17°

Provincia-Emilia

Colorno - La maggioranza si spacca sulla questione dei rifiuti

Colorno - La maggioranza si spacca sulla questione dei rifiuti
0

Cristian Calestani

COLORNO - Sel-Mps ha mostrato i muscoli. Il gruppo del vicesindaco Mirko Reggiani non ha mollato sulla questione rifiuti e ha messo in evidenza una netta spaccatura in maggioranza portando a casa l’approvazione di una risoluzione relativa a una proposta di progetto di legge regionale grazie al voto dei gruppi di minoranza «Impegnati-Uniti per Colorno» e Lega Nord. Il resto della maggioranza, con in più il voto del Pdl, si è compattato a fatica sull’astensione dopo uno stop di una ventina di minuti del consiglio chiesto dal sindaco Michela Canova per confrontarsi in separata sede con i capigruppo di maggioranza. Al rientro in aula la prima cittadina ha inizialmente annunciato un voto favorevole della maggioranza alla proposta di Reggiani e dei consiglieri Marco Pezziga e Alessandro Niero, ma subito dopo dinnanzi a diversi distinguo la sindaco ha fatto pubblicamente marcia indietro virando sull’astensione e dicendo di aver frainteso le precedenti indicazioni dei capigruppo. Doveva essere il giorno del compatto no colornese alle biomasse, puntualmente arrivato, ma l’ultimo consiglio comunale ha invece messo in evidenza una netta spaccatura nella maggioranza. Il tema indigesto la risoluzione presentata il 9 dicembre scorso dal gruppo Sel-Mps per «sostenere la proposta di legge regionale di iniziativa popolare, già depositata in Regione, che mira a disincentivare la produzione di rifiuto residuo allo scopo di esaurire il ricorso alle discariche e agli inceneritori, favorendo l’avvio al recupero, al riuso, al riciclaggio e al conseguente risparmio di energia». Sel-Mps ha subito incassato l’approvazione degli «Impegnati-Uniti» e della Lega Nord. «Noto con piacere che tra i richiami della risoluzione c’è anche un odg presentato dal nostro gruppo - ha rilevato Filippo Allodi degli “Impegnati” - sarebbe una contraddizione con le linee guida seguite sino ad ora votare contro». «Non si può che condividere lo scopo di questa proposta - ha invece detto Cesare Conti della Lega - anche se contrasta con quello che sta accadendo a Parma con la costruzione dell’inceneritore. Non ci si può proclamare per i rifiuti zero e poi essere a favore del termovalorizzatore: se Sel propone qualcosa dovrebbe andare sino in fondo». Gli scricchiolii sono arrivati con le prime dichiarazioni degli altri componenti della maggioranza. «Lo scopo della proposta è condivisibile - il pensiero del socialista Roberto Gelati -, ma occorre anche essere pragmatici e rendersi conto che non si può buttare via quanto fatto sinora sul progetto dell’inceneritore considerando che nella nostra provincia non ci sono discariche e che la differenziata è ancora a livelli insufficienti». «Andremmo ad approvare una legge - ha invece detto Claudio Ferrari del Pd - che assomiglia tanto ad un referendum in cui non si raggiunge il quorum dato che il tutto dovrebbe poi essere esaminato dall’assemblea regionale». Poi la sospensione del consiglio per una ventina di minuti. Al rientro, pur esprimendo «rammarico per la scelta del vicesindaco di buttare in politica l’argomento rifiuti», la Canova ha annunciato un presunto voto favorevole della maggioranza. Poi le dichiarazioni di astensione dell’assessore Vito Guazzi e dei consiglieri Valerio Manfrini e Gianni Azzolini hanno fatto cambiare idea alla sindaco.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia