-1°

14°

Provincia-Emilia

L'appello accorato dei cittadini: basta costruire nel centro storico

L'appello accorato dei cittadini: basta costruire nel centro storico
0

 Giulia Coruzzi

Il complesso e affascinante percorso della partecipazione è iniziato lunedì nel palazzo municipale di Langhirano: al centro dei confronti il Poc, il Piano operativo comunale, che regolamenterà le trasformazioni e le riqualificazioni dei prossimi cinque anni. 
Il primo appuntamento ha visto protagonisti i rappresentanti delle associazioni culturali e del mondo del volontariato, offrendo un primo assaggio del significato dei laboratori che, da qui a marzo, si susseguiranno per invitare la cittadinanza all’espressione di sé e dei propri bisogni. Obiettivo: stabilire - cittadini, tecnici e amministratori insieme - le condizioni dei nuovi insediamenti o degli insediamenti esistenti da riqualificare, in coerenza con gli obiettivi posti dal Piano strutturale comunale.  
Flebile, purtroppo, la risposta in termini quantitativi da parte della comunità langhiranese: erano pochi coloro che hanno preso posto intorno al tavolo delle discussioni guidato da Marco Aicardi e Andrea Panzavolta. Ma tutti molto motivati e desiderosi di apportare un necessario contributo. Ne sono emersi momenti interessanti di scambio e riflessione.  «Le persone non sono più abituate ad essere coinvolte ma l’Amministrazione ha scelto di seguire la legge regionale che invita a lavorare nell’ottica della partecipazione - ha spiegato l’assessore all’Urbanistica Marco Contini -. Bisogna soltanto riprendere dimestichezza con il confronto». E così è stato già durante la prima serata. Sul piatto sono finite alcune proposte degne di note e sono emersi i primi bisogni. «Langhirano è ricca di associazioni, ma spesso esse non lavorano insieme - ha sottolineato un cittadino -. Potrebbe servire un luogo in cui tutte le realtà associative possano trovare sede e vivere così a stretto contatto. Sarebbe un luogo in movimento, in cui trovare sempre qualcuno e qualcosa da fare». Un’altra necessità riguarderebbe la prima infanzia: «Servirebbe uno spazio in cui poter portare i bambini, anche molto piccoli, a giocare - ha aggiunto una ragazza -. Magari al centro commerciale». E tra le altre proposte anche una radicale riqualificazione del lungo Parma (con conseguente responsabilizzazione dei singoli abitanti e delle associazioni per la cura e la manutenzione) e la chiusura al traffico del centro storico per valorizzare le attività e le botteghe almeno da via Pellegrini a via Dante. E un appello è giunto accorato: smettere di costruire nel centro storico, dove ci sono troppe abitazioni sfitte e troppi cantieri fermi. Idee anche intorno all’area ex Galbani, dove la cittadinanza vorrebbe vedere servizi commerciali, una nuova sede postale, uffici e possibilmente un centro per anziani con locali adeguati. 
Gli incontri proseguono: oggi, alle 15.30, nel salone centrale al secondo piano del municipio sarà la volta delle associazioni di categoria e imprenditori; alle 18 dei commercianti e alle 21 delle realtà sportive. Il 23 gennaio, alle 21, invece l’appuntamento è a Pilastro al circolo Arci di Arola e il 26 gennaio, sempre alle 21, al ristorante «Al Mulino» di Torrechiara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati davanti al Maggiore: 60enne arrestato

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

2commenti

Scabbia

L'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

1commento

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

parma-feralpi

D'Aversa. "Risultato importante, ma vorrei più personalità" Video

lega pro

Basta un gol: il Parma espugna Salò (1-0) e risponde al Venezia Gallery Video: il gol

Mazzocchi e Corapi: "Partita rognosa, ma aabiamo portato a casa i tre punti" (Video) - Pacciani: "Poco brillanti, ma conta la vittoria" (Video)La squadra saluta gli oltre ottocento tifosi (Video)Il Venezia schiaccia la Samb 3-1. Anche il Padova vince (Risultati e classifica)

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

10commenti

ITALIA/MONDO

brescello

Ristoratore respinge due rapinatori armati di scacciacani

ROVIGO

Errore in un documento: niente funerale, la defunta risulta viva

SOCIETA'

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

il libro

Vita, morte e miracoli: i Pearl Jam "scritti" da due fan

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia