15°

29°

Provincia-Emilia

Depuratore potenziato per eliminare i cattivi odori

Depuratore potenziato per eliminare i cattivi odori
Ricevi gratis le news
0

Un investimento di Iren Emilia,  che gestisce l'impianto,  pari a 2 milioni e 300 mila euro per potenziare il depuratore di Collecchio e ridurre i cattivi odori. Il progetto prevede interventi su più fronti. L’Agenzia territoriale d’ambito, Ato, lo ha inserito nei piani di investimento per i prossimi anni: «un intervento – dice l'assessore ai lavori pubblici Franco Ceccarini – richiesto dal Comune in sede di agenzia d’ambito per far fronte alle richieste pervenute da molti cittadini». L’Amministrazione Comunale ha concordato con Iren la tipologia di intervento,  come precisa Ceccarini: «in primo luogo è stato definito un aumento della capacità di depurazione dell’impianto seguendo le proiezioni legate allo sviluppo commerciale, residenziale e produttivo del territorio per i prossimi 20 anni. In secondo luogo l’attenzione si è concentrata sulla possibilità di diminuire l’impatto ambientale legato ai cattivi odori che provengono dall’impianto stesso». I lavori dovrebbero iniziare in autunno dopo l’acquisizione delle diverse autorizzazioni.  L’intervento è sostenuto da uno studio accurato,  che ha calcolato la produzione media in carico alla fognatura locale partendo dal consumo medio di acqua. Sulla base della media delle esperienze maturate nei paesi industrializzati sono stati calcolati i livelli medi di inquinamento delle acque reflue. In questo modo è stato definito un piano puntuale del loro smaltimento nei prossimi decenni. La funzione del depuratore che serve il capoluogo è particolarmente importante in quanto dalla sua efficienza ed efficacia dipende la sostenibilità ambientale del circondario, come quella del fiume Taro. Da un punto di vista demografico il Comune ha registrato un innalzamento della popolazione soprattutto nell’ultimo decennio: le previsioni contemplano un’ulteriore incremento con un prospettiva di 15600 residenti nel 2016. Come viene sottolineato nello studio progettuale, la necessità di incrementare le potenzialità del depuratore è nata perchè attualmente l’impianto ha è dimensionato per un bacino inferiore rispetto alle prospettive.
L’intenzione è quella di renderlo adatto a sostenere uno sviluppo demografico e di attività economiche presenti sul territorio pari a 20 mila abitanti e a 8.600 attività produttive: per un totale di 30 mila potenziali utenti, in una prospettiva rivolta al 2025. Il depuratore di Collecchio è dotato di uno scaricatore di piena per far fronte ai casi di pioggia persistente, in questo caso è previsto un adeguamento della capacità delle pompe di sollevamento. Gli interventi verranno realizzati a stralci e prevedono la costruzione di una nuova struttura in grado di accogliere una maggiore quantità di reflui e di trattarli in modo appropriato. Gli impianti per il contenimento dei cattivi odori derivanti dal trattamento dei reflui permetteranno di ridurre la diffusione dei miasmi sul territorio.
Le fonti principali dei cattivi odori sono i depositi di fanghi e la fase di trattamento iniziale dei liquami grezzi. Saranno coperti con strutture leggere in vetroresina alcuni dei punti di trattamento delle acque e dei fanghi in modo da contenere la diffusione:  come per esempio i macchinari per il sollevamento dei liquami stessi e il pozzetto che divide la portata delle acque in entrata nel depuratore.
Previsto anche un sistema di nebulizzazione di acqua ad alta pressione in grado di sciogliere le molecole che producono i miasmi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Magiafuoco/2

monchio

Se in Appennino arriva Mangiafuoco Video

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

7commenti

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

2commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti