Provincia-Emilia

Statua del Bambino danneggiata a Salsomaggiore, due ragazzi confessano: siamo pentiti

Ricevi gratis le news
3

Sono stati individuati i responsabili del gesto vandalico, arrecato al presepe del Liberty Center, di piazza Berzieri. Grazie alla collaborazione di alcuni salsesi che hanno fornito al sindaco preziosi elementi utili alle indagini, si è arrivati a identificare i responsabili del gesto. Si tratta di due minorenni, che hanno confessato di avere danneggiato la natività, allestita dai commercianti del Liberty Center. E il sindaco di Salso, Giovanni Carancini, ha espresso viva soddisfazione, per la rapida conclusione delle indagini. «La decapitazione della statua di Gesù Bambino - si legge nella nota del sindaco Giovanni Carancini - aveva sollevato sconcerto e sdegno da parte della cittadinanza colpita nei più profondi sentimenti di civiltà, tolleranza e religiosità, tradizionalmente condivisi dalla stragrande maggioranza dei salsesi. Avevo duramente condannato l’episodio e invitato i responsabili a riflettere sulla gravità del loro gesto, consigliandoli di pentirsi e riparare all’atto vandalico. Contestualmente avevo chiesto al comandante dei carabinieri e alla polizia municipale di attivarsi per arrivare ad individuare i colpevoli». Nei giorni che hanno fatto seguito al danneggiamento della natività, i commercianti del Liberty Center avevano donato una nuova statua del Bambin Gesù, posta nella mangiatoia della natività da alcuni bambini salsesi, durante un significativo momento. Si era pregato e monsignor Bolzoni aveva impartito la benedizione alla statua del Bambinello. E adesso la conclusione della vicenda, con l’individuazione degli autori del gesto. I due minorenni hanno espresso il loro pentimento al parroco di San Vitale, invitandolo a farsi carico di porre le loro scuse alla città. «La conclusione della vicenda - ha commentato il sindaco Carancini - che ha visto i due ragazzi assumersi le proprie responsabilità, ed esprimere pentimento e scuse ai salsesi, dando all'episodio anche un risvolto educativo, ci tranquillizza. Proprio perchè non si è trattato di un episodio di intolleranza religiosa o anarcoide o altro, che si poteva temere nell’attuale contesto, bensì di una bravata irresponsabile sfociata in una positiva conclusione. Rimane tuttavia forte l’attenzione dell’Amministrazione comunale sulla necessità di controllo e correzione dei comportamenti dei gruppi di giovani e giovanissimi». Bell'epilogo Si è conclusa con le scuse alla città dei due autori la bravata sul presepe di piazza Berzieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mirko

    09 Gennaio @ 16.16

    io metterei i nomi... si anche di quelli che hanno lasciato per giorni l'albero di natale rovesciato .....

    Rispondi

  • giuliano

    09 Gennaio @ 08.39

    perchè non hanno detto di che paese sono? mi suona strano due minorenni per togliere il dubbio naturale dovevano spiegarsi meglio.

    Rispondi

  • cpt_blackbart

    08 Gennaio @ 19.27

    Cittadinanza colpita?Ma dove? La "decapitazione" di Gesù è l'ultimo dei problemi di salso.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS