14°

Provincia-Emilia

Colorno, la messa va in scena a teatro

Colorno, la messa va in scena a teatro
0

Cristian Calestani
Altare e ambone sul palco. Fedeli seduti in platea. E’ così che si celebrano le messe a Colorno dopo la scossa di terremoto di venerdì. Ieri alla funzione delle 10 erano presenti oltre centocinquanta persone nella sala cinema-teatro Juventus. Il segnale di una comunità «forte che sa essere unita anche nei momenti difficili» secondo le parole del parroco don Stefano Rosati.
Prima di lui però è stato il vescovo di Parma Enrico Solmi a rivolgere il proprio incoraggiamento alla comunità parrocchiale colornese. «Siamo comunità unita nei momenti belli – ha detto il vescovo – come accaduto lo scorso maggio proprio qui a Colorno con la Giornata della gioventù, ma dobbiamo essere ancora più uniti oggi dopo il terremoto. Faremo di tutto per sistemare il prima possibile il Duomo. Ci sentiamo chiesa di persone che hanno bisogno anche di una chiesa di pietra». Poi il vescovo ha lasciato la sala Juventus per andare a celebrare la messa a Mezzani. «Dal terremoto – ha detto invece don Stefano durante l’omelia – derivano tanti raggi di luce rappresentati dalla disponibilità di tante persone che si sono date da fare nel momento dell’emergenza. Se la chiesa dei mattoni ha oscillato, rinvigorisca la chiesa di pietre vive che siamo noi mettendo da parte i particolarismi e pensando al bene e all’impegno comune».
Don Stefano, al termine della messa, ha aggiornato la comunità in merito allo stato del Duomo. «Sono tre i punti critici – ha spiegato -: tra la prima campata e la facciata, tra la terza e la quarta campata sopra il pulpito e tra l’ultima campata e il presbiterio dove si trova il grande fregio in gesso. Già domani (oggi per chi legge, mdr) dovremmo progredire autonomamente per la valutazione dei danni». I prossimi giorni tutte le messe festive saranno celebrate nella sala Juventus, mentre le messe feriali si terranno nella cappella invernale interna al Duomo raggiungibile dal civico 2 di piazzale Verdi. Restano problematiche anche le situazioni della chiesa e della canonica di Copermio, già inagibili dopo il terremoto del dicembre del 2008. Quella di ieri è stata invece una giornata di attesa per tutte le altre situazioni critiche. Oggi si terranno ulteriori sopralluoghi e dovrebbero avere inizio, in collaborazione con la Soprintendenza, le operazioni di rimozione di tutti gli elementi decorativi della Reggia in modo tale che, una volta ottenuto il via libera anche sotto il profilo della sicurezza statica dell’edificio, potranno ripartire le attività ospitate nella zona dei primi due cortili: Alma, la biblioteca comunale, la libreria Panciroli e gli uffici turistici. Aperto al pubblico invece il circolo «Maria Luigia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica alla Latteria dal Beccio

pgn

Musica alla Latteria dal Beccio Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

8commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Sant’Ilario

Rubava il telefono ai giocatori di videopoker: denunciato 35enne

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Coppa del mondo

Sci: Peter Fill vince il SuperG. Argento per gli azzurri nel Team sprint

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia