paga i contributi e le tasse sulle buste paga ? Le aziende che hanno la partita iva. E' inutile continuare a mettere gli uni contro gli altri e dire che c'è molta evasione. Se le buste paga avessero meno tassazione......ma come si fa se continuano ad arrivare extracomunitari senza lavoro o a basso costo e senza casa e quindi si deve fare loro le case perchè lei non lavora e hanno un reddito basso. Ma chi credete che paghi le case ? Il comune o la Regione.Ma la Regione o il comune prendono i soldi da noi...dalle tasse che paghiamo. E' un bello schifo se poi pensiamo al vitalizio dato agli over 65 extracomunitari senza mai aver versato nulla all'INPS.Poi hanno ospedali gratis. ecc. E' stato Amato nel 2000 legge 388 e poi perfezionata da Dini nel 2002 per "ricongiungimento famigliare" bella idea per distruggere glil Italiani vecchi e nuovi.

    Rispondi

  • emma

    08 Gennaio @ 09.08

    La lotta all'evasione e alla corruzione il PROFESSORE dovrebbe farla all'interno dei palazzi, e non rivalersi sempre sulla povera gente, che non sa più come campare. Sto già pensando di quanto sarà lo stipendio di gennaio, dopo che avranno tolto tutti i soldi delle addizionali, a partire dal 1° gennaio 2011. E quelli pensano al tricolore....... Ti viene voglia di andare a prenderli a palate, tanto non ti fanno niente e tuttalpiù finisci in galera dove finalmente lo stato sarà costretto al mantenimento. Ma di una cosa sono sicura che alle prossime elezioni andrò al seggio mi farò dare la scheda e ci scriverò su lì davanti a tutti MERDA MERDA MERDA.

    Rispondi

  • GIORGIO

    07 Gennaio @ 19.38

    quelli che adesso inneggiano al Viva il tricolore doVe erano nel 1956 all'epoca della Rivolta di Budapest soffocata nel sangue dai carriarmati sovietici???? Non inneggiavano forse a Bandiera Rossa: bene loro hanno fatto carriera e percepiscono Lauti stipendi gli altri sono stati messi da parte e se sono al mondo continuano a pagare per i "PATRIOTI ROSSI":

    Rispondi

  • pier luigi

    07 Gennaio @ 18.59

    Ho visto che hanno mandato i 'baschi verdi' per contenere i Leghisti!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

2commenti

ANCONA

Terremoto: sindaci regioni terremotate a Loreto

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

5commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

12commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

Anga Parma

l calendario dei giovani imprenditori agricoli

Per raccogliere fondi a favore delle aziende agricole colpite dal terremoto nel Centro Italia

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

8commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti