10°

20°

Provincia-Emilia

Fornovo: la piscina si apre ai disabili

0

Comunicato stampa
 

 “Un’ora d’acqua trasforma il disabile in un divabile, un divinamente abile”. Francesco Delpiano, campione paralimpico di nuoto, lo dice così, semplicemente: è questa l’importanza di un’iniziativa che porta i disabili in piscina.
Si chiama “Nuotabile” il nuovo progetto di attività natatoria promosso dalla Provincia, che si rivolge alle persone disabili residenti nel territorio della Comunità Montana delle Valli del Taro e del Ceno. Trenta corsi per favorire l’approccio all’attività sportiva da parte di bambini e ragazzi dai 3 ai 18 anni che presentano disabilità fisica, psichica, sensoriale o socio-relazionale; e offrire loro un’opportunità di integrazione sociale.
“Sono troppi i ragazzi disabili che si chiudono in casa e non praticano alcuna attività sportiva. Bisogna cercare di farli uscire e questo progetto mira proprio a questo – ha sottolineato l’assessore provinciale allo Sport Emanuele Conte, durante la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa -. Abbiamo pensato ai ragazzi delle valli taro e Ceno perché sono loro i più isolati e quelli che hanno più difficoltà a raggiungere centri sportivi adatti ad accoglierli. Nuotabile è anche un buon mezzo per riuscire ad abbattere i muri della diffidenza, perché le differenze servono solo per migliorarsi e arricchirsi.”
Il progetto si articola in interventi di diverso livello: pratica motoria di base, riabilitazione, rilassamento in ambiente acquatico, apprendimento della tecnica natatoria, socializzazione e inserimento nel gruppo, e capacità di affrontare impegni fisici, emotivi e relazionali.
La realizzazione e il coordinamento del progetto sono stati affidati alla società sportiva Cigiesse, affiliata al Comitato italiano Paralimpico, che svolge la propria attività alla piscina di Fornovo, dove i ragazzi potranno arrivare accompagnati dai mezzi messi a disposizione dai Comuni interessati: in questo modo sarà possibile coinvolgere il maggior numero possibile di ragazzi che hanno difficoltà a raggiungere i luoghi di pratica sportiva.
“La Cigiesse si vuole porre come vero e proprio punto di riferimento per tutti questi ragazzi – ha affermato il presidente di Cigiesse Roberto Abbati –. Non dobbiamo limitarci ad accogliere chi ha già deciso di venire da noi ma dobbiamo essere propositivi così da far conoscere al maggior numero possibile di ragazzi le opportunità che possono cogliere. È per questo motivo che progetti come Nuotabile sono molto importanti.”
“Sono 172 i ragazzi disabili che abitano nelle nostre valli del Taro e Ceno, e di questi pochi, per non dire pochissimi, fanno attività sportiva – ha detto Katia Boldrini di Cigiesse –. Sono infatti solo 12 quelli che frequentano la piscina di Fornovo, ma da quando si è diffusa la notizia di  questo progetto sono già quattro le famiglie che ci hanno chiamato per poter mandare i propri figli ai corsi. Il nostro obiettivo è quello di dare a tutti l’autonomia in acqua, grazie anche all’aiuto di istruttori specializzati.”
Bambini e ragazzi saranno infatti inseriti nella normale attività corsistica; nel caso in cui il grado di disabilità non permetta l’inserimento nei corsi, lo staff tecnico supportato da medici e psicologi studierà un intervento individuale di profilo specialistico.
“Grazie alla collaborazione che abbiamo attivato già da tempo con la Provincia – ha spiegato Walter Antonini del Comitato italiano paralimpico - siamo riusciti a entrare nelle scuole, cosa fino a qualche anno fa per noi impossibile, e diffondere lì, a contatto diretto con i giovani, lo sport per disabili. Il prossimo obiettivo che ci poniamo, di cui questo progetto è il primo passo, è quello di estenderci anche al di fuori della città in modo che i ragazzi disabili della provincia non debbano spostarsi dal loro paese per poter fare sport.”
“Prima del mio incidente – ha sottolineato Delpiano, testimonial dell’iniziativa – pensavo esistessero sport solo per persone normodotate. Un giorno però mi è bastato vedere un filmato sulle Paralimpiadi di Torino perché mi si aprisse un nuovo mondo e, da quel momento, ho iniziato a nuotare. Il nuoto ha cambiato la mia vita e per questo voglio essere un esempio per tutti: fare sport non significa solo muoversi e divertirsi ma incontrare gente e allargare i propri orizzonti”.
Presenti alla conferenza stampa in Provincia anche gli assessori dei Comuni della Comunità Montana Valli del Taro e del Ceno, tra cui Lino Coser di Fornovo che ha voluto sottolineare l’impegno del Comune nell’appoggiare iniziative come queste che “permettono alla mente di evolversi”.

Per informazioni:
piscina di Fornovo
tel 0525-2683 (orari pomeridiani)
cigiessefornovo@libero.it
cigiessefornovo@comitatoparalimpico.it
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera. Bilancio comunale: avanzo di 54 milioni

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

6commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

6commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Parma

Coppini, sì del Consiglio all'iter per l'ampliamento della sede di strada Vallazza

La minoranza si divide fra astenuti e favorevoli

Gazzareporter

Strada Beneceto: raccolta... poco "differenziata"

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

1commento

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

LEGA PRO

Via alla prevendita dei biglietti per il derby Parma-Reggiana

tg parma

1° Maggio: presentati gli appuntamenti di Cgil, Cisl e Uil. Manca il concertone.. Video

Università

I volti dei cadaveri diventavano maschere: libro e mostra sullo studioso Lorenzo Tenchini

In un volume la collezione ottocentesca dell’anatomico dell’Ateneo di Parma. E a ottobre al Palazzo del Governatore la mostra. “La Fabrica dei Corpi. Dall’anatomia alla robotica”

Parma

Finto dipendente dell'acquedotto truffò un'anziana: condannato a 8 mesi

L'uomo era riuscito a farsi aprire la porta di casa e a prendere gioielli in oro per un valore di circa 10mila euro. a una 80enne

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Primarie Pd

Renzi, Emiliano e Orlando: divisi su tutto nel dibattito tv

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport