-5°

Provincia-Emilia

Assistente aggredita: a Traversetolo scoppia la polemica

Assistente aggredita: a Traversetolo scoppia la polemica
2


Bianca Maria Sarti
Procedono le indagini sull’aggressione all’assistente sociale colpita al volto lunedì scorso mentre svolgeva il suo lavoro nel suo ufficio all’interno del Comune.
 La donna sarebbe stata colpita da un  italiano di circa quarant’anni, alto e robusto, non residente a Traversetolo ma, con molta probabilità, a Basilicanova. L’uomo, già noto ai servizi sociali di Montechiarugolo, è entrato in Comune lunedì  intorno alle 11, e si è diretto verso l’ufficio del la donna, di circa 30 anni, colpendola con un pugno in faccia. L’assistente sociale ha chiesto aiuto alle colleghe presenti, che sono riuscite a tenere sotto controllo la situazione e a far allontanare l’uomo. Il movente del gesto non è stato ancora chiarito e sulla questione vige il massimo riserbo. L’indagine è stata presa in carico dalla Polizia Municipale dell’Unione Pedemontana il cui comandante, Cristina Caggiati, fa sapere che, vista la circostanza particolare, è stato attivato il  Nucleo prevenzione violenze di genere e in famiglia.
 Nel frattempo in Comune è polemica sulle affermazioni della collega, testimone dei fatti, che avrebbe dichiarato di «avere paura» nello svolgere il suo lavoro e di aver presentato, insieme a un famigliare, diverse segnalazioni negli ultimi due anni per fare presente il problema delle minacce e delle intimidazioni cui sarebbero esposte le dipendenti del Comune. «Non abbiamo inviato veri e propri reclami scritti – rettifica il famigliare della donna che ha assistito all'episodio – ma abbiamo fatto diverse segnalazioni verbali, per fare presente il problema del rischio a cui sono esposte le dipendenti». «Non abbiamo mai ricevuto nessuna segnalazione scritta o verbale su questo argomento – smentisce  l’assessore ai servizi sociali Gabriella Ghirardini, mostrando i tabulati delle segnalazioni dal 2007 ad oggi – Sono molto rammaricata per le parole riportate da questa anonima dipendente comunale e dal suo famigliare. Non mi sono mai sottratta e ho sempre fatto anche di più del mio ruolo di assessore». Anche il sindaco Ginetto Mari interviene: «Da quando sono sindaco non ho mai ricevuto alcuna segnalazione scritta o verbale sulla preoccupazione dei dipendenti di qualsiasi ufficio o su qualche minaccia ricevuta. Non credo  siano continuamente minacciati». 
Da marzo, a seguito della ristrutturazione degli edifici, in corso da mesi, verranno spostati gli uffici della Pedemontana Sociale e gli assistenti sociali avranno un ingresso a parte: «Questo non significa – chiarisce la Ghirardini – che gli utenti dei servizi sociali siano dei soggetti di cui avere paura. Non è mai successo nulla in oltre 20 anni di presenza dei servizi, collocati all’interno del Comune come nella maggior parte dei paesi. Peraltro l’uomo in questione non è neppure di Traversetolo...». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gabriella ghirardini

    10 Febbraio @ 15.53

    Sono veramente strabigliata da come le persone possano permettersi di fare delle affermazioni cosi gravi senza nemmeno conoscere i fatti anche se , mi rendo conto,leggendo gli articoli pubblicati non è difficile fare confusione. Per dovere di cronaca mi sento di dover chiarire che io ero presente al momento in cui la nostra assistente sociale ha fatto la sua deposizione ai vigili dell'Unione Pedemontana Parmense accorsi in Municipio dopo il grave episodio di violenza, mi sono premurata di accompagnarla personalmente al pronto soccorso e lo avrei fatto per chiunque anche da privato cittadino come pensio sia normale fare.Chi si è lamentato in modo anonimo con la giornalista non è la vittima ma una persona anonima che pare abbia anche fornito il numero privato della professionista aggredita perchè potesse essere intervistata. Viceversa, in accordo con la nostra assistente sociale e seguendo una prassi che è obbligatoria in situazioni come questa in cui l'aggressore era ancora a piede libero si è pensato solo a "mettere al sicuro" la vittima evitando clamore in quel momento delicato. Immaginate come sarà stata contenta dopo aver letto i commenti apparsi nei giorni scorsi sulla gazzetta online in cui onesti cittadini scrivevano inpunemente che è giusto picchiare le "cattive" assistenti sociali.UNA VERGOGNA. Buttare fango poi sugli amministratori è una cosa che non fa nemmeno notizia. Quindi lei voti chi creda ma grazie a Dio c'è chi può andare a testa alta perchè fa semplicemente il proprio dovere anche nel campo della tutela della donne. Cordiali saluti . Gabriella Ghirardini assessore ai servizi sociali del Comune di Traversetolo

    Rispondi

  • elisabetta

    10 Febbraio @ 11.18

    Egr. Sig. Sindaco, mi sembra che qui si stia perdendo il fulcro della questione. Una ragazza è stata aggredita, nella Casa Comunale, e Lei come risponde? Dando la caccia alle streghe. Fortunatamente c'è chi ha denunciato l'accaduto (a cui secondo me andrebbe data una medaglia), in quanto vedo che Lei e l'Assessore fata a gara a nascondere la cosa e a far passare la povera vittima da carnefice. Non credo proprio che alle prossime elezioni le donne del paese la rivoteranno....io almeno sicuramente no. Saluti

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

2commenti

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gli stuzzichini per aperitivo della Peppa

LA PEPPA

Ricette in video: gli stuzzichini per aperitivi

Lealtrenotizie

Camion in fiamme: tangenziale bloccata in direzione Noceto

Parma

Camion in fiamme: tangenziale bloccata in direzione Noceto

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

4commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: domani il funerale a Langhirano Video

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

21commenti

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

7commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

TV PARMA

Primarie del centrosinistra: i candidati scenderanno a tre? Video

1commento

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

4commenti

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

16commenti

Lutto

Addio a Ines Salsi, una vita piena di fede

Il racconto

«Quando Roosevelt si insediò al Campidoglio»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

5commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

rigopiano

Quello spazzaneve che non è mai arrivato

Gran Sasso

Il salvataggio a Rigopiano: le foto

SOCIETA'

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

4commenti

SPORT

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

Calcio

LegaPro: tre partite rinviate per maltempo

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta