15°

Provincia-Emilia

Camorra: arrestato a Salso latitante del clan Di Lauro

14

(Ansa) - I carabinieri del Nucleo Investigativo e del Ros di Napoli hanno catturato a Salsomaggiore Terme  un latitante inserito nell’elenco dei 100 ricercati più pericolosi: Antonio Petrozzi, 44 anni, ritenuto affiliato al clan camorristico dei 'Di Laurò operante nell’area Nord del capoluogo campano.

L'uomo, considerato elemento di spicco del traffico di stupefacenti per conto del clan, era latitante da 3 anni. I militari gli hanno notificato un ordine di carcerazione. Dovrà espiare 10 anni di reclusione per traffico internazionale e spaccio di stupefacenti.

IL VIDEO DELL'ARRESTO (Il Mattino di Napoli)

CHI E' - Antonio Petrozzi, il latitante del clan Di Lauro arrestato dai carabinieri la scorsa notte, secondo quanto accertato dai militari, si era rifugiato nel Parmense da diverso tempo, insieme alla sua famiglia.

Al momento dell’arresto, era in una casa a due piani, in via Parma, a Salsomaggiore Terme, con la moglie e due figli maschi di 17 e 11 anni. Quando i carabinieri, la scorsa notte, hanno bussato alla sua porta, nessuno ha risposto al campanello nel tentativo di far capire che all’interno non ci fosse nessuno. I militari hanno fatto irruzione trovando i suoi familiari al primo piano; hanno negato di sapere dove fosse Petrozzi. Estendendo le ricerche a tutto l’edificio, al secondo piano è stato trovato un appartamentino nascosto in una sorta di mansarda all’interno del quale si era rifugiato il latitante. Vistosi scoperto, l’uomo non ha opposto resistenza e si è lasciato ammanettare.

Da ulteriori accertamenti è emerso che insieme alla famiglia si era rifugiato da tempo nel Parmense. L’uomo stava quasi sempre chiuso in casa perchè temeva di essere catturato mentre la moglie aveva iniziato a lavorare saltuariamente presso ristoranti o pizzerie della in zona e il figlio più grande faceva il pizzaiolo.

Petrozzi, 44 anni, è considerato elemento di spicco del traffico di stupefacenti, cocaina, eroina e hashish per conto dei Di Lauro; sfuggì all’esecuzione di un ordine di carcerazione emesso a suo carico nel 2009 per l’espiazione di 10
anni di reclusione per traffico internazionale e spaccio di stupefacenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliano

    06 Febbraio @ 19.36

    quante volte ho detto che s'è la malavita a salso, il sindaco tiene la testa nella sabbia? e i carabinieri non fanno niente saranno dello stesso paese dei mafiosi o parenti? io non dico nulla però ovviamente i brutti pensieri non li puoi fermare , sinceramente penso di no ma i risultati ? se non ci sono risultati si cambiano i carabinieri ci si mette l'esercito qualche cosa bisogna pur fare o nò. se la legge c'è si usa se non c'è cosa si fà si chiamano i tedeschi che loro fanno piazza pulita e si rincomincia dal principio.

    Rispondi

  • Gio

    06 Febbraio @ 16.37

    Chi ha tolto il carcere duro ai mafiosi o camorristi ? I nostri presidenti passati. Ricordiamoli : Scalfaro, Ciampi e via .....minacciati ? Si dovevano dimettere.!

    Rispondi

  • Gio

    06 Febbraio @ 16.34

    La colpa è anche della gente che vuole andare ad abitare in posti che fino a poco tempo prima avevano una loro conformazione e valeva la pena andarci poi viene tutto distrutto. Non vale la pena !! Perchè andare a vivere in paesi del parmense se non ci sono le comodità e servizi creando traffico a dismisura perchè fanno palazzoni o quasi capannoni attaccati che per forza portano traffico.Poi c'è il falso umanesimo di arriva grazie alla malavita e .....dobbiamo fargli la casa noi. ! Non credo più a nula.

    Rispondi

  • Gio

    06 Febbraio @ 16.28

    Uno schifo. Ecco perchè le auto ogni tanto bruciano per intimidazione. Case e palazzi che crescono come funghi e restano vuoti. Purtroppo certe consuetudini sono di gente del sud. Certo non tutti ma se vogliamo debellare è inutile negare per esempio che Al Capone era Di Palermo come Luky Luciano. Su milioni di emigrati solo pochi rovinarono la nostra reputazione. La camorra e la malavita distruggono la soietà e il paesaggio. Per non parlare della legge che fa "espatriare" i boss qui a Parma. Fuori ci sono le loro numerose famiglie. SFRUTTANO ANCHE GLI EXTRACOMUNITARI CREANDO PER INTROITI SITUAZIONI ASSURDE. PER NON LAVORARE O LAVORARE SALTUARIAMENTE. I BOSS DEVONO, UNA VOLTA ARRESTATI, RIMANERE A CASA LORO !

    Rispondi

  • nicola

    06 Febbraio @ 13.27

    ..."al secondo piano è stato trovato un appartamentino nascosto in una sorta di mansarda all’interno del quale si era rifugiato il latitante"... Per me è un costruttore geniale: è riuscito a creare un appartamentino (cioè camera cucina bagno sala TV come minimo, altrimenti non lo puoi chiamare così), dentro una "sorta" di mansarda, per cui probabilmente non era neppure accatastata come tale. Una variante "personalizzata" del piano regolatore...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Medesano: al Bar sport come in Cina

pgn

Medesano: al Bar sport come in Cina Foto

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti, è giallo

I carabinieri in piazza Gioberti dove è stato rinvenuto il corpo

Ultim'ora

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti, è giallo

Bologna

Prostituta uccisa a colpi di pistola: confessa un 55enne di Parma

Francesco Serra si era invaghito della 30enne romena Ana Maria Stativa, trovata senza vita a casa sua

LEGA PRO

Il Parma sbanca Gubbio 4-1. Recuperati 2 punti al Venezia

In gol Calaiò, Nocciolini e Iacoponi. Infortunio muscolare per Giorgino. Crociati terzi a 8 punti

1commento

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno: "Un segno del destino" 

Valeria Vicini si è laureata in Scienze politiche e delle relazioni internazionali, il figlio Leonardo Ranieri in Scienze dell’architettura

1commento

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

21commenti

TRAVERSETOLO

Sotto il parcheggio del Conad c'è un insediamento preistorico?

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

Parma

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

7commenti

Il commosso addio di Collecchio a Graziella

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

1commento

Dai lettori

"Borgo delle Colonne e piazzale D'Acquisto: parcheggi selvaggi ma niente multe di notte" Foto

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

A10

Tir si ribalta e uccide due operai: arrestato il camionista Foto Video

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

SOCIETA'

la peppa

Tartine fiorite

centro giovani

"Noi che....": così si raccontano i giovani di Parma Il video

1commento

SPORT

MOTOGP

vince Vinales dopo una "battaglia" con Dovizioso. Rossi terzo

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017