Provincia-Emilia

Fritelli: "Ascolto e trasparenza. Il Pd esca dall'autoreferezialità"

Fritelli: "Ascolto e trasparenza. Il Pd esca dall'autoreferezialità"
1

Filippo Fritelli, 27 anni, consigliere comunale di «Salsomaggiore democratica», è da qualche settimana il nuovo segretario del Pd di Salso e Tabiano.

Con quale spirito affronta questo nuovo incarico in un  momento difficile della politica salsese, anche alla luce delle divisioni interne al Pd, già emerse prima e dopo le elezioni amministrative?
Con entusiasmo e tanta voglia di fare, con passione per la mia città e per la politica. Se non riempiamo Salso di gente che vuole cambiare le cose e che prova a sconfiggere quel sentimento di rassegnazione diffusa, non riusciremo mai a vincere la nostra sfida. Le divisioni ci sono state nel Pd come ci sono in ogni angolo di questa città. Il lavoro che da adesso in avanti si svilupperà dovrà ridare forma ed organizzazione ad un gruppo che si era un pò spento.
  Che valore aggiunto può portare un giovane alla politica e in particolare alla politica salsese?
Nel rispetto di quelli che sono venuti prima di me e nella ricerca dei buoni esempi, che sono tanti, ci vogliono oggi molte energie nuove. Io ho visto tanti ragazzi candidati alle ultime elezioni e vedo siti e blog che rappresentano esempi positivi per tutti. C'è voglia di fare anche nelle nuove generazioni, anche se spesso queste non riescono a trovare la giusta collocazione o un modo efficace di farsi sentire. Una grande forza politica non dev'essere inferiore a nessuno quando si tratta di coinvolgere la gente.
 Quali sono le cose da cambiare all’interno del Pd?
Il partito è stato per troppi anni chiuso e autoreferenziale. Salso non inizia e non finisce nel nostro circolo. Il partito è un ponte tra amministrazione e cittadini. Ci vogliono tante persone nuove, abbiamo bisogno di ascoltare di più i problemi della gente, e da lì elaborare proposte politiche. Dobbiamo essere solidi, con delle regole chiare e degli organi che agiscono in rappresentanza e nella totale trasparenza. La gente tornerà ad apprezzare e ad amare la politica se vedrà colmata la distanza tra i suoi bisogni e il sistema di rappresentanza.
  Durante l’ultimo consiglio comunale è stata la minoranza a far si che la seduta fosse valida come numero legale. Quale è e quale sarà l’atteggiamento del Pd nei confronti dell’amministrazione?
Di controllo e opposizione intelligente e costruttiva. Non dimentichiamoci che l’attuale bilancio era stato costruito dall’amministrazione di centrosinistra. Un bilancio che, con le correzioni dovute alle manovre finanziarie 2011, è stato in grado di rispettare il patto di stabilità e le priorità sociali. Abbiamo palesato nel corso del consiglio del 28 novembre le divisioni del centrodestra uscendo dall’aula, ma il 23 dicembre non abbiamo ritenuto di creare difficoltà alla normale gestione amministrativa del Comune, in un periodo già complicato. Piuttosto, questa maggioranza inesistente non è riuscita a votare l’assestamento di bilancio e a disporre per adesso del milione e ottocento mila euro ottenuto dalla Regione con la passata amministrazione e destinato già al turismo e al congressuale. Ora vogliamo misurare i progetti di questa maggioranza in sede di bilancio 2012, che ci auguriamo venga presentato il prima possibile.
Quali sono le linee guida del suo programma? 
Il programma, che ho illustrato al congresso, si baserà su pochi punti fondamentali: apertura del Pd alla città, creazione di organi impegnati e rappresentativi e trasparenza sulle scelte; dal punto di vista amministrativo difesa del suolo e dell’ambiente, sostegno al piano di risanamento di Terme e ricerca a breve di nuovi investimenti per il rilancio, valorizzazione dell’alberghiero per la creazione di un polo per la formazione turistica e attenzione al mondo del lavoro dipendente e autonomo, che riguardi operai, impiegati e piccoli e medi imprenditori, tutti in egual modo in difficoltà ad arrivare alla fine del mese e a far quadrare i propri conti. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • hugo

    26 Gennaio @ 18.49

    Finalmente uno di dx al pd? L'evoluzione oltre la rivoluzione!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)