13°

31°

Provincia-Emilia

Salso - Comune, cartellini non timbrati? Blitz della Finanza

Salso - Comune, cartellini non timbrati? Blitz della Finanza
1

 «Non ho avuto nessuna notifica e nessun avviso di garanzia. Ho appreso la notizia del blitz della Finanza dai blog e dai giornali e mi riservo di rivalermi nelle sedi opportune su chi ha voluto farmi del male».

Così Mariella Cantarelli, già presidente del Consiglio comunale nella giunta del sindaco Grolli e attuale dirigente del Settore Cultura, Turismo e Attività produttive, ha commentato la notizia sul blitz in Comune da parte della Guardia di Finanza, scattato dopo l’esposto in procura contro la stessa dirigente. Nel documento si denunciava che la Cantarelli, per tre anni, si sarebbe autocertificata a mano l’orario di lavoro, nonostante fosse tenuta a timbrare il badge.
Nell'esposto inviato nel giugno 2011 alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti si parla di orari di ingresso e di uscita scritti a penna bypassando il sistema informatico, ipotizzando  « un danno erariale nei confronti dell’ente». 
Così recita l’atto di denuncia, corredato dalle timbrature «a mano» del cartellino incriminato. A seguito di questo esposto è scattato  il blitz della Guardia di Finanza che martedì scorso si è presentata a palazzo, per raccogliere la documentazione.
Le fiamme gialle sono rimaste negli uffici di via Pascoli per tre  ore e dopo avere visitato l’ufficio del Personale, hanno incontrato il sindaco Giovanni Carancini, il quale ha assicurato la «piena disponibilità  del Comune al corretto svolgimento delle indagini affinchè si faccia chiarezza».
Lo stesso Carancini ha aggiunto che, proprio nei giorni scorsi, aveva sollecitato i dipendenti comunali ad un corretto uso del badge per favorire il controllo del funzionamento della macchina comunale.
L'istituzione della «regola del timbro»  per i dirigenti non è stata disposta  da questa amministrazione, ma dalla giunta Tedeschi. Nell'esposto    viene evidenziato come, il 24 ottobre 2007, il sindaco allora in carica, Massimo Tedeschi , avesse imposto il badge ai dirigenti. Una novità non proprio bene accetta, visto che per loro vige il cosiddetto principio di «autodeterminazione del tempo di lavoro», che non prevede l’obbligo di timbrare. 
Nell'esposto   si dice   che la dirigente «non solo non timbrava mai il cartellino, ma tendeva a riportare manualmente orari standard, sempre uguali ogni giorno».  Nel 2011, dopo l'introduzione   dei buoni pasto,   la dirigente, sempre secondo l'esposto,  pare facesse in modo di far comparire sui suoi cartellini  la pausa pranzo, per poter usufruire dell'indennità.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mirko

    30 Gennaio @ 10.53

    lo timbro io che ho un'ora di macchina per recarmi al lavoro.... lo devi timbrare anche tu cara/o impiegato comunale! buoni pasto per quale motivo mica fanno trasferte o sbaglio? perchè non mettere anche un pernottamento con prima colazione, tanto i posti liberi ci sono nei ns. alberghi!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

1commento

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Ruspe al lavoro nel laghetto del Ducale (1995)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«+50 no limits» Idee e proposte per i migliori anni

INIZIATIVE

«+50 no limits»: idee e proposte per i migliori anni

Lealtrenotizie

Una lettrice: "Un uomo nudo nel piazzale della stazione"

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

11commenti

PARMA

Secondo caso di tubercolosi al Rondani: studente ricoverato al Maggiore

Il ragazzo, minorenne, è in buone condizioni di salute

1commento

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

8commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

Carabinieri

Spaccio a domicilio: arrestato 30enne a Sorbolo

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

INCIDENTE

Scooter contro auto nel Piacentino: morto 29enne portato al Maggiore

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

3commenti

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MONZA

Ragazza violentata per anni e sequestrata per punizione: 24enne in manette

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

Gazzareporter

"En passant", crepuscolo parmigiano

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

1commento

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover