Provincia-Emilia

Il Parmense ancora nella morsa del gelo: - 18° al Campus E' in arrivo altra neve

Il Parmense ancora nella morsa del gelo: - 18° al Campus E' in arrivo altra neve
19

Freddo pungente, a tratti un pallido sole e stop alla neve questa mattina sul Parmense e in tutta l'Emilia-Romagna, salvo qualche debole precipitazione sul tratto appenninico della E45 in Romagna. A Parma la temperatura ha toccato una minima di - 18° al Campus: è la seconda temperatura più bassa registrata in questi giorni, infatti venerdì 3 febbraio la colonnina di mercurio è arrivata a - 18,9°.
Le temperature notturne, secondi i dati dell’Arpa, hanno raggiunto -17 gradi in aperta campagna nelle pianure centro-occidentali, fino a -11/-12 nelle città fra Piacenza e Bologna e -6/-7 sulla fascia costiera. Sulla rete autostradale della regione non sono segnalate criticità. 

LA COLONNINA DI MERCURIO ARRIVA A - 17°.
ALBARETO e BEDONIA
A Bedonia e Albareto la temperatura è scesa a - 14° nella notte. Alle 10 la colonnina di mercurio era a - 10°. 

BORGOTARO
La temperatura è arrivata a - 15° a Borgotaro. Alle 10, il termometro segnava - 10°. Si svolge regolarmente il mercato, ma alcuni ambulanti hanno rinunciato. Strade ghiacciate in paese, nessun problema su quelle principali.

PRATOSPILLA
La minima, riporta il sito della stazione sciistica, arriva a - 17°. La temperatura massima non supererà i - 12°. C'è un leggero vento da nord-est.

SCHIA
Secondo il sito della stazione sciistica, alle 13 è previsto - 11,6° e alle 19 una temperatura di - 15,9° e - 15,3° alle 22.

Previsioni e temperature comune per comune: apri la sezione meteo

IN ARRIVO ALTRA NEVE. Se si guarda alle previsioni, sono davvero poco confortanti per tutta la settimana. Oggi, infatti, ci sarà una giornata di sole, ma il freddo sarà pungente e si dovrebbe rimanere sotto lo zero per tutta la giornata. Da questa sera, però, torneranno le nuvole e da domani mattina la neve tornerà a cadere per la quarta volta nel giro di una settimana su Parma. Anche in questo caso non si dovrebbe trattare di una forte precipitazione, ma le temperature molto basse favoriranno un rapido «attecchimento» sull'asfalto e dunque potrebbero esserci disagi per la viabilità, anche se la maggior parte delle strade comunali sono ancora libere da neve e ghiaccio. Il freddo continuerà a farsi sentire anche nei giorni successivi; l'unica novità potrebbe essere la risalita della temperatura di qualche grado sopra lo zero nelle ore centrali del giorno, ma poi, tra venerdì e sabato, è previsto l'arrivo di una nuova perturbazione che porterà con sé altra neve, visto che le temperature notturne rimarranno sempre molto basse.
Guarda il video


IL PIANO NEVE DEL COMUNE -  "Nella giornata di domenica 5 febbraio sono proseguite le attività di prevenzione ghiaccio, con lo scopo di intervenire puntualmente sulle residue lastre di ghiaccio presenti su alcune carreggiate stradali, monitorate dai tecnici impegnati nel Piano Neve e a seguito delle richieste dei cittadini pervenute al centralino “Comune Amico”", si legge in una nota del Comune. "L’intervento è stato effettuato da 2 mezzi spargisale che hanno terminato il servizio rispettivamente alle 11 e alle 18. Dalle 9 è stato integrato un terzo mezzo spargisale che ha terminato il servizio alle 20. L’autobotte per lo spargimento del cloruro di calcio ha proseguito le attività dalla notte precedente fino alle 9,30".

Altre attività svolte:
CENTRO STORICO -Dalle 13 alle 18 hanno operato 6 squadre con operatori manuali per spargimento sale e pulizia dei percorsi pedonali, ciclabili, fermate bus e scuole.

PARMA SUD - Dalle 10 alle 16 sono stati impiegati 4 trattori con lama per interventi di rimozione di lastre di ghiaccio e neve nella zona di Corcagnano, Carignano,Panocchia e strade del quartiere Montanara. Dalle 13 alle 17 hanno operato 8 squadre con operatori manuali per spargimento sale e pulizia dei percorsi pedonali, ciclabili, fermate bus e scuole.

PARMA NORD - Dalle 13 alle 17 è stato impiegato un trattore con lama per interventi di rimozione lastre di ghiaccio. Dalle 13 alle 17,30 hanno operato 8 squadre con operatori manuali per spargimento sale e pulizia dei percorsi pedonali, ciclabili, fermate bus e scuole.
Nella notte tra il 5 e il 6 febbraio alle 22,30 è iniziato il servizio di prevenzione ghiaccio su percorso allerta livello 2 con l’utilizzo di 2 autobotti per lo spargimento di calcio cloruro. L’intervento è terminato alle 6.

Oggi sono in corso le seguenti attività:

CENTRO STORICO - Dalle 7 sono in servizio 3 squadre con spalatori, per la salatura e pulizia manuale di completamento delle residue zone di piste ciclopedonali, marciapiedi, fermate bus, scuole.

PARMA SUD - Dalle 4,30 è in servizio una squadra per completare la pulizia e salatura dell’area mercatale di P.le Maestri, successivamente sono stati trattati scuole e marciapiedi della zona quartiere Cittadella.

PARMA NORD - Dalle 8 è in servizio una squadra per salatura dell’area mercatale di P.le Salsi e di via Osacca, sulle quali domani si svolgerà il mercato. Le squadre di operatori manuali e un mezzo spargisale sono anche a disposizione per le puntuali richieste di cittadini che pervengono al centralino “Comune Amico” 0521 4 0521 e al numero verde di Parma Gestione Strade 800.484896.

Inviate foto e segnalazioni sul maltempo a sito@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mauro

    07 Febbraio @ 00.45

    x Max, la differenza tra centro cittadino e campagna può variare dai 3 a 5 gradi (in più naturalmente in citta) inoltre considera altri due fattori 1) il termometro, anche se posto sul balcone risente del "calore" della casa 2) se il tuo balcone è (faccio un'ipotesi) al terzo piano "guadagni" altri gradi di temperatura perchè l'aria fredda (essendo "pesante") si deposita negli strati più bassi. Fai due calcoli e vedrai che non sono poi così assurdi i -12/-15 registrati in campagna. Le stazioni meteo misurano la temperatura a circa 1,5 metri dal suolo ed giusto per dare un'idea di come l'aria fredda "lavora" tra l'altezza della stazione e il suolo di solito ci sono circa 2-3 gradi di differenza (insomma i ns piedi soffrono più freddo :-). In merito alle varie polemiche sulla neve le trovo sinceramente esagerate. E' vero che questo freddo persistente ha i caratteri dell'eccezionalità (tempi di ritorno di circa 15-20 anni) ma ricordo a tutti che a Parma è sempre nevicato e a volte anche tanto (il record è un inverno con 190 cm di neve a fine 800) e comunque sia, quando nevica o fa freddo volenti o nolenti si rallenta e ci si adegua. Poi per favore basta con queste idee solo italiane che c'è la neve e quindi i poveri bambini sono tutti a rischio di tremende influenze; ho passato l'infazia a giocare giornate intere nella neve e ad andare a scuola a piedi tutte le mattine qualsiasi tempo ci fosse e sono sopravvissuto benissimo.

    Rispondi

  • Sara

    06 Febbraio @ 22.27

    Stefano, quello che con 25 cm di neve si lamenta perché la ciclabile non è pulita ci mancava nel coretto delle lamentele insulse, grazie di aver dato il tuo contributo! Quando ci sono queste condizioni climatiche è sconsigliato girare in bici e in scooter, lo scivolone è dietro l'angolo e non per colpa di ciclosi. La superficie stradale è scivolosa e girare in bici adesso è proprio da imprudenti, per cui datti pace. Se con 'sto tempo non abbiamo nulla di più grave si cui lamentarci delle ciclabili vuol dire che stiamo proprio bene (c'è gente a cui mancano acqua, luce e gas!)

    Rispondi

  • Antonio

    06 Febbraio @ 19.13

    Caro sbairdss... è certo che un paese non debba paralizzarsi... però noi non siamo la Norvegia, né la Siberia... anche fisicamente non siamo così preparati....dico semplicemente che questo è un periodo di gelo intenso, come è già capitato di sicuro in passato.. però ciò sta creando problemi anche alla salute dei cittadini... qualche giorno di tregua per tutti non fa male...in molte scuole davvero classi decimate....cmq passerà anche questo! Saluti

    Rispondi

  • ciocco

    06 Febbraio @ 17.40

    Alla faccia del riscaldamento globale! Avete notato che non se ne parla piu' ? Qui a Parma fa un freddo cane, da giorni e' tutto ghiacciato! A quei contaballe del global warming gliela darei io la carbon tax, in testa!!!

    Rispondi

  • Geronimo

    06 Febbraio @ 17.17

    Stefano, io ho sempre saputo che per frontista si intende il proprietario che ha ad esempio la casa su una via e da quello che so la pulitura dei marciapiedi spetta ai frontisti, ovvero a chi si affaccia sulla via, non vedo quindi come possano essere impegnati i frontisti alla pulizia delle rotonde. Comunque se posso dire la mia quest’anno il piano neve è andato bene, magari qualche strada è ancora sporca ma rispetto agli altri anni le vie principali e la quasi totalità delle frazioni sono state ripulite a Parma. Tra l’altro mi sarei aspettato le consuete critiche dei partiti politici a maggior ragione per l’imminenza delle elezioni e invece a parte i deliri della lega nord, nessuno a destra o sinistra si è lamentato, segno che i motivi per farlo erano davvero pochi almeno a Parma

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

1commento

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Notiziepiùlette

Ultime notizie

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

ECONOMIA

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

Lealtrenotizie

incidente

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

PERSONAGGIO

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

referendum

Renzi si dimette: "La sconfitta è mia. L'esperienza del mio governo finisce qui"

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro ai minimi da 20 mesi: peggio che dopo la Brexit - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

3commenti

Torrile

Incidente a Bezze: auto finisce fuori strada, un ferito grave

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

Granata, friulani e veneti: successi importanti

4commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

10commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

Basket

Basket, serie A: Brindisi schianta Sassari, ok Caserta

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)