21°

Provincia-Emilia

Reggia di Colorno, Armellini e Pedroni: "La Provincia si assuma le sue responsabilità" Romanini: "Nessuna inadempienza"

6

Infuria la polemica sui crolli alla Reggia di Colorno. I consiglieri provinciali del Pdl, Gian Luca Armellini e  Manfredo Pedroni che hanno presentato un'interrogazione all'Amministrazione provinciale di Parma, proprietaria dello storico edificio, hanno infatti voluto replicare all'assessore provinciale Giuseppe Romanini il quale - si legge in una nota stampa dei due consiglieri -  "rifiuta ogni addebito di responsabilità per i crolli avvenuti a seguito della seconda scossa dopo che la prima del 25 gennaio aveva creato alcuni pericoli di crolli". 
"L'Assessore Romanini non perde il vizio di rifiutare di assumersi la sue  responsabilità - continua il comunicato. - Dopo l’inadempienza della ristrutturazione e dei lavori urgenti alle scuole di sue competenza a Fidenza si ripete con il palazzo Ducale di Colorno. Siamo d’accordo con il provvedimento preso di rimuovere le statue e le decorazioni dopo la caduta del giorno 27 gennaio. (provvedimento pubblicizzato dalla stampa il giorno 29 gennaio) La domanda e la superficialità o meglio l’irresponsabilità rimane, perché tale provvedimento non è stato assunto dopo le scosse del giorno 25 gennaio ? Tutti sanno che dopo una prima scossa seguono altre scosse, se non più gravi, quelle di assestamento, perché non si è intervenuti ?".
"Rimangono valide tutte le nostre domande, purtroppo senza risposte :
1) Come è potuto accadere un nuovo rilevante danno alla monumentale Reggia dopo il primo terremoto del 25 gennaio che già aveva procurato la caduta di calcinacci tanto che la zona sottostante è stata transennata?
 2) Perché non si è provveduto a ispezionare la copertura della Reggia e alla messa in sicurezza le statue in facciata, evitando un eventuale crollo annunciato? 
3)   Si può ipotizzare una mancanza di tutela del patrimonio artistico affidato alla provincia attraverso la proprietà?
 Noi non chiediamo le dimissioni dell’Assessore Romanini,  come furono pretese dell’allora Ministro Bondi dopo il crollo di un capitello a Pompei, ma pretendiamo Responsabilità da parte da chi l’ha nominato per evitare ulteriori danni al territorio".

La risposta di Romanini: "Nessuna inadempienza" 
-  “E’ proprio vero che ogni pretesto è buono per fare polemica poco ci manca che ci accusino di provocare pure il terremoto”. Giuseppe Romanini risponde ai consiglieri Armellini e Pedroni sulle lesioni provocate dal terremoto alla Reggia di Colorno. “Se i due consiglieri avessero la minima idea di quello che è successo al Palazzo Ducale e del tempo che occorrerà per rimuovere e poi mettere in sicurezza tutti i decori si sarebbero evitati una gran brutta figura – dice Romanini -  Si tratta di un apparato decorativo composto, tra statue e coppe, da quasi 100 elementi in marmo, molti dei quali di più di una tonnellata di peso, che corrono su tutta la balaustra perimetrale e sulle torri. Nessuna inadempienza da parte nostra e dei soggetti coinvolti. Già dopo la prima scossa, come documentano ampiamente anche gli articoli di stampa, abbiamo effettuato un sopralluogo congiunto con i tecnici della Provincia, del Comune, della Protezione Civile del Servizio Sismico della Regione con la Soprintendenza e predisponendo da subito la messa in sicurezza di tutte le aree a rischio per poi definire le modalità specifiche di intervemto su gli elementi lesionati. Come accaduto  in tutti i comuni toccati dal sisma nel mezzo di questo lavoro è arrivata la seconda scossa. Siamo tutt'ora al lavoro e speriamo di poterlo fare nel migliore dei modi, salvaguardando quel patrimonio e i cittadini”.

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giuseppe

    31 Gennaio @ 09.34

    @ piovani: eheh se potessi lo farei ben volentieri.........parimenti, chiederei la restituzione dei fondi ( soldoni VERI) sottratti dalle casse del sud per ripianare la montagna di debiti che affliggeva i Savoia. A tal proposito, mi permetto di consigliarle ( anzi, di consigliare a tutti ) una lettura illuminante. E' un libro del bravissimo Pino Aprile e si intitola " Terroni ". E' una lettura estremamente interessante; non ricordo chi ha detto, in una intervista, che dovrebbe essere adottato come libro di testo nelle scuole. Con stima.

    Rispondi

  • e.p.

    30 Gennaio @ 18.19

    Relativamente al commento di Orsobianco, invece di sminuire la nostra reggia per il fatto di essere un contenitore vuoto, derivante dalla forzata dispersione degli arredi tra le altre ex residenze dei Savoia, potrebbe cercare di sollecitare i politici ad effettuare la restituzione di quanto ci appartiene, come si sta facendo (con ottimi risultati) per la Villa Reale di Monza.

    Rispondi

  • e.p.

    30 Gennaio @ 13.34

    Relativamente al commento di Orsobianco, invece di sminuire la nostra reggia per il fatto di essere un contenitore vuoto, derivante dalla forzata dispersione degli arredi tra le altre ex residenze dei Savoia, potrebbe cercare di sollecitare i politici ad effettuare la restituzione di quanto ci appartiene, come si sta facendo (con ottimi risultati) per la Villa Reale di Monza.

    Rispondi

  • e.p.

    30 Gennaio @ 13.29

    sicuramente si poteva fare molto meglio e molto di più. Specialmente dopo la prima scossa che aveva messo in evidenza la fragilità del tutto. Fatto sta che per colpa del disinteresse, della faciloneria, della lentezza, della superficialità e dell'ignoranza di qualcuno, tutti i parmigiani hanno perso irrimediabilmente parte della propria ricchezza storica artistica e culturale

    Rispondi

  • Giorgio Ossimprandi

    29 Gennaio @ 16.59

    in poche parole,si è demandato al terremoto,il compito di monitorare le strutture.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Razziava gli armadietti di una piscina, 33enne arrestato

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

12commenti

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

LEGA PRO

Sotto di 2 gol, il Pordenone ne segna 7 e aggancia il Parma! Domani crociati a Gubbio

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

2commenti

Formaggio

La grana del grana

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

9commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% delle donne in età fertile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Intervista

"Nessuno può fermarmi": un romanzo ricorda la tragedia dell'Arandora Star Video

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa