17°

Provincia-Emilia

Terremoto, danneggiate 50 chiese. Metà sono inagibili

Terremoto, danneggiate 50 chiese. Metà sono inagibili
8

Sono cinquanta le chiese danneggiate a causa del terremoto. Circa la metà sono state dichiarate inagibili e le rimanenti hanno subito  danni più lievi. La maggior parte degli edifici sacri lesionati (45) appartiene  alla diocesi di Parma, cinque a quella di Piacenza (di cui fanno parte alcuni territori di montagna della nostra provincia). A Fidenza invece non si registrano particolari criticità.
Stando alle prime stime, il doppio sisma dei giorni scorsi ha provocato danni agli edifici di culto per circa 5 milioni di euro nella sola diocesi di Parma. Una cifra rilevante, soprattutto in un momento di crisi come quello attuale. Basti pensare che finora sono stati ricevuti «soltanto 7 milioni di euro per finanziare gli interventi sulle chiese lesionate nel terremoto del 2008 – spiega il vicario episcopale don Alfredo Bianchi, direttore dell’ufficio per i beni culturali ecclesiastici della diocesi di Parma –. All’appello ne mancano ancora dieci per completare il programma stilato, che prevede interventi su cento chiese».
Ora alla lista dovranno essere aggiunte tante altre chiese, molte delle quali rivestono una primaria importanza a livello sociale e aggregativo, soprattutto nei paesi più piccoli e nelle zone di montagna.  (...)

L'articolo completo e due pagine di articoli sui danni del terremoto in provincia sono sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi.
   

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • roberto

    02 Febbraio @ 08.17

    Per le chiese da sistemare la Chiesa non pretenda di prendere di nuovo il cristiano per i piedi e di rivoltarlo per fargli cadere il portafoglio. I soldi li hanno e non poco e con la casa madre, Vaticano, se le aggiustano...come ogni buon padre di famiglia si aggiusta la sua casa danneggiata.... ...son tutti capaci di sistemare chiese che sembrano musei o orificerie a spese degli altri...se venisse giù quello che sta lassù e che voleva la chiesa pavera penso che farebbe una epurazione in questa chiesa ragioniera, economica e non per i poveri, ma per i ricchi come hanno evidenziato diverse recenti inchieste e alcune scottanti ancora in corso....

    Rispondi

  • kgb

    01 Febbraio @ 19.39

    ci sono anche le case.....................non solo le chiese il vaticano soldi ne ha anche troppi

    Rispondi

  • Luca

    01 Febbraio @ 18.04

    gli edifici sono in italia. le chiese francesi sono in francia, le chiese tedesche in germania, e così via. voi che parlate magari siete gli stessi coerentoni che volete costruire la moschea a spese del comune?

    Rispondi

  • Luca

    01 Febbraio @ 17.11

    provocatore, stai godendo che le chiese si sono danneggiate?

    Rispondi

  • Leonardo Barbieri

    01 Febbraio @ 14.32

    Lo sò che è difficile ammettere che esista Qualcuno paragonabile alla forza di gravità presente con la luce ed il buio, sotto e sopra, in qualunque parte del globo, in qualunque condizione climatica, onnipresente ed al corrente di tutto ciò che è stato e che sarà! Dio insomma, comunque lo si voglia chiamare. Certo, è più facile credere che esistano le frequenze nell'aria che apparecchietti di plastica captano e che ci permettono di sentire musica o parole. Ed è ancor più difficile pensare di "dedicare" spazi ed ambienti a Lui dedicati e riservati dove gli esseri umani possano sentirsi a Lui più vicini. Avendone i mezzi io stesso non baderei a spese per restaurare i "Suoi" templi così come non spenderei un centesimo per l'acquisto di un calciatore o il restauro di uno stadio di calcio. Ognuno ha i suoi valori, mi onoro e non faccio mistero di appartenere orgogliosamente al Suo "seguito", e spenderò fino all'ultimo respiro che mi resta per testimoniare l'immenso, sterminato affetto che mi lega a questo "Sconosciuto" che tanti detestano.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Scompare un 50enne: la zona di Diolo setacciata da cinofili ed elicottero

soragna

Scompare un 50enne: la zona di Diolo setacciata da cinofili ed elicottero Foto

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

agenda

Street food, primavera in tavola e... tattoo: l'agenda del sabato

Allarme

Un'altra truffa del gas, occhio ai falsi lettori di contatori

Noceto

Noceto senza tangenziale, Fecci alza il tiro

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

8commenti

Viabilità

Troppi camion in paese, allarme a Vicofertile

Incidente

Bimbo investito da un'auto a Fontanellato

Scontro auto-scooter a Sanguinaro: un ferito

PENSIONI

Ape social, al via le domande

RUGBY

L'addio al campo di Pulli

Le grandi firme

Ubaldo Bertoli e la Parma del secondo dopoguerra

Inflazione

A Parma i prezzi corrono più della media nazionale: +2,5% ad aprile, pesano i carburanti

Aumentano alimentari, ristorazione e servizi per la casa, calano i prezzi dei settori Comunicazioni e Istruzione

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

9commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

IL FATTO DEL GIORNO

L'omicidio di Alessia Della Pia: Jella è libero in Tunisia, interrogazione in Parlamento

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

LA SPEZIA

Scoperta cellula neonazista: pensava a raid contro immigrati e fabbricava ordigni

Piacenza

A processo capo scout: avrebbe toccato il seno a una 16enne

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

I 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

TENNIS

La Sharapova continua a vincere

Formula 1

Gp di Russia, prove libere: le Ferrari davanti a tutti

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche